Anche raytracing per le future GPU NVIDIA

Anche raytracing per le future GPU NVIDIA

NVIDIA anticipa l'acquisizione di RayScale, azienda specializzata nelle tecniche di raytracing: sempre più flessibilità nelle GPU di prossima generazione

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:35 nel canale Schede Video
NVIDIA
 

In occasione di un evento stampa che si è svolto nella giornata di ieri a Santa Clara, NVIDIA ha anticipato di aver completato l'acquisizione di un'azienda specializzata nelle tecniche di raytrace. Fonte della notizia è il sito PCPer, con questa notizia. Parliamo di RayScale, azienda che opera nel settore da circa 10 anni e che ha sviluppato LightNow, un prodotto specificamente pensato per l'abbinamento con il software Maya di Autodesk.

LightNow è un motore di rendering ibrido che utilizza tecniche di rasterizzazione e di raytracing in modo congiunto sulla stessa immagine: questo permette di ottenere i migliori risultati visivi complessivi sfruttando i vantaggi prestazionali specifici di ciascuna di queste tecniche.

Questo annuncio può da un lato sorprendere, considerando l'attenzione attuale di NVIDIA per le tecniche di rasterizzazione di tipo tradizionale e per l'aspro scontro in atto con Intel incentrato sulle soluzioni Larrabee e sulla loro dipendenza dalle tecniche di raytracing.

D'altro canto, è evidente come il futuro sviluppo della grafica 3D per applicazioni videoludiche sia destinato a dipendere sia da tecniche di rasterizzazione che da quelle di raytracing. In varie occasioni la stessa NVIDIA, per mezzo del proprio chief scientist David Kirk, ha rimarcato l'importanza del raytracing in abbinamento ad altre tecniche per la generazione e il rendering di una scena 3D.

Di fatto, quindi, l'annuncio dell'acquisizione di RayScale da parte di NVIDIA lascia chiaramente intendere come l'intenzione del produttore americano sia quella di anticipare le evoluzioni di mercato, sviluppando le proprie architetture hardware in modo tale da poter sfruttare in modo efficiente quelle tecniche che, nel corso del tempo, diventeranno predominanti nel settore videoludico e della generazione di scene 3D in generale.

E' bene rimarcare che gli effetti di questa acquisizione non vedranno di certo la luce in prodotti di prossimo debutto da parte del produttore americano. Le schede GeForce GTX 200, nuova generazione di GPU top di gamma attesa al debutto nel corso del mese di Giugno, non riteniamo che potranno integrare tecnologie specifiche per le tecniche di raytracing.

Se le intenzioni di NVIDIA sono ora chiare, e se Intel non ha nascosto di aver scelto di investire nelle tecniche di raytracing per la propria architettura Larrabee, resta ora da capire in che direzione lavorerà AMD con la propria serie di future GPU. E' presumibile che il produttore americano possa seguire un approccio ibrido, introducendo funzionalità specifiche per il raytracing all'interno del proprio know how legato alle tecniche di rasterizzazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nico88desmo23 Maggio 2008, 12:42 #1
Ora ha acquisito rayscale per il raytracing, un pò di tempo fà Ageia per la fisica: nVidia si stà espandendo sempre di più.
Spero che queste acquisizioni porteranno dei benefici nei giochi futuri.
grifis8723 Maggio 2008, 12:50 #2
spero che queste acquisizioni nn portino versol il monopolio delle schede video...altrimenti è finita lol
Fray23 Maggio 2008, 12:51 #3
bhè non "condivido" la politica delle acquisizioni ma è cmq inevitabile per nvidia muoversi verso il raytrace...
supermario23 Maggio 2008, 12:59 #4
secondo me i primi a vedere qualcosa saranno gli acquirenti delle soluzioni quadro


vuoi mettere che vantaggio fare il raytracing anche con la GPU?
robert198023 Maggio 2008, 13:04 #5
finalmente!
DevilsAdvocate23 Maggio 2008, 13:42 #6
Ehm.... ma Nvidia non produce "Gelato" da anni? Non sara' che questa
acquisizione dipende piu' dall'intenzione di fornire un buon renderizzatore
renderman per i grafici professionisti?

Non per rompervi le uova nel paniere ma Rayscale produce software,
non hardware...

Tra l'altro la stessa Intel ha confermato che
Larrabee non sara' raytrace ma solo raster...

I've been trying to keep quiet, but I need to get one thing very clear. Larrabee is going to render DirectX and OpenGL games through rasterisation, not through raytracing.
appleroof23 Maggio 2008, 13:52 #7
Ottimo, non può che fare piacere il rafforzamento di un'azienda per contrastare Intel, almeno in parte. Se Amd si riprende, con il suo progetto fusion (magari ovviamente non nella versione più immediata, che se nn ricordo male si "limita" ad una cpu multicore e una gpu nello stesso package) potremmo avere un futuro con 3 competitori che non può che far bene agli utenti....vedremo
dovella23 Maggio 2008, 14:14 #8
mentre poi si prepareranno dei motori grafici per il raytracing passeranno almeno 5 o 6 anni , quindi ........

chaosbringer23 Maggio 2008, 14:49 #9
Veramente c'è già qualcuno che ci sta lavorando
http://www.redway3d.com/pages/index.php
bs8223 Maggio 2008, 14:54 #10
certo che per tirare in mezzo rayscale con le gpu ce ne vuole di "coraggio giornalistico".... -_- mah.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^