Situazione mercato memorie, spot price in lieve calo

Situazione mercato memorie, spot price in lieve calo

Nel caso in cui il trend in discesa dovesse continuare potrebbe crearsi una situazione negativa per i produttori di memorie

di pubblicata il , alle 17:40 nel canale Schede Madri e chipset
 

Gli osservatori del mercato delle memorie DRAM hanno rilevato un abbassamento graduale dei prezzi delle memorie durante le scorse settimane. Gli analisti stessi affermano comunque che i produttori di memorie non devono avere niente di cui allarmarsi poiché l'abbassamento dei costi di produzione riesce a fronteggiare anche il calo dei prezzi di vendita, dando modo di ottenere comunque profitto.

Gli spot price dei chip DDR SDRAM da 256Mb sono passati in circa due settimane da 4,48$ a 4,35 dollari, secondo le rilevazioni di DRAMeXchange. I contract price per lo stesso tipo di memoria sono calati da un range di 4,88-5,19 dollari a quota 4.81-5.19 .

Il calo dei prezzi non è particolarmente corposo, tuttavia se il trend dovesse essere seguito, potrebbe risultare abbastanza pericoloso per i produttori. Durante gli ultimi quattro anni il settore delle memorie ha persso miliardi di dollari a causa di massicci cali di prezzo o per via delle durissime competizioni e guerre di prezzi.

La porzione di chip DDR DRAM venduti nel mercato spot è calata a quota 22% nel mese di Ottobre, contro il 36% del mese di Gennaio mentre il 78% dei prodotti DRAM sono stati venduti nel mercato contract contro il 64% del mese di Gennaio.

Nonostante il trend potenzialmente pericoloso, la situazione per i produttori non è poi così negativa. Di contro la situazione è poco appetibile per l'utente finale dal momento che le memorie sono commercializzate ancora a prezzi abbastanza elevati.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
magilvia11 Novembre 2003, 18:32 #1
Bella roba i produttori non riescono a fare guadagni e noi poveri utenti dobbiamo comunque pagare un sacco di soldi (relativamente).
Davirock11 Novembre 2003, 19:19 #2

beh, dai...

... adesso le memorie non costano più così tanto. Fatta eccezione per i moduli molto performanti (CAS basse) i prezzi sono veramente bassi.

Bye
peroni11 Novembre 2003, 19:28 #3

Re: beh, dai...

Originariamente inviato da Davirock
... adesso le memorie non costano più così tanto. Fatta eccezione per i moduli molto performanti (CAS basse) i prezzi sono veramente bassi.

Bye


Non sono daccordo, la scorsa primavera costavano meno.
dragunov11 Novembre 2003, 19:38 #4
Per me non moriranno certo di fame ogni anno vanno su e giù come sempre!
sinadex11 Novembre 2003, 20:30 #5
no, ad andare su ci vanno quasi in tempo reale coi rincari dei chip, ad andare giu ci vuole moolto più tempo... se la prendono comoda
edmundo2912 Novembre 2003, 00:32 #6
E' vero, a primavera costavano tutte la metà...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^