Schede madri Mini-ITX anche per processori Sandy Bridge

Schede madri Mini-ITX anche per processori Sandy Bridge

Intel mostra alcuni prototipi di schede madri dal form factor contenuto, sviluppate per l'abbinamento con processori della famiglia Sandy Bridge

di pubblicata il , alle 11:22 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

In occasione dell'Intel Developer Forum 2010 Fall, evento che si sta svolgendo in questi giorni a San Francisco, l'attenzione è ferma sulla prossima generazione di processori con GPU integrata che Intel immetterà in commercio a partire da inizio 2011. Queste soluzioni, indicate con il nome in codice di Sandy Bridge, abbineranno CPU e GPU sullo stesso componente di silicio sfruttando tecnologia produttiva a 32 nanometri, superando in questo l'approccio delle soluzioni Westmere che prevede due distinti die montati sullo stesso package, uno per GPU e l'altro per CPU.

mobo_sb_idf_2010_1.jpg (100639 bytes)

Grande attenzione, tra le future piattaforme Intel per processori Sandy Bridge, per soluzioni che utilizzino il form factor Mini-ITX, standard che sta progressivamente conoscendo una buona diffusione sul mercato grazie alla progressiva integrazione di sempre più componenti all'interno della CPU e alla sempre meno necessità di utilizzare un elevato numero di schede di espansione.

mobo_sb_idf_2010_2.jpg (106951 bytes)

mobo_sb_idf_2010_3.jpg (110058 bytes)

In occasione di una sessione tecnica tenuta all'IDF Intel ha mostrato alcuni prototipi di proprie schede Mini-ITX per CPU Sandy Bridge; la prima di colore nero, come deducibile dalle serigrafie, è sviluppata dalla taiwanese mentre le due restanti appartengono alla serie Desktop Board di Intel. Notiamo come a dispetto delle ridotte dimensioni sia presente uno slot di espansione PCI Express, del tipo 4x oppure 16x a seconda del target di riferimento scelto. Il socket di connessione appare essere meccanicamente identico a quello adottato per i processori Westmere in commercio, e così è: la differenziazione è unicamente per quanto riguarda la parte elettrica, cosa che non permette di montare CPU Westmere in schede madri per processori Sandy Bridge e viceversa, ma consente ai partner di riutilizzare i sistemi di raffreddamento già presenti in commercio che sono compatibili con schede madri Socket 1156 LGA.

mobo_sb_idf_2010_4.jpg (52665 bytes)

Il sistema di raffreddamento reference che Intel fornirà in bundle assieme ai processori della famiglia Sandy Bridge ricalcherà, per design e caratteristiche tecniche, quanto messo a disposizione con i processori Core i7, Core i5 e Core i3 basati su architettura Westmere a 32 nanometri. L'altezza complessiva è anche in questo caso particolarmente contenuta, confermando con questo aspetto tecnico come i valori di TDP attesi per questi processori saranno sostanzialmente allineati a quelli delle proposte ora in commercio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piani16 Settembre 2010, 11:35 #1
La scheda nel mezzo mi sembra una 775....
korn8316 Settembre 2010, 12:08 #2
Originariamente inviato da: piani
La scheda nel mezzo mi sembra una 775....


si sembrerebbe proprio cosi sia dalla forma del socket che dalla presenza di due chip sulla scheda e non uno come dovrebbe essere con gli attuali e futuri i3 i5 e i7
que va je faire16 Settembre 2010, 13:09 #3
in termini di layout e qualità dei componenti usati, c'è un abisso tra la prima e le altre 2 schede
Lord Infamia16 Settembre 2010, 15:03 #4
Io invece sto cominciando seriamente ad odiare i dissipatori con l'attacco come quello che si vede nell'ultima immagine (quelle quattro punte in plasticaccia bicolore)...
Vorrei conoscere gli ingegneri che si sono inventati un sistema così pessimo; capisco che magari sia economico, ma finora su tutti i pc che ho assemblato ho sempre trovato almeno un aggancio su quattro che non ne vuole sapere di bloccarsi. (all'inizio pensavo di essere io a sbagliare la procedura di aggancio, ma cercando video dimostrativi su youtube ho constatato che in realtà non sbagliavo nulla)
Spero che per la prossima generazione di CPU rivoluzionino anche questo aspetto.
ArteTetra16 Settembre 2010, 15:14 #5
Originariamente inviato da: que va je faire
in termini di layout e qualità dei componenti usati, c'è un abisso tra la prima e le altre 2 schede


La speranza è che quelle due siano solo prototipi e non entrino mai in commercio.
Kernel6916 Settembre 2010, 21:01 #6
Ho una mini-itx con uno squallido Atom330 e venderei un rene per averne una con cpu Sandy Bridge
huema16 Settembre 2010, 22:36 #7
almeno la terza ha la pci-e
djfix1317 Settembre 2010, 09:43 #8
Originariamente inviato da: Lord Infamia
Io invece sto cominciando seriamente ad odiare i dissipatori con l'attacco come quello che si vede nell'ultima immagine (quelle quattro punte in plasticaccia bicolore)...
Vorrei conoscere gli ingegneri che si sono inventati un sistema così pessimo; capisco che magari sia economico, ma finora su tutti i pc che ho assemblato ho sempre trovato almeno un aggancio su quattro che non ne vuole sapere di bloccarsi. (all'inizio pensavo di essere io a sbagliare la procedura di aggancio, ma cercando video dimostrativi su youtube ho constatato che in realtà non sbagliavo nulla)
Spero che per la prossima generazione di CPU rivoluzionino anche questo aspetto.


da quando sono usciti questi tipi di agganci NON SONO MAI RIUSCITO AD AVERE IL TUO PROBLEMA!! a me si sono sempre agganciati tutti e anche dopo le revisioni (1-2 anni si sostituisce la pasta siliconica) mi si sono regolarmente riagganciati. MAI un gancio rotto!!!
non riesco veramente a capire come non ci riusciate
thecatman17 Settembre 2010, 11:15 #9
ottimo cosi potro sostituire il mio atomcess da scarico con un i3 fare tutto.
Lord Infamia20 Settembre 2010, 03:24 #10
Originariamente inviato da: djfix13
NON SONO MAI RIUSCITO AD AVERE IL TUO PROBLEMA!!


Cosa vuoi che ti dica, beato te!

Originariamente inviato da: djfix13
MAI un gancio rotto!!!


Ma io non ho mai detto di aver rotto questi ganci, semplicemente punto, infilo (*CLACK*), giro per bloccare, tiro leggermente verso l'alto per controllare che sia effettivamente fissato e quello str****, al contrario dei precedenti 3, se ne viene dietro facendosi beffe del sottoscritto.
Pensa che addirittura ho anche provato ad attaccarli come si avvitano/svitano i bulloni dei cerchioni delle auto (ovvero incrociati, 1-3 2-4 con la numerazione in senso orario), ma la situazione non cambia.

Fatto sta che con le staffe metalliche del mio vecchio ma ancora valido A64 3800+ (socket 939) non ho mai avuto un problema, e si che l'avrò smontato almeno una decina di volte, tra cambi di scheda madre e manutenzione ordinaria...
(In effetti ora che mi ci fai pensare è parecchio che non ci metto più mano a quel pc)

Fine OT.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^