Overclock delle CPU Core non K ancora possibile, grazie ad ASRock

Overclock delle CPU Core non K ancora possibile, grazie ad ASRock

L'azienda taiwanese presenta due schede madri per processori Skylake che permettono l'overclock anche delle versioni di CPU Core non appartenenti alla famiglia K. Tutto questo grazie ad un generatore di clock esterno

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Schede Madri e chipset
ASRockIntelCoreSkylake
 

Negli scorsi mesi alcuni produttori di schede madri per processori Intel Core della famiglia Skylake hanno reso disponibili versioni di bios in grado di permettere l'overlock dei processori Intel non appartenenti alla serie K. In questo modo è stato possibile, per i possessori di processori Intel Core non K e quindi non dotati di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l'alto, incrementare la frequenza di base clock (BCLK) in misura significativa rispetto ai 100 MHz di default.

Intel è intervenuta bloccando questa possibilità nelle scorse settimane, implementando un aggiornamento nel microcode che di fatto non permette più a questi processori di venir overcloccati con queste specifiche versioni di bios. Una delle aziende che ha maggiormente spinto per questa funzionalità è la taiwanese ASRock, che in questi giorni propone due nuove schede della famiglia Fatal1ty che riportano in auge questa funzionalità ma in questo caso senza particolari versioni di bios.

asrock_skylake_oc_1.jpg (98359 bytes)

Le schede Fatal1ty H170 Performance/Hyper e Fata1ty B150 Gaming, basate rispettivamente sui chipset Intel H170 e Intel B150, utilizzano un generatore di clock specifico montato sul PCB che bypassa quello presente nel processore e che in questo modo permette di intervenire facilmente sulla frequenza di BCLK andando ben oltre i 100 MHz di default anche con CPU non della famiglia K.

asrock_skylake_oc_2.jpg (68843 bytes)

Le due schede sono basate sullo stesso PCB, differenziandosi tra di loro solo per il chipset utilizzato. ASRock specifica come sia possibile incrementare la frequenza di base clock a passi di 0,0625 MHz per volta grazie a questo generatore di clock esterno al processore. Sarà interessante a questo punto osservare se quella di ASRock sarà una azione isolata o seguita anche da altri produttori di schede madri specializzati in prodotti per enthusiast. Ma più di tutto quale sarà la reazione di Intel, sulla carta non contenta che propri processori non della serie K possano venir overcloccati facilmente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ROBHANAMICI09 Marzo 2016, 11:34 #1
ma è legale questa cosa, dato anche il blocco di intel?
[K]iT[o]09 Marzo 2016, 12:05 #2
Ma guarda te, uno si compra un bene e poi ti impongono pure come devi usarlo, manco fosse in comodato.
BulletHe@d09 Marzo 2016, 13:12 #3
@[K]iT[o]
Veramente l'uso in modo improprio di un oggetto, o meglio, l'uso di un oggetto fuori le specifiche tecniche può essere fuori legge se viola la garanzia del prodotto, nella fattispecie se le CPU non K sono esplicitamente da Intel progettate per non essere overcloccate e un utente viola questa norma, Intel può far valere il diritto di limitarne l'uso fuori specifica in quanto potrebbe minarne l'immagine commerciale, in pratica è come quando compri la macchina se il motore deve avere 75cv e ti beccano che ne hai 90 non regolarmente registrati sono cavoli amari
imayoda09 Marzo 2016, 13:37 #4
Originariamente inviato da: BulletHe@d
@[K]iT[o]
Veramente l'uso in modo improprio di un oggetto, o meglio, l'uso di un oggetto fuori le specifiche tecniche può essere fuori legge se viola la garanzia del prodotto, nella fattispecie se le CPU non K sono esplicitamente da Intel progettate per non essere overcloccate e un utente viola questa norma, Intel può far valere il diritto di limitarne l'uso fuori specifica in quanto potrebbe minarne l'immagine commerciale, in pratica è come quando compri la macchina se il motore deve avere 75cv e ti beccano che ne hai 90 non regolarmente registrati sono cavoli amari


