AMD rilancia GPUOpen con una suite di nuovi strumenti FidelityFX

AMD rilancia GPUOpen con una suite di nuovi strumenti FidelityFX

CACAO, SSSR, LPM e SPD: dietro a queste sigle si celano quattro nuove tecnologie grafiche implementate da AMD all'interno del toolkit FidelityFX, la suite di strumenti con cui gli sviluppatori possono creare giochi e contenuti sempre più realistici.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Schede Video
AMDRadeon
 

AMD ha annunciato l'integrazione di quattro nuove tecnologie grafiche all'interno di FidelityFX, il toolkit per sviluppatori creato per facilitare lo sviluppo di contenuti con un'elevata fedeltà visiva. Dopo aver presentato il Contrast Adaptive Sharpening (CAS) insieme alle schede video Radeon RX 5700 nell'estate dello scorso anno, l'azienda ha svelato Stochastic Screen Space Reflections (SSSR), Luminance Preserving Mapper (LPM), Single Pass Downsampler (SPD) e Combined Adaptive Compute Ambient Occlusion (CACAO).

Stochastic Screen Space Reflections (SSSR) è l'implementazione di AMD della popolare tecnica Screen Space Reflection, con la quale gli sviluppatori puntano a ricreare riflessi realistici senza pesare troppo sulle prestazioni finali. Non è infatti necessario renderizzare due volte la geometria della scena, ma si tratta di un effetto di post processing che sfrutta l'informazione già presente nell'immagine renderizzata.

Luminance Preserving Mapper (LPM) consente di mostrare a schermo quante più sfumature di illuminazione e ombreggiatura. Secondo AMD, con FidelityFX LPM l'integrazione dell'HDR è facile e veloce, ed è possibile preservare un gamut (l'insieme di colori riprodotti) elevato.

FidelityFX SPD, o Single Pass Downsampler, ha un nome abbastanza esplicativo e serve per facilitare l'applicazione di un sottocampionamento qualora se ne avesse bisogno. "Forse state portando un buffer a una risoluzione inferiore per ragioni prestazionali, o forse state generando una catena MIPmap. Il modo standard per fare tutto questo è semplice, ma introduce potenzialmente molti intoppi nella pipeline grafica. Supera quegli intoppi usando Fidelity SPD, il nostro Single Pass Downsampler che può generare fino a 12 livelli MIPmap di una texture in un singolo passaggio dello shader".

Infine, ecco CACAO (Combined Adaptive Compute Ambient Occlusion), una soluzione che si origina dalla tecnica Adaptive Screen Space Ambient Occlusion sviluppata da Intel. AMD afferma di averla espansa e ottimizzata. "Prima di tutto, abbiamo spostato il tutto sulla parte di calcolo, dandovi la libertà di svolgerla su una coda di elaborazione o una grafica. Abbiamo anche effettuato alcuni importanti interventi sulle trasformazioni di dati che l'effetto comporta. Infine, abbiamo integrato anche un'opzione di upsampling per permettervi di ottenere un'occlusione ambientale di alta qualità con un impatto adattabile al gioco".

Ulteriori dettagli, con dimostrazioni e risorse tecniche, potete trovarli all'interno del rinnovato sito dell'iniziativa GPUOpen, l'iniziativa di AMD volta a creare una suite simile negli intenti a Nvidia GameWorks, ma con connotati il quanto più possibile open source. Tutte queste tecnologie saranno verosimilmente implementabili anche in ambito console, infatti AMD parla di compatibilità con l'architettura RDNA, la cui seconda evoluzione rappresenta la base di PS5 e Xbox Series X.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto12 Maggio 2020, 09:27 #1
La mia 5700 ha il 70% di cacao,quando accendo il PC mi viene il diabete!
lucusta13 Maggio 2020, 04:52 #2
assai più interessante è il tool Radeon GPU Profiler, RGP, da usare sullo sfruttatissimo UE4, che aiuta ad ottimizzare le prestazioni dei giochi su UE, elargendo consigli sull'ottimizzazione generale su tutte le schede e particolare per la profilatura delle GPU AMD (nella pagina indicano che stanno cercando di fare linee guida anche per l'ottimizzazione della profilatura delle CPU AMD).

AMD si stà muovendo sul suo maggior ostacolo: ottimizzare UE4, scritto a bene e consumo di nvidia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^