USI e Shuttle, situazione molto positiva

USI e Shuttle, situazione molto positiva

Entrambe le compagnie hanno raddoppiato i profitti pre-tax dell'anno 2003 e prevedono di incrementare ulteriormente il risultato per l'anno in corso

di pubblicata il , alle 14:12 nel canale Schede Madri e chipset
Shuttle
 

USI e Shuttle, due produttori taiwanesi "second-tier" dovrebbero riuscire a raddoppiare i propri profitti pre-tax 2003 grazie alle forte vendite di schede madri ed altri protodotti IT.

Le prime stime mostrano che USI ha totalizzato 730 milioni di dollari taiwanesi di profitti pre-tax, ovvero il 125% in più rispetto all'anno precedente, mentre Shuttle è arrivata a quota 800 milioni, con una crescita del 150%.

Il guadagno pre-tax per azione per USI e Shuttle è rispettivamente di 1,1 dollari e 4,92 dollari.

Secondo le stime USI dovrebbe riportare anche ricavi per 50 miliardi di dollari, con un profitto pre-tax di 1 miliardo nel 2004. Nel 2003 Shuttle ha visto crescere su base annuale i propri ricavi del 32% fino a quota 6,91 miliardi, grazie alle consegne dei propri sistemi XPC.

Le consegne di tali sistemi, inoltre, potrebbero facilmente raggiungere la quota di 700.000 unità nel 2004, contro le 539 mila consegnate nel 2003. Il presidente David Hsu ha dichiarato che la compagnia punta a consegnare oltre un milione di sistemi XPC.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
prova04 Febbraio 2004, 17:36 #1
Andrea, con "profitti pre-tax" ti riferisci all'Ebit, immagino?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^