Produttori di schede madri: Q3 2005 turbolento

Produttori di schede madri: Q3 2005 turbolento

I produttori taiwanesi di schede madri vedono i risultati influenzati dal deprezzamento del dollaro taiwanese

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:22 nel canale Schede Madri e chipset
 

Asustek Computer ha registrato una perdita di 1,25 milardi di dollari taiwanesi nel terzo trimestre dell'anno a causa di una flessione del tasso di cambio relativo alla valuta locale taiwanese. La compagnia ha però dichiarato di aspettarsi una crescita nel quarto trimestre, grazie allo stagionale picco di consegne.

Nonostante il deprezzamento del dollaro taiwanese la compagnia ha comunque riscontrato un guadagno per azione (EPS-Earning Per Share) di 4,71 dollari taiwanesi per i primi tre trimestri, che rappresenta un incremento del 4,4% su base annuale.

Anche ECS è uno dei principali produttori taiwanesi ad aver registrato una crescita annuale degli EPS per i primi tre trimestri, contro una perdita per azione di 0,87 dollari taiwanesi rispetto al medesimo periodo del 2004. Gigabyte e MSI hanno invece registrato EPS negativi.

In particolare Gigabyte ha registrato una perdita non operativa di 146 milioni di dollari taiwanesi, gran parte dei quali impegnati per l'acquisto di materiale e macchinari rispondenti alle specifiche RoHS da installare negli stabilimenti cinesi di Dongguan e Ningbo.

Per quanto riguarda MSI sono invece gli ASP (average selling price - prezzo medio di vendita) in flessione ad aver assottigliato il margine lordo nel terzo trimestre fino a quota 7,3% rispetto al 9,12% della prima metà dell'anno. La compagnia si aspetta comunque una crescita del 10% nel quarto trimestre con migliori risultati di profitto.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
IL PAPA01 Novembre 2005, 09:27 #1
Beh poco male, tanto che gliene frega ad asus di migliorare gli introiti in dollari taiwanesi, ormai producono tutto in Cina, piuttosto che i conti li facciano con la valuta cinese visto che poi le tasse, la manutenzione degli impianti e gli stipendi li pagano con quella valuta.
786DX14 2800MHz01 Novembre 2005, 10:19 #2
mah mi sembra che quasi tutte le skede madri, memorie RAM, chipset, ecc vengano fatte in Tawain!! ..infatti quando ci sono lì i terremoti i prezzi salgono sempre! :-)
IL PAPA01 Novembre 2005, 11:25 #3
Originariamente inviato da: 786DX14 2800MHz
mah mi sembra che quasi tutte le skede madri, memorie RAM, chipset, ecc vengano fatte in Tawain!! ..infatti quando ci sono lì i terremoti i prezzi salgono sempre! :-)


Asus ha spostato il 100% della sua produzione in Cina, mi pare da gennaio 2006 il processo di migrazione sarà completo.
Da dire poi che l'aumento dei prezzi in seguito al terremoto fu all'inizio dovuto dalla paura stessa del mercato di una salita dei prezzi, che portò ad un acquisto in massa dei componenti ed aad un repentino rialzo in % dei prezzi, il che comportò una corsa all'aquisto di coloro che non si erano presi per tempo, questo coincise con il breve stallo della produzione e successivo svuotamento dei magazzini, il che portò i prezzi alle stelle, ma alla fine il danno non lo crearono tanto le scosse telluriche, in quanto nel giro di un mesetto la produzione era già tornata su livelli soddisfacenti, quanto il moto di panico dei partner OEM e successiva mossa speculativa sulle notevoli scorte che avevano in magazzino, rivendute a prezzo maggiorato nel momento in cui le memorie costavano di più.
Quell'anno i miei fornitori OEM si prodigarono di panettone e spumante...li mortacci loro :P
786DX14 2800MHz01 Novembre 2005, 12:28 #4
si e tutti altri produttori?

ECS, MSI, Gigabyte, Tyan, ecc ecc.. sono in Cina???????
jappilas01 Novembre 2005, 13:28 #5
ECS Elitegroup produce in Cina da quel dì
IL PAPA01 Novembre 2005, 13:37 #6
Originariamente inviato da: 786DX14 2800MHz
si e tutti altri produttori?

ECS, MSI, Gigabyte, Tyan, ecc ecc.. sono in Cina???????


Gigabyte deve la sua flessione specialmente all'adeguamento dei propri macchinari alle normative RoHs, che entreranno in vigore nel luglio del 2006 e che prevedono la quasi totale eliminazione di piombo ed altre sostanze nocive da prodotti di propria produzione.

MSI invece deve la flessione ad una diminuzione del guadagno sul pezzo, come scritto in notizia.

Certo bisognerebbe capire che mosse ha fatto ECS.
La mia affermazione sul calcolo dei guadagni in valuta cinese era comunque solo riferita ad Asus, come peraltro il mio primo sarcastico commento, in quanto non ho per nulla condiviso la delocalizzazione di tutta la linea produttiva in Cina, che secondo me nel breve-medio periodo porterà ad un degrado qualitativo dei prodotti Asus.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^