ASUS fa inversione a U: addio AREZ, viva ROG. Effetto GPP

ASUS fa inversione a U: addio AREZ, viva ROG. Effetto GPP

ASUS ha annunciato, un po' sottovoce, la fine del proprio marchio AREZ dedicato esclusivamente alle schede AMD. Sarà solo ROG il marchio per i prodotti da gioco, ora che il GeForce Partner Program è terminato

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Schede Video
ASUSAREZROG
 

Il marchio ASUS AREZ è ufficialmente defunto. Dopo la fine del GeForce Partner Program di NVIDIA, ASUS fa marcia indietro e annuncia che utilizzerà il suo (ben più noto) marchio ROG, Republic of Gamers, anche per i prodotti AMD. Viva la Repubblica, insomma.

Sembra che, in fin dei conti, il GPP abbia portato svantaggi a tutte le parti coinvolte: a NVIDIA perché ha ricevuto molte critiche anche feroci, nonché ai partner di NVIDIA che hanno sottoscritto il programma perché hanno investito risorse per creare nuovi marchi (ad esempio, anche MSI Mech 2) che sono poi stati resi inutili. Le aziende partner si sono quindi ritrovate a spendere ingenti quantità di denaro per nulla - anche se, a onor del vero, se nessuno avesse accettato le condizioni di NVIDIA il problema non si sarebbe posto.

ASUS non ha mai fatto affermazioni precise circa la sua adesione al GPP, ma le tempistiche delle sue azioni (il lancio del marchio AREZ e la sua successiva dismissione) portano a dedurre che fosse parte del programma.

Il fatto che l'account Twitter di ASUS AREZ avesse solo 129 seguaci, come riporta TechPowerUp, fa ben capire quale avrebbe potuto essere l'impatto del GPP sulla concorrenza nel caso in cui non fosse stato dismesso: di contro, ASUS ROG ha quasi 600.000 seguaci.

Aggiornamento: ASUS ha smentito la dismissione del marchio AREZ, affermando che il profilo Twitter coinvolto non è ufficiale e che l'azienda ha già fatto richiesta a Twitter affinché venga rimosso. Il marchio AREZ, quindi, è destinato a rimanere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
FroZen22 Maggio 2018, 09:40 #2
GG Nvidia GG
benderchetioffender22 Maggio 2018, 09:45 #3
sarebbe fiquo avere una scheda Arez però, da collezione sicuramente
29Leonardo22 Maggio 2018, 13:13 #4
Penosi.
CrapaDiLegno22 Maggio 2018, 13:48 #5
A parte il nome schifosissimo scelto, che già da solo giustifica l'estinzione della linea, quali sarebbero queste "ingenti quantità di soldi" investite per il nuovo marchio? Per stampare 2 scatole nuove e mandare un comunicato che dice che da oggi esistono schede con quel nome?
Pensiamo alle ingenti quantità di soldi investite per chiamare Polaris 10 prima 480, poi 580 e ora 580X.. anche per questo prodotto si sono dovuti creare ben 3 scatole diverse. Ed operare sui BIOS per cambiare le stringhe dentro. Una spesa folla, sostenuta per ben 3 volte! Senza contare la sorella minore x70!!! Un salasso!

E poi la questione su twitter: dopo 1 settimana di esistenza di nuovo marchio che cosa pretendi? O magari erano proprio solo gli unici clienti AMD rimasti sul mercato e hanno capito che fare una linea solo per loro non ha alcun senso... chi lo sa...
Piedone111322 Maggio 2018, 16:05 #6
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
A parte il nome schifosissimo scelto, che già da solo giustifica l'estinzione della linea, quali sarebbero queste "ingenti quantità di soldi" investite per il nuovo marchio? Per stampare 2 scatole nuove e mandare un comunicato che dice che da oggi esistono schede con quel nome?
Pensiamo alle ingenti quantità di soldi investite per chiamare Polaris 10 prima 480, poi 580 e ora 580X.. anche per questo prodotto si sono dovuti creare ben 3 scatole diverse. Ed operare sui BIOS per cambiare le stringhe dentro. Una spesa folla, sostenuta per ben 3 volte! Senza contare la sorella minore x70!!! Un salasso!

E poi la questione su twitter: dopo 1 settimana di esistenza di nuovo marchio che cosa pretendi? O magari erano proprio solo gli unici clienti AMD rimasti sul mercato e hanno capito che fare una linea solo per loro non ha alcun senso... chi lo sa...

Perchè sceglire un nome, studiare come pubblicizzarlo, scrivere magari gia gli spot e compagnia bella non portano via soldi?
al posto dei produttori avrei fatto cartello e confinato i prodotti nvidia in un nuovo brand chiedendo poi a Nvidia stessa di pubbicizzarlo ( e sai il divertimento poi)
CrapaDiLegno22 Maggio 2018, 21:48 #7
Originariamente inviato da: Piedone1113
Perchè sceglire un nome, studiare come pubblicizzarlo, scrivere magari gia gli spot e compagnia bella non portano via soldi?
al posto dei produttori avrei fatto cartello e confinato i prodotti nvidia in un nuovo brand chiedendo poi a Nvidia stessa di pubbicizzarlo ( e sai il divertimento poi)

Stiamo parlando di fare una scatola nuova e un comunicato con un volantino da dare alla stampa per una scheda video già esistente, non di progettare un'auto da zero!
Anche quando fai il rebrand di una scheda devi fare esattamente quanto fai per una nuova linea, studiare come pubblicizzarlo e inventarti una campagna pubblicitaria che tenti di farlo sembrare diverso da quello vecchio. Non si parla certamente di "ingenti quantità di soldi". Anche perché dubito abbiano pagato qualcuno che gli inventasse quel nome così orribile. Avranno usato il nome dei cane, del gatto o del pappagallo di qualcuno del reparto marketing quasi sicuramente.
Se spendessero "ingenti quantità di soldi" per fare queste cose a quest'ora avrebbero già chiuso baracca e burattini da tempo, visto il venduto e il numero di rebrand che hanno fatto in questi anni.

P.S: L'aggiornamento alla notizia dice che la linea con il nome di pappagallo esotico continuerà a esistere. Quindi tutto risolto.. a parte il nome

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^