VIA, i prossimi chipset

VIA, i prossimi chipset

Progetti di VIA riguardo la distribuzione dei prossimi chipset, e alcune specifiche degli stessi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:38 nel canale Schede Madri e chipset
 

Nel corso del Computex di Taipei della scorsa settimana, VIA ha tenuto alcuni seminari durante i quali ha illustrato alcune specifiche dei chipset di prossima uscita, tra i quali KT400, P4X400, P4X600 e P4X800:

- P4X600: chipset dual-channel le cui consegne erano previste per questo estate, sarà invece distribuito a partire da settembre e nei mesi estivi si potranno vedere solamente sample di questo prodotto. Questo chipset dovrebbe supportare anche la memoria DDR SDRAM PC2700 oltre alla PC2100. Memoria più veloce non è necessaria poichè la bandwidth del sistema dual channel PC2100 DDR SDRAM è più che sufficiente per il Quad Pumped bus a 533MHz.

- P4X400: sarà lanciato durante l'estate e implementerà supporto per DDR400, AGP 8x, 533MB/sec V-Link, e VT8235 South Bridge. L'unica differenza dal PX333 è data dal supporto per la memoria DDR400.

- KT400: chipset per processori AMD Athlon. Sono già presenti alcuni sample, ma tuttavia non è stata comunicata alcuna data di distribuzione. Questa dipende da due fattori: l'approvazione, da parte di JEDEC, delle specifiche DDR400 come standard e dall'eventualità che SiS sia in grado di offrire una soluzione migliore del SiS745.

- PX800: chipset dual-channel con supporto DDR-II. Prodotto atteso per il futuro, i primi modelli potrebbero comparire durante il 2003.

