Risultati superiori alle previsioni per Asus a Gennaio

Risultati superiori alle previsioni per Asus a Gennaio

Il produttore taiwanese, n°1 al mondo per volumi di schede madri nel 2003, ha fatto registrare valori superiori alle previsioni nel primo mese 2004

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:57 nel canale Schede Madri e chipset
ASUS
 
Asustek, il principale produttore taiwanese di schede madri, ha ottenuto un ottimo risultato complessivo in termini di schede madri prodotte a Gennaio 2004. Rispetto alle iniziali previsioni di 2,84 milioni di pezzi, Asustek è stata capace di consegnare circa 3,3 milioni di pezzi, con un aumento del 16,2% rispetto alle previsioni.

Merito di questo risultato è da indicare in un volume di ordini crescente da parte del mercato europeo, oltre che da una continua crescita di volumi della sussidiaria ASRock, specializzata nella produzione di schede madri di fascia entry level.

Sempre nel mese di Gennaio 2004 Asustek ha commercializzato circa 620.000 schede video e poco meno di 200.000 notebook. Gigabyte ha consegnato circa 200.000 schede video e 950.000 motherboard, mentre per MSI i valori sono di 1,1 milioni di schede madri e circa 600.000 schede video.

I 4 principali produttori di schede madri taiwanesi (Asus, MSI, ECS e Gigabyte) hanno consegnato nel corso del mese di Gennaio 2004 un totale di 6,61 milioni di schede madri, con un aumento del 5,8% rispetto ai 6,25 milioni di pezzi consegnati nel mese di Dicembre 2003. ECS, infine, ha consegnato 1,26 milioni di schede madri e circa 25.000 notebook nel mese di Gennaio.

Fonte: Digitimes.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mazzulatore12 Febbraio 2004, 08:59 #1
Ma per favore!!!! campano di rendita del brand.
il conte12 Febbraio 2004, 09:15 #2
Io ho una vecchia P4B266 e va da Dio, sicuramente Asus non avrà azzeccatto il 100% dei prodotti ma dire campano di rendita mi sembra eccessivo. Vedrò personalmente quando aggiornerò il PC, l'anno prossimo.
cionci12 Febbraio 2004, 09:33 #3
Le Asus per K7 e Atlhon 64 sono state e sono davvero scarse... Ovviamente IMHO...
sviluppatore12 Febbraio 2004, 11:03 #4
Domanda: Ma se già con la K8V per Athlon64 usano condensatori di scarsa qualità tanto da poi ammetterlo in un comunicato stampa ufficiale e sul sito, la sussidiaria ASRock per le schede entry level cosa monterà in termini di qualità dei componenti?
Phantom II12 Febbraio 2004, 11:19 #5
Originariamente inviato da cionci
Le Asus per K7 e Atlhon 64 sono state e sono davvero scarse... Ovviamente IMHO...

Non sono d'accordo, la A7N8X è una scheda madre più che buona; sulle mobo per Athlon64 non posso esprimermi.
ErminioF12 Febbraio 2004, 11:21 #6
Alcuni prodotti asus sono ottimi, altri davvero scarsi...ultimamente è migliorata ma 2-3 anni fa era su bassi livelli
zetec12 Febbraio 2004, 14:13 #7
ho un lettore cd 50x cd500\a che compie 5 anni proprio in questo mese...e sebbene ci sia un rallentamento in prestazioni continua a leggere anke i sassi silenziosamente...
Kralizek12 Febbraio 2004, 14:48 #8
a casa ho:
una cusl2-c una cuv4x una p4c800-e deluxe e fino a poco fa avevo una p4b533-e. e sono tutte andate una meraviglia...

quando avevo problemi di spegnimento del pc ho accusato ingiustamente la p4b533-e ma in realtà era un ali qtec (bleah mai più
imodu13 Febbraio 2004, 00:00 #9
Si vede che poi tanto schifo non fanno...
Sono ormai 5 anni che compro Asus (rigorosamente Intel) e funziona ancora tutto a meraviglia, ho una vecchia P2B-F che ormai venero da tanto ha lavorato.
dragunov14 Febbraio 2004, 15:55 #10
cavolo sta crescendo msi!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^