spero tu stia scherzando.. è la legge che ti impedisce di girare con specifiche modificate poiché la macchina non è collaudata per potenze superiori.
Le cpu non girano per strada fortunatamente.
"Diritto di limitazione" è un non-sense. Per queste cose c'è l'antitrust di solito, se non fosse che il controllore è a libro paga del molto ricco controllato.
[K]iT[o]09 Marzo 2016, 14:48 #5
Ma infatti il paragone con le auto, anche in questo caso, è fuori luogo. Lì vige una regolamentazione per la sicurezza, sulla cpu no, a meno che non esploda... Eheh
Mparlav09 Marzo 2016, 17:28 #6
Originariamente inviato da: BulletHe@d
@[K]iT[o]
Veramente l'uso in modo improprio di un oggetto, o meglio, l'uso di un oggetto fuori le specifiche tecniche può essere fuori legge se viola la garanzia del prodotto, nella fattispecie se le CPU non K sono esplicitamente da Intel progettate per non essere overcloccate e un utente viola questa norma, Intel può far valere il diritto di limitarne l'uso fuori specifica in quanto potrebbe minarne l'immagine commerciale, in pratica è come quando compri la macchina se il motore deve avere 75cv e ti beccano che ne hai 90 non regolarmente registrati sono cavoli amari


Ma neanche per idea e se vuoi un paragone automobilistico, è come comprare una Brabus elaborata.
Sono loro ad garantirla, ripararla ed omologarla per la circolazione.
Non Mercedes.
Mercedes richiede che venga tolta la stella a 3 punte, ed infatti Brabus lo toglie e mette il suo marchio.

Nel caso di cpu e MB, l'unica cosa che decade è la garanzia ma occorre dimostrare che un eventuale danneggiamento è stato causato dall'overclock.
Storicamente è antieconomico, a meno di danni esteriori evidenti, è improbabile che ti rifiutino un RMA.

Ti dirò di più.
Ci sono produttori che da sempre vendono PC assemblati con cpu overcloccate e coperti con la loro garanzia, non di Intel, del produttore MB o di altre componenti. Dei "Brabus" dei PC.

Per quanto riguarda la news, l'unico problema è il rapporto tra Asrock ed Intel.
Per me che compro una di quelle Mb è una opzione in più da valutare rispetto alla concorrenza.
cdimauro09 Marzo 2016, 21:07 #7
Originariamente inviato da: ROBHANAMICI
ma è legale questa cosa, dato anche il blocco di intel?

Sì, è legale. Intel ha aggiornato il proprio firmware, ma se ASRock ne utilizza uno vecchio, lo sblocco funziona ancora. Non mi pare che ASRock sia tenuta a utilizzare necessariamente l'ultimo firmware.
Originariamente inviato da: [K]iT[o]
Ma guarda te, uno si compra un bene e poi ti impongono pure come devi usarlo, manco fosse in comodato.

Guarda che non c'è alcun problema: rinuncia alla garanzia, e poi puoi anche farci un buco e la CPU puoi usarla come portachiavi.
rockroll09 Marzo 2016, 21:23 #8
Originariamente inviato da: ROBHANAMICI
ma è legale questa cosa, dato anche il blocco di intel?


Ma è legale il blocco di Intel, dato che la macchina acquistata dal cliente è proprietà di quest'ultimo, diritto a modifiche terze compreso (ovviamente sotto sua responsabilità?
rockroll09 Marzo 2016, 21:33 #9
Originariamente inviato da: imayoda
spero tu stia scherzando.. è la legge che ti impedisce di girare con specifiche modificate poiché la macchina non è collaudata per potenze superiori.
Le cpu non girano per strada fortunatamente.
"Diritto di limitazione" è un non-sense. Per queste cose c'è l'antitrust di solito, se non fosse che il controllore è a libro paga del molto ricco controllato.


Quoto.

E comunque Intel non perde occasione per rendersi ancor più antipatica di quanto già non sia.
Ma c'è chi è in grado di opporsi, pare; e fra qualche tempo, quando avrà raschiato del tutto il fondo del barile dei processi produttivi su cui ancora basa la sua superiorità, staremo a vedere se farà ancora tanto la bulla strafottente padrona del mondo e delle leggi (non solo di Moore).
rockroll09 Marzo 2016, 21:48 #10
Originariamente inviato da: cdimauro
Sì, è legale. Intel ha aggiornato il proprio firmware, ma se ASRock ne utilizza uno vecchio, lo sblocco funziona ancora. Non mi pare che ASRock sia tenuta a utilizzare necessariamente l'ultimo firmware.

Guarda che non c'è alcun problema: rinuncia alla garanzia, e poi puoi anche farci un buco e la CPU puoi usarla come portachiavi.


Verissimo.

Ma a ben leggere l'articolo direi di più: il furbetto blocco Intel viene bypassato anche dopo l'update, perchè ASRock sostituisce la sua base clock ca quella bloccata fornita da Intel.
Dovrebbe essere un processo simile a quello un tempo utilizzato dal generatore base clock SW ClockGen, su MoBo predisposta con PLL modificabile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^