SATA 6Gbps su scheda esterna per motherboard Asus

SATA 6Gbps su scheda esterna per motherboard Asus

Una scheda PCI Express 4x dotata di controller Marvell aggiornato: questa la ricetta Asus per fornite SATA 6Gbps sui propri modelli Socket 1156 LGA

di pubblicata il , alle 11:26 nel canale Schede Madri e chipset
ASUS
 

E' noto come i piani iniziali dei produttori di schede madri, quelli di integrare supporto allo standard SATA 6Gbps, siano completamente saltati a motivo dei problemi che Marvell, produttrice di controller compatibili, ha riscontrato.

Abbiamo infatti evidenziato già negli scorsi mesi come dalle schede P55 di pre-produzione fossero stati rimossi i componenti legati al supporto SATA 6Gbps; il chip Marvell ha infatti un funzionamento erratico, al punto da aver richiesto una nuova revision di chip e il sostanziale ritiro dal mercato della prima versione prima che questa fosse ufficialmente entrata in commercio.

Asus è uno dei produttori taiwanesi più impegnati nel settore delle schede madri Socket 1156 LGA dotate di chipset Intel P55. Per ovviare alla mancanza di chip SATA 6Gbps integrato onboard il produttore taiwanese ha optato per fornire con le proprie schede madri una scheda PCI Express 4x supplementare, dotata di 2 chip SATA 6Gbps. La scheda non sarà fornita in bundle ma messa a disposizione come opzione accessoria.

La scheda utilizza chip Marvell 9123 in versione aggiornata, mettendo a disposizione due connettori compatibili con il nuovo standard. L'utilizzo di uno Slot PCI Express 4x permette di avere a disposizione una bandwidth adatta a sfruttare la nuova tecnologia; qualora il chip venisse integrato onboard questo dovrebbe comunicare con il chipset P55 utilizzando un semplice link PCI Express di tipo 1x, con una conseguente penalizzazione in termini prestazionali.

Queste le schede madri che Asus certifica per l'utilizzo con la scheda SATA 6Gbps esterna:

  • Maximus III Formula
  • Maximus III gene
  • Sapertooth 55i
  • P7P55D Premium
  • P7P55D Deluxe
  • P7P55D EVO
  • P7P55D PRO
  • P7P55D
  • P7P55D LE

Ricordiamo come l'utilizzo di uno di questi controller non sia sufficiente da solo per sfruttare i vantaggi prestazionali del nuovo standard SATA: è necessario infatti dotarsi anche di hard disk SATA 6Gbps, che verranno rilasciati presumibilmente nel corso delle prossime settimane.

Fonte: Nordichardware.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
g.luca86x21 Settembre 2009, 11:33 #1
Collegamento Sata3 su pciex 1x? Vabbè tanto finchè un singolo harddisk saturi tutta la banda sata2 ce ne vuole...
fixfast21 Settembre 2009, 11:37 #2
ritorniamo sempre allo stesso problema....una banda sata di 6000Mbps significa circa 750MByte/sec
bello se le attuali 3Gbps cioè 375MB/sec fossero sfruttati da qualche hardisk....se vogliamo pensare che nemmeno con un raid0 si riesce a raggiungere in ambiente desktop questo trasferimento...
allora qualcuno dirà che servono per i prossimi SSD...ma anche lì si è visto che per sfruttare meglio la velocità occorre usare interfacca pci-express (1,4GB/sec)...ma allora questi controller dove li useremo??? a dir la verità nessuno ha sentito la mancanza di velocità dei controller!!! Anzi il controller corre molto al di sopra dei dischi che poi ci si collega!

inutilità totale....
Severnaya21 Settembre 2009, 11:37 #3
ma quando "on board"?
Micene.121 Settembre 2009, 11:39 #4
ma questi che fanno chip un minimo di test lo fanno?..possocapire un bug particolarissimo ma qui nn funziona il chip...mah
ilratman21 Settembre 2009, 11:54 #5
Originariamente inviato da: g.luca86x
Collegamento Sata3 su pciex 1x? Vabbè tanto finchè un singolo harddisk saturi tutta la banda sata2 ce ne vuole...


