Nuovi dettagli sulla situazione finanziaria di Abit

Nuovi dettagli sulla situazione finanziaria di Abit

Emergono nuove informazioni a meglio spiegare quale sia la situazione finanziaria del noto produttore taiwanese di schede madri

di pubblicata il , alle 14:47 nel canale Schede Madri e chipset
 

Sul sito OCWorkbench è stata pubblicata la risposta di Larry Wu, Marketing Director di ABIT, in merito alle diverse notizie circolate nel corso degli ultimi mesi riguardo la situazione finanziaria della compagnia. In particolare le dichiarazioni rilasciate sono riferite ad una notizia emersa lo scorso 7 Luglio e riportata anche da Hardware Upgrade.

Il signor Wu precisa innanzitutto che le informazioni riportate nella notizia sono riferite a fatti comunque già previsti da ABIT e che, per questo motivo, non hanno colto di sorpresa la dirigenza della compagnia. La volontà di ABIT è quella di informare tutti i dipendenti dell'operato della dirigenza, per assicurare il futuro e la crescita della compagnia stessa. Dall'esterno stanno ovviamente emergendo voci di una possibile bancarotta, tuttavia per coloro i quali sono informati sui fatti queste voci non possono che essere considerate come lontane dalla realtà.

In particolare viene data una risposta al seguente passaggio:

"Abit Computer, produttore taiwanese appartenente al gruppo cosiddetto dei "second-tier", ha riconsiderato le proprie perdite pre-tax relative alle operazioni effettuate nel 2004, da 4,48 miliardi di dollari taiwanesi a 5,3 miliardi di dollari taiwanesi. La compagnia ha inoltre registrato una perdita pre-tax di 878 milioni di dollari taiwanesi per il primo trimestre.
Secondo le analisi di Taiwan Stock Exchange, la revisione delle perdite è dovuto al fatto che il turnover di Abit di circa 14 miliardi di dollari taiwanesi ottenuti dalla partnership con Kobian India, non è conforme alle "accounting rules" di Taiwan e per questo motivo non può essere conteggiato nei resoconti finanziari."

Il turnover di 14,086 miliardi di dollari registrato grazie alla nuova collaborazione con Kobian India non può essere inserito nei rusultati finanziari inviati per l'approvazione al Taiwan Stock Exchange. Di conseguenza è necessario che il reddito rifletta questo cambiamento e da questo consegue la rettifica dei profitti pre-tax dell'anno precedente. Si tratta di un risultato ampiamente previsto che si è reso necessario per assicurare la trasparenza e l'accuratezza dei resoconti finanziari della compagnia al TSE.

Nonostante la notizia apparentemente negativa, la dirigenza è convinta che la strada intrapresa porterà ABIT a rafforzarsi nei mesi a venire.La compagnia ha già intrapreso una buona strategia per ciò che riguarda il mercato gaming sia con la linea di prodotti Fatal1ty, sia con gli eventi ACON. Wu dichiara che ACON è ora riconosciuto dai principali media specializzati tra i cinque principali eventi di gaming mondiali.

Per quanto riguarda le vendite, ABIT ha registrato un incremento del 15,6%, su base annuale, per la prima metà del 2005. La crescita è stata guidata principalmente dal mercato Cinese, seguito da quello USA, Koreano e da quello EMEA. Il trend in salita dovrebbe confermarsi anche per il secondo semestre dell'anno.

Fonte: OCWorkbench

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dvd10022 Settembre 2005, 15:45 #1
speriamo bene per ABIT.. se dovesse fallire sarebbero dei casini con la garanzia delle schede già vendute.. o sbaglio?
diego_g_8222 Settembre 2005, 17:50 #2
Per non parlare della gente che se andrebbe a spasso...
Zepelin_2222 Settembre 2005, 18:37 #3
bhè io ho una abit an7; sono rimasto parecchio deluso ed ho ancora molti problemi di stabilità ripizzati alla meno peggio;
Peccato per Abit, gloriosa marca!!!
Speriamo possa rinascere alla grande!!!
JohnPetrucci22 Settembre 2005, 21:46 #4
Belli i tempi della Nf7-S .......chissà se torneranno; ma adesso c'è Dfi che ha in mano le redini di questo bel mercato per appassionati.
IL PAPA22 Settembre 2005, 23:01 #5
Che dire, in un mercato fiorente anche se concorrenziale come quello delle MoBo non posso che augurare ad ABIT di sopravvivere, sarà appunto difficile scalzare DFI dalla posizione di predominio su quella nicchia che una volta era appunto di ABIT, ma essere pessimisti non aiuta di certo.
mjordan25 Settembre 2005, 14:34 #6
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Belli i tempi della Nf7-S .......chissà se torneranno; ma adesso c'è Dfi che ha in mano le redini di questo bel mercato per appassionati.


Ma io ho letto da qualche parte che pure DFI come stabilità non è che sia ai massimi livelli... Quelle scatole che fanno per le mobo poi, fanno proprio cagare... Sembrano scatole di giocattoli per bambini.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^