AMD: i 65nm di TSMC per le GPU

AMD: i 65nm di TSMC per le GPU

Le due aziende confermano il proprio rapporto di collaborazione coronato inoltre dal raggiungimento del traguardo dei 2 milioni di wafer consegnati

di pubblicata il , alle 08:20 nel canale Schede Video
AMD
 

In un comunicato stampa congiunto, AMD ha annunciato di aver selezionato il processo produttivo a 65 nanometri di TSMC per la realizzazione delle GPU che andranno ad equipaggiare le schede video di prossima generazione.

L'annuncio giunge in concomitanza di un traguardo importante per le relazioni commerciali delle due aziende, ovvero la consegna dell'equivalente di due milioni di wafer da 200 millimetri alla divisione Visual and Media Business (ovvero la realtà precedentemente nota con il nome di ATI Technologies) in meno di dieci anni.

Dirk Meyer, presidente e Chief Operative Officer di AMD, ha dichiarato: "Il processo a 65 nanometri di TSMC è una tecnologia consolidata che permette di raggiungere eccezionali prestazioni per le nostre GPU di fascia alta, fornendo al contempo bassi consumi ed elevata densità per le soluzioni notebook e multimediali".

Rick Tsai, presidente e Chief Executive Officer di TSMC, ha aggiunto: "AMD (ATI) ha riscontrato un ampio successo nel corso dei dieci anni passati e il raggiungimento del traguardo di due milioni di wafer consegnati è una prova della qualità e della forza della nostra collaborazione".

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico24 Maggio 2007, 08:44 #1
Chissà quanto costa produrre un wafer e a quanto viene venduto...

^^
petr24 Maggio 2007, 08:46 #2
L'abbassamento dei consumi è forse ad una svolta?... Sarebbe ora
Bluknigth24 Maggio 2007, 08:54 #3
Temo che salvo mignaturizzazione delle attuali soluzioni, l'intenzione sia come sempre produrre processori con frequenze più alte.

Chissa con questi wafer sarà prodotta la famosa X2900XTX...

Temo che i consumi scendaranno di poco. Non sempre mignaturizzare diminuisce i consumi, soprattutto se non coadiuvate da altre tecnologie.

C'è da sperare che il primo vero progetto grafico di AMD vada nella direzione che hanno preso le CPU, cioè aumento delle prestazioni e riduzione dei consumi.

Altrimenti tra qualche anno i contratti a 6KW non basteranno ai videogamer più incalliti.
Rubberick24 Maggio 2007, 09:06 #4
raga' ma e' ovvio che sara' cosi' l'r600 era gia' in cantiere di ati quando amd se l'e' comprata..

dovete aspettare un po' prima che vengano cambiati i piani produttivi xD

e' paradossalmente logico che r600 non sia cosi' performante
faber8024 Maggio 2007, 09:23 #5
......"Il processo a 65 nanometri di TSMC è una tecnologia consolidata che permette di raggiungere eccezionali prestazioni per le nostre GPU di fascia alta, fornendo al contempo bassi consumi ed elevata densità per le soluzioni notebook e multimediali".....

hanno scoperto l'acqua calda...... è da 2 generazioni di schede che imploriamo la miniaturizzazione a 65, e questi ancora a darci 8800 e 2900 a 70 gradi.......
ma per favore, che imparino da Intel, che dopo i fornetti Netburst ha messo la testa a posto e ha capito che con l'aumento bruto dei clock nn si va lontano..... mah
SuperSandro24 Maggio 2007, 09:33 #6

Perché no?

Non ho mai capito una cosa: quanto costa proporre una nuova scheda - basata su un chip innovativo - che richieda solo un dissipatore passivo?

Mi spiego meglio: dopo aver messo in produzione un chip, potrebbero proporre due schede. La prima superperformante a ultra MHZ, la seconda performante solo quanto basta per evitare ventole.

Le richieste del mercato potrebbero fornire un certo orientamento sulle reali esigenze degli utenti, anche se limitatamente ad alcune "nicchie".

O no?
~efrem~24 Maggio 2007, 09:48 #7
Signori, ok miniaturizzazione, ok tutto quanto, ma considerate bene un piccolo fattore.

Le schede video di alta fascia, le top di gamma, saranno sempre (+ o -) dei forni, lo sono sempre state... o meglio scaldano sempre più delle controparti di fascia media, dalla radeon 8500 in su hanno sempre avuto consumi e temperature superiori alla media dell'epoca.

Se non erro è anche ben specificato nelle roadmap di AMD, schede video top di gamma con consumi superiori ai 200W (se non erro) per le categorie inferiori invece si cerca realmente un contenimento dei consumi (dai 65W in giù.

Insomma, la moglie piena e la botte ubriaca non si possono avere
nightmare7824 Maggio 2007, 10:20 #8
Secondo me, per risolvere il problema del consumo, bisogna aspettare che intraprendino la strada dei processori e cominciare a produrre schede grafiche mutli gpu. Solo in questo modo si potranno avere schede che nn siano forni crematori. E ovvio che questo vorrà dire cambio radicale di tecnologia, sviluppo di software che sfruttino i multi core etc.
Opteranium24 Maggio 2007, 10:27 #9

ma infatti..

appoggio l' idea di SuperSandro

IMHO potrebbero fare, fra i milioni di modelli che producono, UN tipo di scheda che consuma e scalda poco, con dissi passivo, e magari con funzioni TV, ecc.. ideale per un HTPC.

Perchè non creano un reparto specifico che, invece di creare un' architettura nuova ogni 6 mesi, ne progetti una e ci lavori per bene sopra, la renda matura, efficiente, con driver adeguati, ecc.. e poi ce la proponga come soluzione a basso consumo e alto rendimento? Non credo sia impossibile e non penso che ci rimetterebbero granchè, anzi. Forse perderebbero nei primi tempi, ma va visto come un investimento a lungo termine.
In un mercato come gli HTPC non c'è ricerca sfrenata di prestazioni: penso che la gente desideri di più qualità video, funzioni "speciali", possibilità di registrazione, di encoding, ecc....
Ormai le GPU sono processori potentissimi, anche quelli più infimi - IMHO - se adeguatamente sfruttati, renderebbero di molto.

Io, per esempio, gliela comprerei subito. Mica siamo tutti videogiocatori!!
Ciaba24 Maggio 2007, 10:41 #10
...secondo me ci saranno appunto molte novità proprio sul lato consumo e i 65nm dedicati al reparto GPU non sono un caso. Daltronde fino all'uscita di conroe la filosofia AMD aveva intrapreso la strada "maggiori prestazioni con hardware ridotto"...e mentre intel sfornava(è proprio il caso di dirlo), cpu a millemila hz amd otteneva prestazioni migliori con frequenze più basse e consumi ridotti. Poi intel ha imparato e sappiamo tutti com'è andata...ma ora stiamo parlando di GPU e in questo campo si è vista solo una corsa sfrenata al consumo e alla crescita, ergo per me ci sono ottimi margini di miglioramento e ottimizzazione...anche dal lato driver.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^