Schede madri: consegne di giugno e del primo semestre 2005

Schede madri: consegne di giugno e del primo semestre 2005

Pubblicati i volumi di consegne di schede madri per questo primo semestre, con Asus che contribuisce per oltre il 50%

di pubblicata il , alle 14:14 nel canale Schede Madri e chipset
ASUS
 

I primi quattro produttori di schede madri, Asustek Computer, Elitegroup Computer Systems, Gigabyte Technology e Micro-Star International hanno complessivamente totalizzato 7,9 milioni di schede madri consegnate nel mese di Giugno. Il risultato rappresenta un incremento del 27,8% rispetto ai 6,18 milioni di schede consegnate il medesimo periodo dello scorso anno.

  1H 04 1H 05 Y/Y
Asustek 18.71 23.69 26.6%
ECS 7.95 8.80 10.7%
Gigabyte 6.90 6.96 0.9%
MSI 6.63 6.50 (1.9%)
Total 40.19 45.95 14.3%
Schede madri: consegne del primo semestre (milioni di unità)

Considerando i primi sei mesi dell'anno in corso, le consegne globali di schede madri hanno raggiunto la quota di 45,95 milioni di unità, con un incremento del 14,3% rispetto al primo semestre del 2004. L'unica compagnia a registrare una flessione su base annuale è MSI che nel primo semestre del 2005 ha consegnato l'1,9% in meno di schede rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

Schede madri (milioni di unità) Notebook (Migliaia di unità) Schede video (migliaia di unità)
Giugno 04 Giugno 05 Variazione annua Giugno 04 Giugno 05 Variazione annua Giugno 04 Giugno 05 Variazione annua
Asustek 2.80 4.05 44.6% 200-250 250-300 0-50% 490 640 30.6%
ECS 1.18 1.40 18.6% 26 40 53.8% - - -
Gigabyte 1.05 1.15 9.5% - - - 150 200 33.3%
MSI 1.15 1.30 13.0% - - - 480 500 4.2%

Austek si conferma ancora saldamente al primo posto, con ben 4,05 milioni di schede consegnate nel mese di giugno. Il dato rappresenta un incremento dell'8% su base mensile e addirittura del 42% su base annuale. La compagnia ha inoltre registrato una crescita del 30% circa, sempre su base annuale, per quanto riguarda le consegne delle schede video.

Sul fronte delle schede madri nessuna altra compagnia è riuscita a tenere il passo di Asus, sia in termini di valore assoluto di schede consegnate, sia in termini di crescita annua. Nel comparto delle schede madri Gigabyte ha invece superato Asus per quanto riguarda la crescita nelle consegne di schede (+33%) restando però ben al di sotto della metà per quanto riguarda il volume di schede consegnate.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tisserand12 Luglio 2005, 15:07 #1
L'incremento della gigabyte secondo me si spiega perchè ha deciso di fare concorrenza al ribasso e il suo nuovo punto di riferimento è Ecs: prezzi bassi e qualità modesta. Chi invece vuole affermarsi in termini di qualità e prezzi più alti sconta il periodo di crisi economica.
JohnPetrucci12 Luglio 2005, 17:52 #2
Originariamente inviato da: tisserand
L'incremento della gigabyte secondo me si spiega perchè ha deciso di fare concorrenza al ribasso e il suo nuovo punto di riferimento è Ecs: prezzi bassi e qualità modesta. Chi invece vuole affermarsi in termini di qualità e prezzi più alti sconta il periodo di crisi economica.

Non che asus faccia concorrenza a Dfi...., IMHO fa più concorrenza ad Ecs...
lorynz12 Luglio 2005, 21:47 #3
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Non che asus faccia concorrenza a Dfi...., IMHO fa più concorrenza ad Ecs...



io non rido.....
IL PAPA12 Luglio 2005, 22:02 #4
Un gran bel risultato Asus! debbo dire che le MoBo con AINOS sono davvero dei prodotti intelligenti, tengo un prescott 3.4 con dissi boxed a 35° in idle e 51° sotto stress.
Lanzajump12 Luglio 2005, 23:08 #5
non capisco perchè si deve sempre paragonare asus a ecs o cmq case produttrici di secondo livello... non ho mai avuto dfi ma penso che sarà la mia prox scheda mamma cmq per un uso standard e non da gamer incallito o overclock la asus va egregiamente, anzi mai avuto problemi...
tisserand13 Luglio 2005, 16:23 #6
Non credo sia difficile comprendere che chi usa un pc per scopi professionali non corrisponde al modello di riferimento degli oc e pertanto chiede cose ben differenti del limite supersonico di velocità. Chiede solo di poter utilizzare una macchina che non lo abbandoni alla prima curva. Di conseguenza non va alla ricerca dell'ultima innovazione che permette di far andare oltre un certo limite la macchina stessa e quindi si rivolge a chi può garantire oltre ad un prodotto qualitativo tutte le necessarie attenzioni nella fase successiva alla vendita del prodotto stesso.
Il mercato, quello vero, fatto di volumi di vendita sostanziosi, deve dare delle risposte in questa direzione e lascia agli operatori marginali tutto il resto. Dfi è una impresa marginale che opera sul quel 2-3 % di enthusiast, e non è la sola operatrice in tale ambito, quindi sul totale potrà incidere per uno 0,0000- e si capisce benissimo che tutte le valutazioni circa gli incrementi mensili non possono riguardarla perchè sopravvive nel'ambito molecolare.
mjordan15 Luglio 2005, 04:55 #7
Originariamente inviato da: tisserand
Non credo sia difficile comprendere che chi usa un pc per scopi professionali non corrisponde al modello di riferimento degli oc e pertanto chiede cose ben differenti del limite supersonico di velocità. Chiede solo di poter utilizzare una macchina che non lo abbandoni alla prima curva. Di conseguenza non va alla ricerca dell'ultima innovazione che permette di far andare oltre un certo limite la macchina stessa e quindi si rivolge a chi può garantire oltre ad un prodotto qualitativo tutte le necessarie attenzioni nella fase successiva alla vendita del prodotto stesso.
Il mercato, quello vero, fatto di volumi di vendita sostanziosi, deve dare delle risposte in questa direzione e lascia agli operatori marginali tutto il resto. Dfi è una impresa marginale che opera sul quel 2-3 % di enthusiast, e non è la sola operatrice in tale ambito, quindi sul totale potrà incidere per uno 0,0000- e si capisce benissimo che tutte le valutazioni circa gli incrementi mensili non possono riguardarla perchè sopravvive nel'ambito molecolare.


E già ... L'ultima ASUS di un mio amico non c'era cazzo di fargli capire quali IRQ andavano assegnati a cosa. E l'assegnazione automatica funzionava come una schiappa. Risultato: conflitti a go go.
Si risettavano manualmente gli IRQ e lei li reimpostava senza nessuna conferma secondo un criterio che non ho capito.

Ottime schede per l'amor di Dio ma se si hanno problemi ... Ovviamente è solo la mia esperienza da 4 soldi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^