Rambus ha un futuro nelle schede video?

Rambus ha un futuro nelle schede video?

Le nuove tecnologie di memoria che Rambus sta sviluppando sembrano poter trovare interessanti applicazioni nelle schede video, da sempre affamate di bandwidth

di pubblicata il , alle 17:00 nel canale Schede Madri e chipset
Rambus
 

Il futuro di Rambus potrebbe passare attraverso il settore delle schede video, da sempre alla ricerca di soluzioni memoria capaci di fornire elevate bandwidth.

E' in questo quadro che potrebbero trovare pieno utilizzo le nuove tecnologie di memoria XDR, sviluppare da Rambus. Queste memorie sfruttano un sistema di collegamento point to point differenziale, permettendo di scalare a frequenze di lavoro estremamente elevate.

Toshiba ha iniziato il sampling, cioè una prima produzione per campioni, di memorie XDR DRAM operante a 3,2 Ghz già dalla fine del 2003. La roadmap delle memorie XDR prevede, al momento attuale, frequenze di lavoro sino a 6,4 GHz di clock.

Le elevate potenzialità in termini di bandwidth massima teorica delle memorie XDR ne permetterebbero un utilizzo molto redditizio in quegli ambiti applicativi nei quali la bandwidth assume un peso preponderante. Questo non accade tanto con i sistemi completi, quanto con i sottosistemi video oppure alcune applicazioni di rete.

Particolari soluzioni di rete, infatti, necessitano di memorie estremamente veloci per il buffer dei dati. In questo caso la capienza diviene un elemento secondario, a vantaggio della pura velocità di trasmissione.

Le memorie XDR dovrebbero venir utilizzate da Sony all'interno della console Playstation 3, di prossima introduzione. La compatibilità, a livello di controller memoria, delle soluzioni XDR con quelle DDR, DDR2, GDDR2 e GDDR3 lascia almeno sulla carta ampi spazi alla futura adozione di questa tecnologia in contesti nei quali le memorie DDR e GDDR la fanno da padrona.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NoX8321 Luglio 2004, 16:59 #1
Pare che la Rambus non voglia proprio mollare eh? Chissà che un giorno non diventi una soluzione adottata da tutti, chissà quanti diritti le spetteranno! Bel lavoro, apprezzabile! Con la questione rambus si nota come una ditta che non ha il supporto dei colossi anche se sviluppa una tecnologia di notevole interesse non venga mai caga*a nemmeno di striscio.

Forse ha solo avuto fortuna stavolta, forse morirà davvero. In ogni caso, apprezzabile.
Imperatore Neo21 Luglio 2004, 17:05 #2
Vedremo.. la vicenda che riguarda Rambus è molto incasinata... speriamo che si salvi.. anche se uno standard per le memorie spesso fa comodo.. cmq. sempre IMHO..

Ciao
piottanacifra21 Luglio 2004, 17:09 #3
Supporto dei colossi?
Da quanto mi ricordo INTEL deteneva e detiene ancora adesso una piccola percentuale dell'azionariato.
Non i colossi ma i normali acquirenti non se la sono cagata di pezza la Rambus/INTEL.
Ed e' quello che deve fare con INTEL,non comprare i sui bidoni(precotto in primis)che le voleva ammollare per forsa con i primi P4.
Salutt & Bazz
NoX8321 Luglio 2004, 17:15 #4
Originariamente inviato da piottanacifra
Supporto dei colossi?
Da quanto mi ricordo INTEL deteneva e detiene ancora adesso una piccola percentuale dell'azionariato.
Non i colossi ma i normali acquirenti non se la sono cagata di pezza la Rambus/INTEL.
Ed e' quello che deve fare con INTEL,non comprare i sui bidoni(precotto in primis)che le voleva ammollare per forsa con i primi P4.
Salutt & Bazz


In parte è vero, ma basta guardare amd che pur di non adottare uno standard supportato da intel (quindi rambus) ha creato il divario attuale, che poi si è risolto con lo standard DDR, ditemi se sto sbagliando tutto (probabile). E sinceramente sono contento che amd abbia messo un bel muro davanti ad intel altrimenti ora saremmo come matrix
Davirock21 Luglio 2004, 17:33 #5
Originariamente inviato da NoX83
In parte è vero, ma basta guardare amd che pur di non adottare uno standard supportato da intel (quindi rambus) ha creato il divario attuale, che poi si è risolto con lo standard DDR, ditemi se sto sbagliando tutto (probabile). E sinceramente sono contento che amd abbia messo un bel muro davanti ad intel altrimenti ora saremmo come matrix


da una parte è vero, dall'altra tieni presente che sono stati anche i produttori di chipset a non supportarli. tieni conto che intel funziona anche su chipset di via e altre, di cui alcuni chipset supportavano rambus, ma che avevano costruito un mercato con il supporto ad altri tipi di ram.
Poi DDR era più conveniente.

