PCI-SIG certifica i chipset SiS

PCI-SIG certifica i chipset SiS

Silicon Integrated System ottiene la certificazione PCI-SIG per tre Northbridge e un Southbridge

di Ciro Santoro pubblicata il , alle 10:08 nel canale Schede Madri e chipset
 

Silicon Integrated Systems (SiS) ha annunciato oggi che quattro dei suoi chipset PCI-Express (PCIe), precisamente tre Northbridge (SIS656, SIS649, SIS756) e un Southbridge (SIS965), sono stati certificati dal PCI-SIG e saranno elencati sul sito ufficiale del PCI-SIG.

Il PCI-SIG è un organo che si occupa dello sviluppo e della gestione degli standard per l'interfaccia bus PCI. Prima di ottenere la certificazione del PCI-SIG è necessario superare dei test di qualità per assicurarsi che i prodotti rispondano agli standard rigorosi per la compatibilità PCIe. La certificazione PCI-SIG è un ambito traguardo per molti produttori hardware.

I due Northbridge SIS656 e SIS649 sono per le piattaforme Intel Pentium 4, mentre il Northbridge SIS756 è per le piattaforme AMD Athlon 64 FX. Il Southbridge SIS965 ha un design molto flessibile e può essere integrato sia nei sistemi Intel e sia in quelli AMD. Il SIS965 supporta fino a due porte PCI-Express X1 ed offre una porta Gigabit Ethernet, 8 porte USB 2.0 e 4 porte Serial ATA con supporto alle modalità RAID 0/1, 0+1, JBOD. I quattro chipset PCIe certificati di SIS sono già pronti per la produzione in volumi.

Fonte: Digitimes.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gerasimone18 Novembre 2004, 13:08 #1
allora usciranno schede madri per amd con supporto pc-x?
cdimauro18 Novembre 2004, 14:02 #2
E' normale: dietro l'angolo ci sono già le soluzioni di VIA e nVidia.
Comunque, lo ritengo uno standard prematuro: ci sono troppi cambiamenti negli ultimi tempi (PCI-Express, DDR2 e BTX), per cui sarebbe meglio pensare a un aggiornamento quando la situazione si sarà stabilizzata...
nexor19 Novembre 2004, 01:41 #3
Originariamente inviato da cdimauro ci sono troppi cambiamenti negli ultimi tempi (PCI-Express, DDR2 e BTX), per cui sarebbe meglio pensare a un aggiornamento quando la situazione si sarà stabilizzata...


Già, dillo tu ad ati e soprattutto nvidia, che per essere più avanti vorrebbero aver abbandonato l'agp da un pezzo (vedi 6600 agp-toppa appena uscita)
cdimauro19 Novembre 2004, 10:15 #4
Dovrei chiederlo agli sviluppatori di videogiochi o applicazioni professionali, che sono realmente interessati a poter disporre di una banda maggiore (specialmente dalla GPU alla CPU), piuttosto che ad Ati o nVidia.
Questi ultimi seguono semplicemente i dettami del mercato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^