SiS senza la licenza per Quad Pumped Bus

SiS senza la licenza per Quad Pumped Bus

Pare che Intel abbia ritirato la licenza concessa a SiS per le piattaforme Quad Pumped Bus

di pubblicata il , alle 12:24 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Dal momento che Intel ha intenzione, nei prossimi anni, di investire pesantemente fondi nello sviluppo del processo produttivo dei semiconduttori, le previsioni del margine di profitto per il 2003 e il 2004 non sono particolarmente elevate. L'unico modo per Intel di fare risultato è quello di vendere il maggior numero possibile di prodotti.

A questo scopo Intel ha già provveduto ad ampliare la propria offerta di CPU, ricordiamo l'imminente lancio del P4 a 3.06GHz, e sta ora muvendosi in direzione del mercato dei chipset. Risultato di questa strategia è l'annullamento della licenza concessa a SiS per il Quad Pumped Bus.

La ragione di ciò è ricercabile semplicemente nel fatto che Intel non vuole alcun rivale nel mercato dei chipset e che, anche per questo motivo, ha la libertà di poter annullare qualsiasi licenza concessa a terzi senza alcun motivo. In ogni caso, dal momento che nel primo periodo dell'anno SiS ha venduto il proprio chipset SiS645DX sotto il brand "XP4" senza pagare alcunchè ad Intel, quest'ultima potrebbe "ricordare" a SiS questo fatto.

In particolar modo, Intel non vuole avere alcun competitor per quanto riguarda i chipset Quad Pumped a 667MHz, che saranno lanciati nel terzo trimestre del prossimo anno. In questo modo SiS concentrerà i propri sforzi per le piattaforme con FSB a 400 e a 533MHz.

Le notizie, tuttavia, non sono ufficiali e non (ancora) confermate da Intel e da SiS.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Arruffato12 Novembre 2002, 12:38 #1
Alla VIA staranno facendosi grasse risate ....
moGio12 Novembre 2002, 12:39 #2

processori "B"

Scelte monopolizzanti che ricordano molti altri esempi... speriamo che i concorrenti, invece di incaponirsi nel seguire questa strada pur senza licenze, investano invece nella ricerca di tecnologie alternative.

In realta' la domanda che mi preme e' ben altra e forse non e' nemmeno questa la sede:

scusate l'ignoranza, ma ho visto che a volte si parla di proessori intel in versione "B" in modo piu' lusinghiero dei rispettivi omonimi senza lettere; che significa?

Mi pare di aver intuito che i P4 contrassegnati da una B abbiano un processo produttivo del core piu' piccolo (0.13?)... e' giusto? E come mai nei listini dei rivenditori non compare mai nessuna lettera? Come si fa a capire se un processore sia la versione "B" o meno?

Grazie a chiunque diradi questa nebbia dal mio cervello

Ciao
manseeverard12 Novembre 2002, 12:46 #3
Se non sbaglio (e se sbaglio qualcuno mi corregga pure), la "b" indica in generale una successiva versione del processore con revisione o del processo produttivo, o del meccanismo produttivo (ad. esempio aggiunta di altri layer nell'implementazione fisica del processore come è successo per la amd) oppure addirittura nell'architettura interna (nel qual caso si potrebbe ad esempio avere un aumento di cache).

In pratica la prima "release" (parlando in termini software) del processore dovrebbe essere senza lettere, una qualsiasi revisione successiva potrebbe portare o una lettera dell'alfabeto (in modo crescente, a, b, c ecc....) oppure un'altro metodo di classificazione (numeri arabi, numeri romani, tutto è dato dalla fantasia del produttore).

Nel caso specifico, se non sbaglio la Intel ha rilasciato PIV "b" all'atto del passaggio di processo produttivo dai 0.18 ai 0.13 micron.

La maggior parte dei listini on-line NON riporta la revisione del processore, ma solo la sua "sigla ufficiale". Per essere certi di che revisione si tratti bisognerebbe:

1) domandare direttamente al rivenditore
2) nel caso in cui si possa vedere il processore, controllare la serigrafia sullo stesso.
Mirus12 Novembre 2002, 12:54 #4
Kumalo12 Novembre 2002, 13:08 #5
Non ci sono ancora arrivati quelli della Intel col cervello che se hanno venduto tutti questi processori P4 e' anche alle schede madri con Chipset SIS che facevano calare parecchio il costo di acquisto di Sche Mamma e Processore....
Me le faccio io 2 GRASSE risate quando per comprare CPU e Scheda MAMMA la gente dovra' aprire un mutuo.

Inutile Intel non si smentisce mai, consiglierei ai suoi ingegneri un bel Dissipatore sul cervello che spesso e volentieri non gli funziona a dovere
seccio12 Novembre 2002, 13:18 #6
c@zzi amari per Intel...vuole alzare i prezzi...il GB costerà una fiammata(workstation o desktop di alto livello)...come è stato detto lo Springdale uscirà troppo tardi(come versione desktop)...e adesso toglie la lincenza alla SiS...ha ragione Kumalo...se Intel ha venduto tanto lo deve anche alle alternative che il mercato offriva sulle schede madri..speriamo che cio nn mandi all'aria il chip SiS655 con dualchannel e aGP8x...valida alternativa a questo punto per il GB...
Jimmy3Dita12 Novembre 2002, 13:36 #7
Peccato.. stavo quasi per comprare un sistema Intel.. ma visti gli ultimi Thori (temperature e OC) e Nforce2, credo che i p4 staranno bene al negozio.. Questa sara' la decisione della solita testa di legno con in mente dividendi, DowJones e ideali monopolistici alla microsoft. W Amd e W Linux. E stica**i della tecnologia Intel che va il 2-4% in piu'.
KVL12 Novembre 2002, 13:38 #8

Ovvio, intel ha fuso...

buona l'idea del dissi tra cute e cervello, sempre che ne abbiano :-D cmq speriamo per il SiS655, io voglio comprarlo appena esce, sempre che nn costi 300 dollari come il GB!!!!
gaus12 Novembre 2002, 13:44 #9
WWW..nessuno.....
amd non è un azienda di beneficenza.......!! cmq è innegabile che le strategie di intel tendono a ACCENTRARE la produzione...verso se stessa.. mentre AMD.. anche per motivi finanziari...Demanda con facilità licenze a numerosi publisher...(hypertranport è un esempio)

cmq..finche intel.. avrà come parteners.. i colossi dell'elettronica.. a cui vende.. una bella fetta dei sui prodotti.. le considerazioni..giuste o sbagliate che siano.. ..MIE o vostre.. non servono a niente...

un po come la sudditanza... c'è anche nell'informatica.....
ciaoz1
eleoluca12 Novembre 2002, 14:30 #10
L'importante è che sia sempre possibile acquistare mobo come la mia fantastica ECS....69 euro di prestazioni e stabilità....... è questo il problema fondamentale....

Che poi in futuro possa ancora montare il chipset Sis, come oggi, oppure sia equipaggiata di un Chipset Intel, sinceramente a me importa poco ....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^