VIA: due chipset per Pentium M il prossimo mese

VIA: due chipset per Pentium M il prossimo mese

VIA potrebbe rilasciare due chipset per Pentium M già il prossimo mese. Tali soluzioni sono le più avanzate disponibili, con l'assenza, però, di un controller AGP 8x per schede video esterne

di pubblicata il , alle 16:17 nel canale Schede Madri e chipset
 

VIA Technologies potrebbe entrare nel mercato dei chipset per Pentium M già il prossimo mese, secondo quanto riportato da alcune fonti. La compagnia ha realizzato due versioni di chipset: una destinata ai sistemi entry-level ed una per portatili ad alte prestazioni.

Si tratta dei modelli PN800 e PN880, che avranno supporto per i processori Banias e Dothan, Celeron M e Intel Mobile Pentium 4 con 400, 533 o 800MHz di bus di sistema.

Il modello PN800 supporterà memoria single-channel PC2100/PC2700/PC3200 DDR SDRAM, sarà dotato di controller video UniChrome 2 con supporto DuoView, TV-Out e decoder MPEG2 integrato con supporto iDCT e motion compensation. PN880 sarà identico al modello appena descritto ma aggiungerà a tali features il supporto alla modalità dual-channel per quanto riguarda la memoria. VIA dovrebbe lanciare anche il modello PN800LV, caratterizzato da un più avanzato sistema di gestione energetica.

Tutti e tre i chipset saranno abbinati al contoller I/O VIA VT8237, che supporta fino a 6 porte USB, Parallel ATA-33/66/100/133, Serial ATA-150, controller Ethernet 10/100 MBits, audio a 6 canali AC'97 e modem MC'97. Dal momento che PN800 e PN880 sono realizzati rispondendo pienamente alle specifiche VIA V-MAP, altri controller I/O potrebbero essere utilizzati con i chipset quando disponibili.

Entrambe le soluzioni sono caratterizzate da specifiche, sulla carta, migliori di quelle di proposte concorrenti di Intel, ATi o SiS. L'unico problema serio è l'assenza di un bus AGP per soluzioni grafiche esterne come Mobility Radeon o nVidia GeForce Go. Questo potrebbe limitare la popolarità di VIA nel segmento dei notebook high-end, dal momento che sistemi costosi spesso adottano soluzioni grafiche ad alte performance. Di contro, le superiori specifiche tecniche potrebbero dare a VIA una buona posizione sul mercato, dal momento che Intel introdurrà la famiglia di chipset Alviso solamente nel terzo trimestre del 2004.

Alviso supporterà memoria DDR-II in modalità Dual-channel, al fine di incrementare in modo tangibile le prestazioni sulle attuali piattaforme mobile. Inoltre il nuovo chipset porterà le connessioni PCI Express anche nel mondo di portatili, permettendo l'installazioni di controller grafici con prestazioni ancora superiori. Per poter effettuare un passaggio completo a tutte le nuove tecnologie disponibili, Alviso offrirà supporto anche a Serial ATA-150 e implementerà la soluzione audio Azalia nella piattaforma Sonoma Mobile Internet PC 2004. Nella seconda metà dell'anno Intel intende proporre la nuova soluzione Calexico2 a/b/g: controller WLAN con supporto agli standard 802.11 a/b/g.

VIA, inoltre, sta pensando di sviluppare una piattaforma mobile per processori Intel con tutte le più recenti tecnologie come Dual-channel DDR-II SDRAM fino a 667MHz. DirectX 9.0, core grafico UniChrome 3 nella seconda metà dell'anno. Maggiori dettagli saranno svelati in seguito. VIA, però, non ha piano per lo sviluppo di controller wifi proprietari, al contrario di Intel e SiS.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Davirock14 Gennaio 2004, 18:38 #1

direi che...

...sulla carta è propio un chipset esaltante!
Però ho avuto diversi problemi su alcuni pc con il VT8237 in abbinamento con hdd sata e winXP. Spero che prima del rilascio i problemi vengano risolti.

Bye
Spectrum7glr14 Gennaio 2004, 22:15 #2
Ragazzi questa è la notizia più importante del giorno: forse qualche produttore di schede mamme adesso potrebbe pensare a farne una per i Pentium-M senza la che la Intel metta il bastone tra le ruote per evitare di creare concorrenza interna nel settore desktop (credo proprio che fino ad ora l'unico ostacolo alla produzione di mobo per Pentium-M fosse il fatto che l'unico chipset disponibile era di mamma Intel...ma adesso le cose cambiano)

io incrocio le dita!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^