AMD: l'era delle schede video con 4GB di memoria è agli sgoccioli

AMD: l'era delle schede video con 4GB di memoria è agli sgoccioli

AMD ha pubblicato un post sul proprio blog in cui ricorda come la quantità di memoria grafica a bordo delle schede video sia una caratteristica importante: 4 GB iniziano a essere insufficienti e l'arrivo dei giochi pensati per le console next-gen accentuerà il problema.

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Schede Video
AMDRadeon
 

Con un post sul proprio blog (a dire il vero vecchio di un mese, ma finora passato in sordina), AMD ha lanciato a un messaggio chiaro e tondo ai videogiocatori PC: acquistate una scheda video con 6 e 8 GB di VRAM se volete assicurarvi un futuro senza problemi.

Il post "Game Beyond 4GB" scritto da Adit Bhutani, Product Marketing Specialist per Radeon e Gaming di AMD, evidenzia quello che già in molti avevano capito (e sperimentato) da tempo: 4 GB di memoria video iniziano a stare stretti. "Alcuni dei più recenti giochi AAA beneficiano enormemente di più VRAM disponibile per immagazzinare gli asset necessari, giocare a risoluzioni più alte e abilitare gli ultimi effetti visivi".

Secondo Bhutani, avere poca memoria grafica a disposizione, persino in Full HD, farà incappare sempre più giocatori in messaggi di errore e avvisi di aver raggiunto dei limiti, oltre a restituire prestazioni inferiori e artefatti durante il gameplay, come stuttering e texture non riprodotte proprio nel modo pensato dagli sviluppatori.

Per illustrare il concetto AMD ha guardato in casa propria, sottolineando come in Doom Eternal la RX 5500 XT da 8 GB consenta di giocare in Full HD con dettaglio Ultra Nightmare a 75 fps, mentre la variante da 4 GB non riesca nemmeno a impostare quel livello di dettaglio (non che, qualitativamente parlando, rappresenti un problema con quel titolo come dimostrato nella nostra prova). In generale le prestazioni con svariati giochi però ne giovano parecchio, con un +19% di media a parità di scheda nel passaggio da 4 a 8 GB.

Il messaggio che AMD vuole lanciare è triplice: anzitutto vuole "mettere in cattiva luce" le proposte rivali concorrenti, con la serie GeForce GTX 16 che conta modelli con 4 o al massimo 6 GB di VRAM. In secondo luogo punta a ricordarci che sta arrivando una nuova generazione di giochi pensati per le console di prossima generazione, equipaggiate con 16 GB di memoria, il doppio della generazione attuale. Infine, AMD vuole rimarcare come da anni abbia puntato sull'offrire quanta più VRAM possibile, con schede come le Radeon RX 570, 580 e 590 tutte munite di un massimo di 8 GB di memoria.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
puppatroccolo05 Giugno 2020, 17:47 #1
La 5600 xt l'avrà fatta uscire qualcun altro allora, non amd...
Ale55andr005 Giugno 2020, 17:51 #2
dovrebeb esserlo anche quella delle schede da 8, quantomeno dalla fascia media in su
aldo87mi05 Giugno 2020, 18:32 #3
la verità è che oggi in Full Hd si gioca bene ancora con una vecchia Gtx 970 da 4GB e anche a dettagli Alti. Se poi vogliamo andare in 4k, un buon 90% dei giochi sono giocabili persino con una Gtx 1070, senza scomodare la Gtx 1080 o schede superiori.

Comunque, il fatto che le future PS5 e Xbox avranno a disposizione 16GB di memoria e ray tracing, nel caso di porting di giochi da console a PC per farli girare bene serviranno schede video PC molto più potenti, sicuramente almeno da 8GB di Vram e certamente il ray tracing diventerà tra un annetto un requisito indispensabile per qualunque scheda video anche di fascia medio-bassa. Dipende tutto dal mercato console, è quello che comanda: se PS5 e nuova Xbox si evolveranno verso il ray tracing universale nella maggior parte dei giochi in sviluppo futuro per la next-gen, allora anche il mercato PC e le schede video mainstream saranno dotate di tale tecnologia anche nella fascia entry level e diventerà dunque indispensabile
ghiltanas05 Giugno 2020, 18:45 #4
Quindi al prossimo giro mi auguro 8 giga in fascia media e 16 dalla medio alta in su
StylezZz`05 Giugno 2020, 19:23 #5
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Il messaggio che AMD vuole lanciare è triplice: anzitutto vuole "mettere in cattiva luce" le proposte rivali concorrenti, con la serie GeForce GTX 16 che conta modelli con 4 o al massimo 6 GB di VRAM. In secondo luogo punta a ricordarci che sta arrivando una nuova generazione di giochi pensati per le console di prossima generazione, equipaggiate con 16 GB di memoria, il doppio della generazione attuale....


E in terzo luogo aggiungerei anche che ci sono ancora molte schede Polaris da smaltire
Bradiper05 Giugno 2020, 19:31 #6
Immagino un rtx 3000 ti super con 16 gb a soli 1800 euro al mese...
capodistria05 Giugno 2020, 20:39 #7
ci sarà sicuramente un abbattimento dei costi per le schede
OrazioOC05 Giugno 2020, 21:04 #8
Si vabbe', finchè gli sviluppatori scialacquano vram è ovvio che bisognerà montare più vram sulle schede, peccato che amd e nvidia siano ferme sugli 8gb da 4 anni sulla fascia medio alta, i primi che si devono adeguare sono proprio loro.
corvazo05 Giugno 2020, 21:25 #9
Ma va le prestazioni non cambiano se si passa dai 4 GB ai 8 GB a meno che non dovete passare ad utilizzare monitor più grandi di 1080p. Ma da quello che ho sempre sentito ci vogliono delle schede di fascia molto alta per gestire giochi che chiedano realmente più di 6 GB.
Ho l'impressione che fino a fine anno AMD venderà sempre meno schede video e intanto ci sono ancora delle Polaris nei magazzini.
MiKeLezZ05 Giugno 2020, 21:32 #10
Basta abbassare le impostazioni grafiche da ultra a high. Perdita qualitativa pressoché zero. Fine.
Oramai sono cent'anni che ho sempre la solita VGA... che comunque ha 6GB e sono a posto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^