ATI acquista parte di XGI

ATI acquista parte di XGI

ATI conferma alcuni rumors emersi nei giorni scorsi, completando l'acquisizione di alcune parti della taiwanese XGI

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:32 nel canale Schede Video
ATI
 

Nei giorni scorsi sono circolate varie indiscrezioni circa la possibile acquisizione, da parte della canadese ATI, dell'azienda taiwanese XGI, uno dei produttori di architetture video attualmente in commercio.

XGI è nata come spin off della divisione video di SiS, produttore taiwanese di chipset, dopo l'acquisizione nel 2003 della divisione di Trident Microsystems occupata nel settore delle soluzioni grafiche. Il successo di mercato di XGI è stato complessivamente ridotto, a motivo principalmente dei notevoli costi in ricerca e sviluppo richiesti per poter proporre soluzioni video così complesse come sono le più recenti GPU.

La compagnia nacque con le migliori intenzioni di sfidare ATI e NVIDIA su tutti i segmenti di mercato ma in seguito la soluzione XGI Volari Duo V8 Ultra, destinata alla fascia high-end, non è stata in grado di dimostrare prestazioni confrontabili con quelle dei diretti concorrenti, mentre le soluzioni di fascia bassa sono state snobbate dal pubblico. XGI ha comunque ottenuto l'interessamento di alcuni produttori di sistemi server grazie ai propri chip a basso consumo.

ATI ha acquisito Macrosynergy, azienda basata a Shanghai e sviluppata proprio da XGI con circa 100 dipendenti, oltre ad aver assunto una parte degli ingegneri XGI in California. Alla base di questa manovra l'intenzione di rafforzare la presenza ATI nel dinamico mercato cinese, oltre che di dotarsi di un team di ingegneri con esperienza nello sviluppo di nuove soluzioni.

Lo scorso giovedì XGI ha dichiarato i piani relativi al riposizionamento del proprio core-business. La compagnia ha infatti l'intenzione di spostare i propri sforzi su quei segmenti di mercato che hanno come priorità il consumo energetico piuttosto che le prestazioni e le funzionalità.

"XGI ha deciso di focalizzarsi sui mercati server ed embedded. I dettagli del nuovo piano saranno annunciati una volta che tutto sarà stato definito." ha dichiarato CP Lin, portavoce per XGI Technology.

Il comunicato stampa ufficiale è disponibile sul sito ATI a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dwfgerw07 Marzo 2006, 08:47 #1
Quindi parte di XGI continuerà a vivere
Special07 Marzo 2006, 08:53 #2
Si ma dubito che a questo punto riuscirà a contrastare ati e nvidia... peccato, mi avrebbe fatto piacere "un terzo polo"...
dwfgerw07 Marzo 2006, 09:05 #3
questo è sicuro.... diciamo che per i prossimi anni (se non decenni) difficilmente arriverà sul mercato un'azienda così forte (anche e soprattutto economicamente) da contrastare ATi e nVidia
zephyr8307 Marzo 2006, 09:29 #4
Se volesse Intel potrebbe fare qualcosa magari facendo qualche accordo cn Matrox.....nn vedo altri colossi in grado di poter contrastare ati e nvidia nel settore delle schede video!!
Gerardo Emanuele Giorgio07 Marzo 2006, 09:33 #5
Io penso che il gap tecnologico sia ormai troppo ampio tra ATI/Nvidia e qualunque altro concorrente che parte "da zero" o quasi. Bisogna trovare altre strade fuori o comunque nel mercato pc consumer, un po come ha fatto Matrox. Trovare la propria fetta di mercato insomma. Secondo me hanno fatto la scelta giusta. Oltretutto IMHO quello che conta nel mercato server non è la prestazione pura ma l'affidabilità/stabilità e un basso consumo. O almeno è quello che cercherei io in un server.
k0nt307 Marzo 2006, 10:27 #6
maledetti... 3dfx rulez
JohnPetrucci07 Marzo 2006, 10:48 #7
Un'altra speranza di maggiore concorrenza che se ne và.
Il duopolio è destinato a durare a lungo.
bs8207 Marzo 2006, 10:51 #8
i pro sono che ci saranno più teste pensanti ad ati, e proporranno succose novità, il contro è che verrà a mancare un concorrente....
hostile07 Marzo 2006, 11:27 #9
Se ATI ha preso la parte di XGI che si occupa della scrittura dei driver mi sa che un affarone non è stato
Dark Schneider07 Marzo 2006, 13:23 #10
Il duopolio è una brutta cosa. Però preferisco un duopolio a concorrenti che sono tutto tranne che dei concorrenti veri.
L'unica azienda "grossa" che potrebbe combattere ad armi pari è Matrox. Ma ha abbandonato la strada di un tempo da molti anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^