ATI: High Definition per tutti con UVD?

ATI: High Definition per tutti con UVD?

La compagnia canadese introdurrà il processore Xilleon, cuore di Universal Video Decoder nella prossima serie di soluzioni Radeon di fascia media, per la gestione dei contenuti HD

di pubblicata il , alle 14:11 nel canale Schede Video
ATIRadeonAMD
 

Dal sito HKEPC giungono alcune nuove informazioni riguardanti la prossima GPU ATI di fascia media, attualmente conosciuta con il nome in codice di RV550. In particolare le notizie parlano dell'introduzione di un sistema di decoding video dedicato esclusivamente alla gestione dei flussi video ad alta definizione.

Si tratta di ATI Universal Video Decoder (UVD), che trova il nucleo di elaborazione principale nel processore video Xilleon, soluzione sviluppata dalla stessa compagnia canadese e già normalmente impiegata all'interno di LCD TV e schermi al plasma e che, almeno secondo le informazioni disponibili, sarà direttamente integrata all'interno della GPU RV550.

La decisione di implementare un tale sistema di gestione dei flussi digitali nasce principalmente dall'inadeguatezza dei processori grafici di fascia media della serie X1000 nella gestione di contenuti HD

Tutte le GPU appartenenti a tale serie, infatti, sono in grado, grazie alla tecnologia ATI AVIVO, di offrire supporto hardware alle codifiche H.264 e VC-1. Tuttavia la gestione dei flussi in formati 1080p è appannaggio solamente delle schede di fascia più elevata, come le soluzioni Radeon X1800 e X1900, mentre le schede video di fascia entry-level e di fascia media sono in grado di gestire solamente risoluzioni 720p.

La volontà di ATI di fornire un pieno supporto HD attraverso tutta la linea di prodotti, ha dato quindi alla compagnia stessa lo stimolo per implementare la soluzione UVD nelle schede di fascia media. Si tratta certamente di un segnale importante, che permette la fruizione di contenuti Blu Ray e HD-DVD facendo uso solamente della GPU.

Il chip RV550 integrerà ovviamente anche un core video 3D, attualmente identificato in una soluzione basata su chip RV516. Poche le informazioni disponibili a tal proposito: si parla di frequenze operative di 600MHz e 800MHz rispettivamente per core e memoria, la quale dovrebbe essere implementata con interfaccia a 128-bit.

I primi prototipi di schede video basati su GPU RV550 saranno disponibili nel corso del mese di Settembre, mentre la produzione in volumi verrà avviata solamente verso la fine dell'anno. Secondo le informazioni disponibili, due saranno le versioni di schede basate su RV550: una che prevede due porte DVI e una che prevede l'impiego di una porta DVI e di connessioni HDMI, queste ultime a discrezione dell'assemblatore. Il prezzo di vendita è previsto essere al di sotto dei 200 dollari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkangel66601 Agosto 2006, 14:29 #1
Ma il problema fin'ora era la potenza di calcolo, vuol dire che le medie di Next gen saranno potenti quanto X1800 o giù di li
Gerardo Emanuele Giorgio01 Agosto 2006, 14:34 #2
credo abbiano risolto con circuiteria dedicata piuttosto che aumentare la potenza di calcolo...
MiKeLezZ01 Agosto 2006, 14:49 #3
tutto questo con il modico tradeoff di 20W in più di assorbimento, che si aggiungono agli attuali 70W ;O
ehehe se avete dato un a letta a xbitlabs...

eppure, nvidia non ha di questi problemi... forse un chip dedicato non è proprio la soluzione migliore
Darkangel66601 Agosto 2006, 15:09 #4
Bisogna riconoscere pero che Ati ha un po' trascurato la fascia media di mercato X1600, mentre nVidia ha fatto la serie 7600 che a confronto Vola alla grande, non c'è probabilmente bisogno di chip dedicati basta la GPU per nVidia.
bs8201 Agosto 2006, 15:12 #5
mikelezz...ma che cavolo dici? nvidia ne ha eccome di problemi....tantè che avivo resta sempre molto superiore al purevideo, e con questa aggiunta lo sarà ancora di più, in più fasce di prodotto e a minor prezzo... mah....sei proprio un fan boy....
Murakami01 Agosto 2006, 15:17 #6
Originariamente inviato da: bs82]mikelezz...ma che cavolo dici? nvidia ne ha eccome di problemi....tantè
avivo resta sempre molto superiore al purevideo[/B], e con questa aggiunta lo sarà ancora di più, in più fasce di prodotto e a minor prezzo... mah....sei proprio un fan boy....

Nient'affatto: con l'introduzione dei forceware serie 90 le carte in tavola sono cambiate ed il PureVideo è perfettamente competitivo con l'Avivo, se non addirittura superiore.
MiKeLezZ01 Agosto 2006, 15:20 #7
Originariamente inviato da: bs82
mikelezz...ma che cavolo dici? nvidia ne ha eccome di problemi....tantè che avivo resta sempre molto superiore al purevideo, e con questa aggiunta lo sarà ancora di più, in più fasce di prodotto e a minor prezzo... mah....sei proprio un fan boy....

ahahah
vedo che non serve neppure che ti rispondo
sarà il caso di aggiornarci un attimino, che dici
leoneazzurro01 Agosto 2006, 15:21 #8
Originariamente inviato da: bs82]mikelezz...ma che cavolo dici? nvidia ne ha eccome di problemi....tantè
sei proprio un fan boy[/B]....


Evitiamo questi commentini tra utenti? Grazie.
DenFox01 Agosto 2006, 15:28 #9
@ Murakami: vai a vedere l'ultima recensione di hwupgrade avivo vs purevideo, è competitivo ma ci vuole ben altro per superare avivo.

@ MiKeLezZ: in effeti vai sempre contro ATi, comunque non voglio accusarti di niente , ma ogni tanto bisogna anche riconoscere la superiorità di ATi in certi campi.
May8101 Agosto 2006, 15:36 #10
veramente un dsp integrato specifico per la decodifica dell'HD consumerà sicuramente molto meno di una decodifica via GPU o CPU.
Vedremo poi i test di durata della batteria durante la riproduzione di un flusso HD se ho ragione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^