AMD continua nel supporto a Bullet Physics

AMD continua nel supporto a Bullet Physics

AMD continua nella promozione di tecnologie per la gestione degli effetti di fisica nei videogiochi, che sfruttino la GPU e siano indipendenti dal produttore della scheda video

di pubblicata il , alle 14:29 nel canale Schede Video
AMD
 

A dispetto della progressiva diffusione dello standard PhysX tra gli sviluppatori di videogiochi, soluzione sviluppata da NVIDIA e compatibile con le proprie GPU che permette di offrire effetti legati alla fisica degli oggetti, AMD continua a confermare il proprio supporto a standard di mercato open che possano venir utilizzati dai games developer a prescindere dalla tipologia di GPU sia presente nel sistema.

L'annuncio odierno riguarda un accordo stretto unitamente a Pixelux Entertainment e Bullet Physics, incentrato sul supporto alla nuova versione di Pixelux Digital Molecular Matter (DMM). DMM è strettamente integrato con Bullet Physics, così da permettere i games developer di integrare nei propri titoli effetti legati alla fisica, utilzzzando per queso sia OpenCL sia DirectCompute. L'engine di gestione dei materiali della nuova versione di Digital Molecular Matter è stato selezionato da Bullet Physics quale soluzione di default per lo sviluppatore per la creazione di un sistema di fisica a corpi rigidi. A oggi, uno dei principali engine grafici ad impiegare suddette soluzioni middleware è Vision Engine di Trinirgy, che sta alla base di titoli come The Settlers 7: Paths to a Kingdom

AMD promuove inoltre l'utilizzo di Pixelux Digital Molecular Matter in ambiente PC; questo tool è infatti disponibile anche in una versione gratuita sprovvista di licenza d'uso per la produzione in fase di development di nuovi titoli oppure in produzione, comprensiva tra le altre funzionalità anche di accelerazione degli effetti di fisica via GPU.

Eric Demers, CTO di AMD per la divisione graphics, ha rimarcato l'attenzione del produttore americano nel voler fornire soluzioni che non siano proprietarie e che possano venir utilizzate a prescindere dalla configurazione hardware del sistema, o meglio da quale sia il produttore della GPU. In questo è evidente il richiamo a OpenCL e DirectCompute, standard che mirano a mettere a disposizione la potenza elaborativa della GPU per applicazioni non graphics.

Mai menzionata nell'annuncio, è evidente come sia la tecnologia PhysX di NVIDIA il riferimento sottinteso nelle parole di AMD. Con PhysX NVIDIA ha sviluppato un proprio ambiente per la gestione della fisica nei giochi, compatibile solo con le proprie GPU ma che sta progressivamente venendo adottato dai games developer. Di fatto, su larga scala, PhysX è la soluzione di riferimento, quantomeno al momento attuale, per i games developer che vogliano implementare effetti legati alla fisica bypassandoli alla GPU

Può non piacere che PhysX sia una soluzione che tecnicamente sia compatibile con le sole GPU NVIDIA, e noi per primi siamo favorevoli alla massiccia diffusione di piattaforme che siano indifferenti al produttore della GPU adottata. D'altro canto la diffusione di OpenCL e di DirectCompute richiederà ancora tempo, e non è da escludere uno scenario futuro che veda PhysX tecnologia che venga progressivamente resa compatibile anche con altre GPU da parte di NVIDIA.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web AMD a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Stech198709 Marzo 2010, 14:35 #1
Speriamo che prendano piede queste soluzioni: è ora di finirla con le tecnologie proprietarie, specie se quelle a disposizione di tutti sono altrettanto buone...
Max_R09 Marzo 2010, 14:36 #2
Auguro loro che funzioni e che Nvidia impari la lezione.
Ratatosk09 Marzo 2010, 14:36 #3
A leggere questa news sembra che PhysX si stia diffondendo come middleware per la fisica su GPU, cosa molto, ma molto, lontana dall'essere vera.

Sono attualmente 13 i titoli che fanno uso di effetti PhysX su GPU.
Tsaeb09 Marzo 2010, 14:40 #4
benvenga tutto ciò che è open, avanti così ATI/AMD
JackZR09 Marzo 2010, 14:43 #5
Oltre che essere poco diffuso PhysX non è che funzioni poi così bene...
Complimenti ad AMD che, come al solito, ha una visione più aperta del mercato.
jonnycorvo09 Marzo 2010, 14:56 #6
AMD, lei si che e' "Think Different"!
Marcus Scaurus09 Marzo 2010, 15:00 #7
Originariamente inviato da: Ratatosk
A leggere questa news sembra che PhysX si stia diffondendo come middleware per la fisica su GPU, cosa molto, ma molto, lontana dall'essere vera.

Sono attualmente 13 i titoli che fanno uso di effetti PhysX su GPU.


Poi bisognerebbe capire in quali di questi 13 titoli PhysX non fa solo "facciata"...
ndrmcchtt49109 Marzo 2010, 15:07 #8
Originariamente inviato da: Ratatosk
A leggere questa news sembra che PhysX si stia diffondendo come middleware per la fisica su GPU, cosa molto, ma molto, lontana dall'essere vera.

Sono attualmente 13 i titoli che fanno uso di effetti PhysX su GPU.


Ovviamente PhysX piano piano si stà diffondendo, basta pensare a "titolini" quali Mafia2, Metro, Aliens Colonial Marines.
Speriamo che con lo sviluppo Amd non faccia come l' accoppiata Nvidia-PhysX, anche se pensando in logica aziendale non è troppo remota come possibilità.
cignox109 Marzo 2010, 15:11 #9
Sono completamente d'accordo con Stech1987: l'unica ragione perche' nVidia sostenga Physics e' per poter garantire un 'valore aggiunto' alle proprie GPU. Lo capisco, ma considerando che alternative aperte e altrettanto buone esistono, trovo irritante questo meccanismo.
Tra l'altro, non mi illudo che AMD farebbe diversamente se potesse: favorire standard aperti ora e' l'unica possibilita' che ha per poter convincere gli sviluppatori a filarsela...
dimdar09 Marzo 2010, 15:17 #10
Non vedo che alternative avesse avuto ATI se non rendere il supporto alla fisica gratuita e compatibili con tutte le GPU, NVIDIA compresa, altrimenti chi sviluppa i giochi si sarebbe trovato nella condizione di dover scegliere il sistema più popolare. Ad ogni modo mi sembra di essere tornati ai tempi di quando non esistevano le DirectX, forse MS dovrebbe implementare nelle Directx 12, meglio nelle DX 11.1, un set di istruzioni per l'accelerazione della fisica via GPU, così si toglierebbe ogni problema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^