Fonte: xbitlabs

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Janos12113 Giugno 2002, 10:10 #1
Nonostante i problemi legali che ci sono stati tra VIA ed INTEL, sembra che l’azienda taiwanese si stia impegnando più nella produzione di chipset per quest’ultima che per l’AMD. Questa circostanza, per noi appassionati filo-ATHLON, è piuttosto preoccupante anche perché VIA
sta rimandando la presentazione del KT 400 unicamente per ragioni di marketing permettendosi il lusso di attendere le mosse delle società concorrenti come SIS. Trovo poi negativa la circostanza che AMD non abbia prodotto un chipset in grado di supportare le memorie DDR 333 né si parla di uno che possa supportare le memorie DDR 400. Con queste premesse, nel breve, la vedo un po’ grigia per noi fedelissimi di AMD.
PowerKill_Xp13 Giugno 2002, 10:32 #2
Già ma abbi fede, fino all'hammer... poi non ci sarà intel che tenga... ero tentato a cambiare il mio xp1600+@2100+ con un p4 2.4b ma aspetterò l'hammer per avere un sistema veramente potente!
scannerj13 Giugno 2002, 10:49 #3
Queste notizie sono simpatiche,ma sinceramente creano anche qualche perplessità.
Dalla presentazione del chipset P4x333 è passato un mese, ma non siè ancora visto uno straccio di Mb che lo monti.
C'è qualcuno di Voi che possa smentirmi? (ne sarei lieto, visto che le specifiche sono quanto di meglio si possa desiderare oggi per sistemi P4)
solvet13 Giugno 2002, 12:23 #4
dai raga io sono con il KT 266...(8KHA+)ho tutto a pressione a 1800/1900 Mhz e volo con Flask...
Non vale proprio la pena di preoccuparsi per i chipset......Altri 6 mesi e lo avremo sto KT400....
State tranquilli....poi dobbiamo ormai tenere presente una cosa:
ormai si presentano ogni giorno componenti informatici nuovi.....ma prima che li vedremo con i nostri occhi ne passa di tempo....
Quindi state tranquilli il PIV poi si è visto che da il meglio di se con le Rambus anch'esse a pressione...
Morale della favola:
Via non ci abbandonerà....
luckye13 Giugno 2002, 12:43 #5
Allora... Hammer... bah che dire.. si porta dietro l eredità X86. Sulle 9 unità di esecuzione pari a itanium ne deve dedicare 3 alla generazione degli indirizzi che non contribuiscono a velocizzare il micro codice mentre intanium non ne ha bisogno xè acetta solo indirizzamento semplice. Hammer ha 3 unità per la virgola mobile e 6 (tra Agu e Alu) per gli interi.... Itanium ne dedica 2 alla virgola mobile e 7 x i calcoli interi..si può affermare quindi che il chip intel eseguirà più velocemente il codice normale (i calcoli interi sono i più profiqui). e che dire dell'architettura EPIC di itanium (che altro non è che il mitico Vliw) un pò modificato ?? Ragazzi io penso che l unico vantaggio di Hammer sia nell eseguire più velocemente il codice x86 rispetto al chip intel... ma penso che questo legame preistorico non durerà ancora x molto...
LuPellox8513 Giugno 2002, 13:28 #6
purtroppo itanium nn è indirizzato al pubblico "smanettone" ne tantomeno a quello casalingo
PowerKill_Xp13 Giugno 2002, 15:45 #7
Non so se hai visto i primi benchmark dell'hammer ma ad 800 mhz di funzionamento è di poco superiore o perfettamente allineato al p4 1600 mhz ovvero il doppio in frequenza. Cosa pensi che potrebbe fare un Hammer a 2600 mhz ovvero 3400+ usando il rating amd servirebbe un doppio PIV 2533 come potenza senza contare il controller ram integrato che riesce a diminuire il tempo di latenza tra CPU e RAM in modo da avere una comunicazione diretta dimezzando i tempi di latenza rispetto a quelli attuali e migliorarne la gestione. Per quanto riguarda l'unità a virgola mobile è nettamente superiore all'intel come detto dal nostro amico sopra ma negli utilizzi attuali l'unità di calcolo in virgola mobile è la cosa essenziale es: Giochi, compressione audio\video, renderizzazioni 3D e via dicendo...con una sola unità di calcolo in più si può ottenere un incremento prestazionale molto elevato grazie all'architettura della nuova CPU AMD. Ci sarebbe molto altro da dire come la compatibilità a 32\64 bit, l'hypertransporting e molto altro.
luckye13 Giugno 2002, 20:40 #8
Powerkill se ti riferisci all'hammer funzionante in modalità 64bit non ci vuole un genio x capire che andrà il doppio di uno a 32. se ti riferisci a partià di bit,beh è certo che l'hammer eseguirà più velocemnte l x86 di ogni altro Pentium o processor X86 e sottolineo X86 esistente.
cdimauro20 Giugno 2002, 00:36 #9
Originariamente inviato da luckye
[B]Allora... Hammer... bah che dire.. si porta dietro l eredità X86. Sulle 9 unità di esecuzione pari a itanium ne deve dedicare 3 alla generazione degli indirizzi che non contribuiscono a velocizzare il micro codice mentre intanium non ne ha bisogno xè acetta solo indirizzamento semplice. Hammer ha 3 unità per la virgola mobile e 6 (tra Agu e Alu) per gli interi.... Itanium ne dedica 2 alla virgola mobile e 7 x i calcoli interi..si può affermare quindi che il chip intel eseguirà più velocemente il codice normale (i calcoli interi sono i più profiqui). e che dire dell'architettura EPIC di itanium (che altro non è che il mitico Vliw) un pò modificato ?? Ragazzi io penso che l unico vantaggio di Hammer sia nell eseguire più velocemente il codice x86 rispetto al chip intel... ma penso che questo legame preistorico non durerà ancora x molto...


E' evidente che alle persone semplici è sufficiente leggere un articolo di una rivista, la cui traduzione lascia anche a desiderare su alcuni punti rispetto all'originale (pubblicata su www.extremetech.com), e snocciolarne alcuni pezzi soltanto per gettare fango su un prodotto che ancora non è uscito...

Di questi tempi è fin troppo facile aprire la bocca soltanto per "fare scena": molto più difficile documentarsi adeguatamente e cercare di capire...

Fatti un giretto sul forum del sito in cui è stato pubblicato l'articolo originale, e guarda un po' di risposte che "qualcuno" ha dato in merito ad un confronto fin troppo di parte...