Per quanto riguarda la news: ben vengano queste novità. sono frequenze spaventose, ma quello che conta è la banda passante. mi pare di non leggere niente a riguardo. almeno i bit! dopo ce la calcoliamo noi!

ripeto: benvengano queste novità... a patto che siano gestite bene, non come in passato

Bye
jappilas21 Luglio 2004, 17:34 #6
Originariamente inviato da NoX83
Pare che la Rambus non voglia proprio mollare eh? Chissà che un giorno non diventi una soluzione adottata da tutti, chissà quanti diritti le spetteranno! Bel lavoro, apprezzabile! Con la questione rambus si nota come una ditta che non ha il supporto dei colossi anche se sviluppa una tecnologia di notevole interesse non venga mai caga*a nemmeno di striscio.

Forse ha solo avuto fortuna stavolta, forse morirà davvero. In ogni caso, apprezzabile.


uhm... è solo una mia impressione, ma cmq mi pare si tende verso standard "aperti" e cmq, più condivisi e il più possibile privi di royalties... questo sia in ambito HW che SW..
e che (sempre imho) Rambus la grande occasione per conquistare il mercato dei pc , l' ha avuta qualche anno fa, con le piattaforme per p3 e p4... queste avrebbero dovuto essere solo l' inizio, non creare l' associazione esclusiva rambus <-> intel, ma amd e via all' epoca rinunciarono
mi pare le rimm siano ancora usate in certi ambiti server, per il semplice motivo che memorie ECC con la banda delle rambus in quad channel ce ne sono poche per ora... (forse le ddr2, ma con ecc è dura trovarle mi sa...)

le XDR.. mah, potrebbero anche affermarsi se saranno competitive a livello di costi (royalty + componenti + sviluppo e validazione dei PCB , che essendo ad alta frequenza sono critici) rispetto alle GDDR2/3...
oppure prodotti in qualche ambito ristretto (sia nel senso di dimensioni ridotte, e quindi le rambus offrono il vantaggio di richiedere il tracing di meno piste, sia come progetti unici e completi ...vedi console)
Originariamente inviato da Davirock
Per quanto riguarda la news: ben vengano queste novità. sono frequenze spaventose, ma quello che conta è la banda passante. mi pare di non leggere niente a riguardo. almeno i bit! dopo ce la calcoliamo noi!


il canale rambus è sempre stato a 16 bit

XDR mi pare una tecnologia che quadruplica /ottuplica la frequenza di lavoro del rambus channel standard, a livello di link e/o di registri interni ai chip di memoria (cell buffer) ...
dubito che col nuovo sistema, funzionante a frequenze "stellari", possa essere più "paralleliizzato" che in passato, anzi possibilmente meno di prima ...
però si conta sull' aggregazione di più canali...
è un po' il criterio del pci express ...
NoX8321 Luglio 2004, 18:01 #7
è un po' il criterio del pci express ...

Si, sono d'accordo.
Per la serie "aumentiamo la banda" oltre le necessità; in futuro ci verrà utile
piottanacifra21 Luglio 2004, 18:02 #8
Comunque Intel cia messo del suo.
Ve lo ricordate il chipset 820?
Un vero disastro.
L'avra fatto a posta per sbolognare l'accordo commerciale con Rambus?

SAlutt & Bazz
P.S.
AMD fino ad adesso a fatto scelte sempre azzeccate,speriamo che continui alla grande.
jappilas21 Luglio 2004, 18:17 #9
Originariamente inviato da piottanacifra
Comunque Intel cia messo del suo.
Ve lo ricordate il chipset 820?
Un vero disastro.
L'avra fatto a posta per sbolognare l'accordo commerciale con Rambus?

SAlutt & Bazz
P.S.
AMD fino ad adesso a fatto scelte sempre azzeccate,speriamo che continui alla grande.


l' 820 me lo ricordo , lo avevo
dolci ricordi di una P3CLS che era stabilissima e avendo on board controller SCSI Adaptec, rete intel da 100 e audio yamaha mancava solo che fosse biprocessore per fare pandan...

poi un fulmine se la portò via ma risparmiò le 2 rimm ECC , trasferite sulla willamette...
Fonfi21 Luglio 2004, 18:19 #10
X jappilas

Il canale delle rambus che si potevano abbinare ai vecchi P3 (con chipset i820) e ai P4 è sempre stato a 16 bit, ma avevo letto che sarebbero usciti dei moduli a 32 bit, poi non si è più saputo niente. Qualcuno può confermare o smentire il mio discorso?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^