Originariamente inviato da: fixfast
ritorniamo sempre allo stesso problema....una banda sata di 6000Mbps significa circa 750MByte/sec
bello se le attuali 3Gbps cioè 375MB/sec fossero sfruttati da qualche hardisk....se vogliamo pensare che nemmeno con un raid0 si riesce a raggiungere in ambiente desktop questo trasferimento...
allora qualcuno dirà che servono per i prossimi SSD...ma anche lì si è visto che per sfruttare meglio la velocità occorre usare interfacca pci-express (1,4GB/sec)...ma allora questi controller dove li useremo??? a dir la verità nessuno ha sentito la mancanza di velocità dei controller!!! Anzi il controller corre molto al di sopra dei dischi che poi ci si collega!

inutilità totale....


quello che dice che servirà per i prossimi ssd sono io!

il problema però è di architettura, inutile avere controlelr separati eetc quando il sb a cui fanno riferimento, ossia il p55 in questo caso, non possono gestire flussi superiori ai 600MB/s!

devono cambiare architettura altrimenti nei i nuovi ssd ne il sata3 verrà mai sfruttato realmente!

ps comunque già adesso con il mio x25-e andiamo vicini a saturare il sata2 visto che nella lettura sequenziale arriva a circa 260MB/s!
^TiGeRShArK^21 Settembre 2009, 11:57 #6
Originariamente inviato da: g.luca86x
Collegamento Sata3 su pciex 1x? Vabbè tanto finchè un singolo harddisk saturi tutta la banda sata2 ce ne vuole...


veramente ad oggi è già stata saturata..
nudo_conlemani_inTasca21 Settembre 2009, 11:58 #7
Dunque.. la questione si fa interessante.
AMD aveva fatto circolare voce che con il chipset serie 900 (di prossima implementazione) successivamente a Leo, in abbinamento a soluzioni storage di Seagate SATA 3.0 era riuscita a portare il throughput nei paraggi dei 500MB/s (sequenziali).

Sono anche in attesa di vedere se sui HDD tradizionali con SATA 2.0 i nuovi controller porteranno benefici (ne sono quasi sicuro) anche saranno nella peggiore delle ipotesi aumenti "marginali".

Il nuovo protocollo introduce una nuova versione di NCQ2 per gestire con la logica al meglio gli accessi al disco rigido e nel trasfer-rate sequenziale.

Sono trepidante.. aspettiamo anke queste news e uscita + bench!
^TiGeRShArK^21 Settembre 2009, 11:58 #8
Originariamente inviato da: fixfast
ritorniamo sempre allo stesso problema....una banda sata di 6000Mbps significa circa 750MByte/sec
bello se le attuali 3Gbps cioè 375MB/sec fossero sfruttati da qualche hardisk....se vogliamo pensare che nemmeno con un raid0 si riesce a raggiungere in ambiente desktop questo trasferimento...
allora qualcuno dirà che servono per i prossimi SSD...ma anche lì si è visto che per sfruttare meglio la velocità occorre usare interfacca pci-express (1,4GB/sec)...ma allora questi controller dove li useremo??? a dir la verità nessuno ha sentito la mancanza di velocità dei controller!!! Anzi il controller corre molto al di sopra dei dischi che poi ci si collega!

inutilità totale....


i 375MB/s sono solo teorici e ad oggi gli SSD hanno già saturato la banda del SATA2.
nudo_conlemani_inTasca21 Settembre 2009, 12:00 #9

@ ilratman

Se prendi 2 SSD come i tuoi e li metti in raid 0 le prestazioni con SATA 2.0 sono penalizzate di brutto.
O vai su PCI-Express (con controller dedicato e portafoglio pieno ) o aspetti i controller SATA 3.0 e vedi se riesci a mettere in crisi pure quello...
^TiGeRShArK^21 Settembre 2009, 12:01 #10
Originariamente inviato da: ilratman
quello che dice che servirà per i prossimi ssd sono io!

il problema però è di architettura, inutile avere controlelr separati eetc quando il sb a cui fanno riferimento, ossia il p55 in questo caso, non possono gestire flussi superiori ai 600MB/s!

devono cambiare architettura altrimenti nei i nuovi ssd ne il sata3 verrà mai sfruttato realmente!

ps comunque già adesso con il mio x25-e andiamo vicini a saturare il sata2 visto che nella lettura sequenziale arriva a circa 260MB/s!


in realtà è già saturato imho dato che l'overhead si mangia la parte restante...
Infatti i produttori di SSD hanno ottimizzato il firmware per + o - 260MB/sec, dato che oltre sarebbe stato inutile.
Quando saranno diffuse queste nuove connessioni vedremo come i firmware verranno gestiti in modo da ottenere una velocità maggiore rispetto ai 260MB/s.

P.S. complimenti per il tuo SSD.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^