ULi e Rambus, alcuni aggiornamenti sulle due compagnie

ULi e Rambus, alcuni aggiornamenti sulle due compagnie

Grazie ad un accordo stipulato nel mese di luglio 2004 ULi e Rambus hanno collaborato attivamente nel campo PCI Express

di pubblicata il , alle 16:24 nel canale Schede Madri e chipset
Rambus
 

Nel corso del mese passato ULi Electronics aveva annunciato l'ottenimento della certificazione PCI Express per il proprio chip M1695 destinato all'impiego con piattaforme AMD. In molti ricorderanno che nell'operazione era coinvolta anche Rambus, che secondo le informazioni disponibili avrebbe aiutato ULi nello sviluppo del chipset. Sono ora disponibili alcuni dettagli aggiuntivi circa i rapporti tra le due compagnie.

Secondo le dichiarazioni di Bruce Tai, vicepresidente di ULi Electronics, pare che la compagnia, grazie ad un accordo firmato nel luglio del 2003, abbia ottenuto da parte di Rambus i diritti per l'impiego di una interfaccia per il link PCI Express. Tale interfaccia è inoltre fornita da Rambus a TSMC e UMC in diverse implementazioni a seconda dei processi produttivi che le compagnie intendono impiegare. ULi, ad esempio, utilizza l'implementazione che permette di realizzare il chip a 0.18 micron.

Dopo aver passato la certificazione del PCI-SIG, il chip M1695 è stato inserito nella PCI Express Integrators List pubblicata dallo Special Interest Group per la tecnologia PCI Express. In questa lista sono inoltre presenti sei prodotti di VIA Technologies e dieci di SiS.

Il chip M1695 è entrato nel mese di giugno nella fase di produzione di massa. Alcuni produttori di schede madri come ASRock, Chaintech e Jetway hanno esposto alcuni prodotti basati su M1695 in occasione del Computex di Taipei del mese di Giugno. Asustek Computer ha, anch'essa, manifestato il proprio interesse nel chip M1695.

ULi inoltre sta attualmente utilizzando le proprietà intellettuali di Rambus in tutti i prodotti con supporto alla tencologia PCI Express, come ad esempio i southbridge M1573 e M1575 destinati all'impiego con i northbridge prodotti da ATI. Il prossimo prodotto che ULi intende certificare è una soluzione single-chip per piattaforme K8 e precisamente il modello M1697.

I primi sample del chip M1697 saranno disponibili durante il mese di Agosto.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
capitan_crasy27 Luglio 2005, 16:57 #1
aggiungo:
Il chipset ULI M1695 abbinato al South Bridge M1567 è l'unica soluzione Athlon 64 con PCI-Express e AGP 8x!!!

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Narmo27 Luglio 2005, 21:41 #2
Bè mi ricordo la Asus A7A-266... grazie all'Ali Magik 1 supportava sia ram normale che DDR... e mi è servita per ammortizzare i costri dell'upgrade...

Se mai uscirà una scheda madre con PCI-Expresso e AGP sarebbe una bella cosa (visto e considerato che ci sono due biostar con nforce 4 che hanno una specie di slot AGP ma sono ovviamente introvabili)
Lanzajump27 Luglio 2005, 22:04 #3
beh speriamo che uli riesca ad entrare nel settore e ad avere successo, può portare solo buona e sana concorrenza per il progresso....
Helstar27 Luglio 2005, 23:06 #4
Narmo ... non ricordi le prestazioni 'oscene' di quella mobo ? io si ! di una lentezza quasi aberrante

Son passati tanti anni, da una review si direbbe che l'ultimo nato in casa Uli sia ottimo ... aspettiamo la rece qua per avere la conferma definitiva (Corsini l'ha preannunciata nel blog).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^