Accordo di collaborazione tra Tul e Infineon

Accordo di collaborazione tra Tul e Infineon

La compagnia taiwanese e la compagnia tedesca hanno stretto un accordo di collaborazione a lungo termine che prevede la fornitura di chip di memoria da parte di Infineon a Tul

di pubblicata il , alle 09:38 nel canale Schede Video
 

Tul, produttore taiwanese di schede video, ha annunciato oggi l'inizio di una partnership con la compagnia tedesca Infineon Technologies, specializzata nella produzione di memorie. Secondo i termini dell'accordo Infineon fornirà i chip di memoria per la serie di schede Radeon X700 di Tul. L'accordo prevede poi una collaborazione a lungo termine anche in vista dell'adozione di memorie DDR2 per le schede video.

Ted Chen, CEO di Tul, ha dichiarato: "Siamo molto contenti di essere arrivati ad un accordo con Infineon che ci permette di condividere risorse, esperienze e soprattutto, i nostri brand, per poter offrire ai clienti i migliori prodotti".

Chen ha poi dichiarato che la compagnia è fiduciosa per quanto riguarda l'adozione delle memorie DDR2 per la serie PowerColor X700 e che tale soluzione è particolarmente indicata per i mercati Asiatici dove i clienti sono particolarmente attenti al rapporto prezzo-prestazioni.

L'accordo prevede inoltre una collaborazione per quanto riguarda le operazioni di marketing e promozione già a cominciare dal recente Computex di Taipei e continuando tramite siti web e canali di comunicazione internazionali.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nonikname10 Giugno 2005, 11:38 #1
....e che tale soluzione è particolarmente indicata per i mercati Asiatici dove i clienti sono particolarmente attenti al rapporto prezzo-prestazioni.


Per noi , invece , l'importante è che costino un botto....se poi vanno piano , chissene.....
IL PAPA10 Giugno 2005, 12:38 #2
Originariamente inviato da: nonikname
Per noi , invece , l'importante è che costino un botto....se poi vanno piano , chissene.....


in effetti...
magilvia10 Giugno 2005, 13:34 #3
Pnso intendesse dire che la comprano solo i prodotti con alti rapporti prozzo/prestazioni. Qua invece se un prodotto costa il doppio e rende il 10% in più tanti sono disposti a comprarlo comunque...
JohnPetrucci10 Giugno 2005, 21:11 #4
Già in Asia i prezzi sono molto più bassi e ciò dipende dalla fabbriche che essendo più vicine sono sgravate da certi costi di trasporto e da una politica dei prezzi adattata alla condizione sociale media dei paesi a cominciare dalla Cina e da Taiwan.
Ma di sicuro in Italia la situazione è particolare, abbiamo prezzi tra i più alti in Europa, basta fare un confronto con la Germania.
Devo ancora capire perchè, e non è solo l'hardware che da noi costa di più, ma un pò tutto, i carburanti, l'energia in generale, l'adsl, il latte in polvere i materiali per l'edilizia etc.
Io credevo che dove si vive meglio le cose costassero di più e viceversa dove non si sta a meraviglia, invece non sempre è così.
mjordan18 Giugno 2005, 04:49 #5
Effettivamente per noi e' cosi... Basta prendere il mercato dei palmari... Alcuni sono meno veloci di alcuni cellulari in prestazioni Java... Eppure vendono un botto...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^