PCIe 4.0 verso i 16 GT/s, le specifiche attese per il 2014-2015

PCIe 4.0 verso i 16 GT/s, le specifiche attese per il 2014-2015

Spuntano i primi dettagli di PCIe 4.0, presentati ufficialmente dal PCI-SIG. Le specifiche finali non arriveranno, però, prima del 2014-2015

di pubblicata il , alle 11:33 nel canale Schede Madri e chipset
 
14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dune200030 Novembre 2011, 18:46 #11
Aspetto che sfornino un nuovo controller ed un nuovo HD SSD della OCZ su PCI-e.
Poi vediamo i numeri che ne escono.
Comunque soddisfattissimo della tecnologia attuale, vorrei solo un boot in 5 secondi.
Lasciatemi sognare.
winebar30 Novembre 2011, 19:19 #12
Originariamente inviato da: demon77
China87 si riferisce al fatto che questi dati fanno molto marketing ma nella sostanza poco.
E' risaputo che allo stato attuale la più potente delle schede video non riempie neanche una PCI-E 8X.


Certo. Ma in ambito consumer. In ambito server invece è già da un po' di tempo che il PCI-E 16x è stato saturato, e in ambito server ci si aspettava da tempo la PCI-E 3.0, e probabilmente molta banda della connessione verrà saturata già con i primi dispositivi che usciranno sul mercato. Quindi l'idea di avere le specifiche per il 2014/2015 sono ottime, e magari la produzione comincia dal 2016.
AleLinuxBSD30 Novembre 2011, 20:09 #13
Ancora collegamenti in rame ...

Quando arriveranno finalmente i collegamenti ottici?
Dal punto di vista hardware l'uso dei collegamenti ottici, a costi comparabili, permetterebbe diversi benefici.
matita8830 Novembre 2011, 23:29 #14
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Ancora collegamenti in rame ...

Quando arriveranno finalmente i collegamenti ottici?
Dal punto di vista hardware l'uso dei collegamenti ottici, a costi comparabili, permetterebbe diversi benefici.


magari! ma i prezzi? sicuramente ci marceranno su

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^