Evito di rispondere direttamente a certe tue affermazioni, perché le troverai sicuramente in quel forum. Quanto al resto, beh, di mitico il VLIW non ha proprio un bel niente, visto che si tratta di una tecnologia ancora molto giovane e in pieno sviluppo. Tra l'altro ci sono (ovviamente) anche degli svantaggi nell'utilizzarla, visto che non sempre il codice è parallelizzabile e ciò comporta anche un aumento della dimensione del codice (-> unità inutilizzate e consumo maggiore di banda di memoria per il fetching degli opcode). Questo dovresti saperlo, visto che SEMBRI un programmatore "esperto"...

Per quanto riguarda l'Itanium, beh, se avessi avuto l'accortezza di documentarti avresti dovuto sapere che il suo principale collo di bottiglia, rispetto addirittura al Pentium IV, è proprio la SCARSA VELOCITA' nel calcolo intero.

Poi, il vantaggio dell'Hammer non sta soltanto nell'eseguire il codice x86 molto più velocemente, ma nell'architettura (molto) rinnovata che permettere di rendere ancora estremamente competitiva l'architettura x86 rispetto ai tanti RISC in circolazione. Ancora una volta, se ti fossi preso la briga di documentarti prima di parlare, vedresti che l'AMD non s'è semplicemente limitata ad estenderla da 32 a 64 bit, ma ha introdotto diverse migliorie (raddoppio dei registri interi, raddoppio dei registri SSE/SSE2, eliminazione della segmentazione e introduzione di un modello interamente paginato, istruzioni veloci per il richiamo di routine del kernel, eliminazione delle vecchie istruzioni legacy dal nuovo modello, migliore simmetria nel set d'istruzioni, ecc. ecc.) che renderanno la vita + semplice ai programmatori (e ai compilatori soprattutto), + veloci i programmi (aumentando di pochissimo la dimensione del codice, rispetto a quanto invece avviene nei RISC e nei VLIW in particolare), garantendo compatibilità e costi (ridotti).

Vorrei, quindi, ricordarti che l'Hammer sarà venduto anche in versione desktop, mentre l'Itanium è appannaggio esclusivo dei server e difficilmente un mostro da 430 milioni di transitor lo vedrai tanto presto nel tuo computer. E non solo. Le prestazioni di Hammer saranno paragonabili, se non superiori (sicuramente sugli interi) a quelli dell'Itanium 2, ad un costo nettamente inferiore.

E per concludere, con le versioni server a 4 e a 8 vie che costeranno pochissimo (nessun chipset dedicato sarà necessario), l'Intel dovrà inventarsi qualcos'altro per rilanciare quel gran buco nell'acqua che fin'ora s'è dimostraro l'Itanium, nonostante 7 anni di sviluppo e decine di miliardi di dollari d'investimenti bruciati (per vendere soltanto 2000, dico 2000 macchine col primo Itanium).

Chi vivrà vedrà, ma il futuro non è poi così oscuro per AMD, e per gli utenti in particolare (per fortuna... ). E' ancora presto per cominciare una nuova guerra: aspettiamo prima l'uscita delle nuove CPU...
cdimauro20 Giugno 2002, 00:44 #10
Originariamente inviato da luckye
[B]Powerkill se ti riferisci all'hammer funzionante in modalità 64bit non ci vuole un genio x capire che andrà il doppio di uno a 32. se ti riferisci a partià di bit,beh è certo che l'hammer eseguirà più velocemnte l x86 di ogni altro Pentium o processor X86 e sottolineo X86 esistente.


Perciò, secondo te, un processore a 64 bit dovrebbe necessariamente essere il doppio più veloce di uno a 32 bit? Spero proprio che tu stia scherzando, perché altrimenti non saprei se ridere o piangere davanti ad un'affermazione assolutamente priva di fondamento... Roba che non sta né in cielo né in terra.

I processori non si misurano a parità di bit, ma sul campo... Non fare come tutti gli sbruffoncelli che comprano la Playstation 2 perché "ce l'ha a 128 bit"... Persino il Dreamcast ha un'architettura che gli dà del filo da torcere, sebbene riesca a muovere "soltanto" 3 milioni di poligoni al secondo...

Insomma, per fartelo capire: DOCUMENTATI prima di parlare...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^