Schede madri, in calo le consegne di Maggio

Schede madri, in calo le consegne di Maggio

I quattro principali produttori taiwanesi di schede madri prevedono un calo nelle consegne di maggio rispetto ad aprile. Prevista un'inversione di tendenza a giugno

di pubblicata il , alle 16:48 nel canale Schede Madri e chipset
 

Le consegne del mese di maggio dei primi quatto produttori taiwanesi di schede madri (ovvero Asus, ECS, Gigabyte e MSI) sono destinate a calare del 10-15% rispetto al mese di Aprile, secondo quanto dichiarato da fonti interne al mercato. I quattro produttori hanno consegnato complessivamente 6,56 milioni di schede in Aprile, un risultato in flessione del 14,4% rispetto a Marzo.

Le consegne dovrebbero però tornare a salire nel mese di Giugno, con i system integrator e i clienti OEM maggiormente ottimisti.

Le consegne di Asus dovrebbero scendere a 2,7-2,8 milioni di unità rispetto ai tre milioni del mese precedente. Per il secondo trimestre la compagnia dovrebbe riuscire a consegnare 8,5-9 milioni di schede madri, ovvero il 10-15% in meno rispetto al trimestre precedente ma ben il 50% in più se comparato con lo scorso anno.

Secondo una stima preliminare di Gigabyte, le consegne della compagnia scivoleranno al di sotto del milione di unità a Maggio, contro gli 1,22 milioni del mese scorso. ECS e MSI dovrebbero anch'esse calare del 10% circa, rispettivamente a quota 900 mila e 1,2 milioni di unità.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dragunov30 Maggio 2004, 21:45 #1
un altro mesaccio per le mobo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^