Overclock su schede madre AMD A520? Non sembra impossibile

Overclock su schede madre AMD A520? Non sembra impossibile

Uno youtuber è riuscito a overcloccare un Ryzen 5 3600 su una nuova scheda madre A520 di Gigabyte. Una possibilità garantita da tutti i produttori o un errore del firmware iniziale?

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Schede Madri e chipset
AMDRyzen
 

Lo youtuber Buildzoid ha overcloccato un processore Ryzen 3000 su una scheda madre equipaggiata con il nuovo chipset A520. In genere i chipset della serie A di AMD non supportano l'overclock, ma Buildzoid è riuscito nell'impresa andando a regolare il BCLK (base clock) e alzando il moltiplicatore su una scheda madre A520M H di casa Gigabyte. Per il suo tentativo di overclock, Buildzoid ha portato un Ryzen 5 3600 a 4389 MHz, con tutti i core attivi, alzando la frequenza del BCLK da 100 a 108 MHz e il moltiplicatore da 36 a 40,50. L'aumento del clock è avvenuto con la revisione F1 del firmware, ma nel frattempo è uscita la versione F2.

Non è chiaro se l'overclock sia possibile anche su altre schede madre o se sia una peculiarità, magari temporanea, di questa specifica motherboard. Il chipset A520 affianca nell'offerta di AMD le soluzioni X570 e B550, rinunciando ad alcune delle caratteristiche per contenere il prezzo. In particolare, AMD ha scelto di non implementare supporto al PCI Express 4.0, riservando questa caratteristica ai due soli modelli di fascia più alta. Le schede madri con chipset A520 non supportano inoltre i AMD Ryzen basati su architetture Zen e Zen+, lasciando così come unica opzione - almeno per il momento - le attuali proposte Ryzen 3000.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7724 Agosto 2020, 14:09 #1
Ok. Bravo.
Ma mettiamoci pure che se uno ha in testa di fare oc magari fa anche a meno di prendersi una A520..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^