Niente più chipset ULI per i produttori di schede madri

Niente più chipset ULI per i produttori di schede madri

NVIDIA sospende l'invio di chipset ULI ai propri partner taiwanesi, circa 1 anno dopo l'acquisizione

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:52 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIA
 

Stando alle informazioni rilasciate dal sito tedesco Hardtecs4U, a questo indirizzo, NVIDIA avrebbe deciso di terminare la fornitura di chipset sviluppati da ULI a "third parties partners", cioè a partner terzi che all'atto pratico in questo caso sono vari produttori di schede madri taiwanesi.

Alcuni di questi, infatti, hanno utilizzato soluzioni chipset ULI nel corso dell'ultimo anno per schede madri particolarmente economiche, ma dotate di interessanti funzionalità; in particolare con alcuni chipset è possibile utilizzare sia schede video PCI Express 16x che AGP 8x: una scheda madre che ha conosciuto un notevole successo di mercato è il modello ASRock 939Dual SATA II, basata per l'appunto sul modello M1695 di ULI.

NVIDIA ha annunciato lo scorso mese di Febbraio 2006 di aver completato l'acquisizione della taiwanese ULI, con l'obiettivo di aprire un proprio design center per soluzioni chipset a Taiwan e contestualmente poter operare in modo più diretto con i produttori di schede madri.

La decisione di NVIDIA di sospendere la fornitura di chipset ULI ai propri partner non deve sorprendere: del resto è da più di un anno che il team di sviluppo ULI è di fatto passato all'interno del gruppo chipset NVIDIA, e che quindi le ex soluzioni ULI non ricevono più sviluppo che non vada oltre quello driver. Tutti gli sforzi tecnologici sono rivolti verso le nuove piattaforme chipset, integrate e non , sviluppate da NVIDIA pertanto che le soluzioni ULI siano state fornite ai partner per più di 1 anno dopo l'acquisizione lascia intendere come il ciclo di vita di questi prodotti sia stato del tutto completato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

49 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
capitan_crasy19 Marzo 2007, 11:05 #1
E' la fine...
Il 1695 rimarrà L'UNICO chipset in grado di gestire il PCI-Express 16X e AGP8x.
Il 1697 avrebbe meritato molto più fortuna...
ULI riposa in pace...
luckye19 Marzo 2007, 11:08 #2
Come dire... chipset Uli prezzo Nvidia :-(
andw719 Marzo 2007, 11:10 #3
incredibile

uli aveva sviluppato dei chipset molto economici con caratteristiche più che interessanti, tanto probabilmente da mettere paura a nvidia.

nvidia quindi compra uli e, semplicemente, la uccide. un gran peccato.
cajenna19 Marzo 2007, 11:11 #4
Purtroppo la Nvidia (ULI) ha terminato completamente sia il supporto tecnico che quello dello sviluppo dei driver .... peccato,la 939dual sata2 è stata ed è tuttora una valida schedamamma!
Korn19 Marzo 2007, 11:15 #5
addio uli... ma non poteva comprare sis?
andw719 Marzo 2007, 11:22 #6
Originariamente inviato da: Korn
addio uli... ma non poteva comprare sis?


no perchè sis non fa paura a nessuno
JohnPetrucci19 Marzo 2007, 11:22 #7
Originariamente inviato da: Korn
addio uli... ma non poteva comprare sis?

Già, sarebbe stato molto meglio...
Ma come sappiamo Uli metteva paura ed è stata acquistata semplicemente per farla sparire......
Spero soltanto che le cose non vadano sempre in questo modo, altrimenti oltre alla convenienza per le nostre tasche sarà anche il progresso a risentirne fortemente.
Narmo19 Marzo 2007, 11:25 #8
Alle solite... nVidia sa perfettamente che i sui prodotti non grafici fanno veramente pena quindi per monopolizzare il mercato (e sul fronte AMD ci è quasi riuscita.. quante schede madri con nVidia si trovano in giro? Quante con Xpress 3200?).

Spero veramente che a furia di fare queste operazioni nVidia si trovi prima o poi senza soldi e con un buco talmente mostruoso da dover chiudere.
29Leonardo19 Marzo 2007, 11:33 #9
D'accordissimo con tutto quello che avete detto.
JohnPetrucci19 Marzo 2007, 11:35 #10
Originariamente inviato da: Narmo
Alle solite... nVidia sa perfettamente che i sui prodotti non grafici fanno veramente pena quindi per monopolizzare il mercato (e sul fronte AMD ci è quasi riuscita.. quante schede madri con nVidia si trovano in giro? Quante con Xpress 3200?).

Spero veramente che a furia di fare queste operazioni nVidia si trovi prima o poi senza soldi e con un buco talmente mostruoso da dover chiudere.

Adesso non esageriamo, addirittura auguri ad Nvidia di chiudere....
Che dispiaccia per Uli e che Nvidia abbia fatto semplicemente sparire in modo furbesco un concorrente promettente in maniera poco condivisibile va bene, ma augurare ad Nvidia (che in ambito vga è un punto di riferimento) di chiudere....beh io non mi auguro di certo un monopolio vga, perchè sparendo Nvidia rimarrebbe solo Ati/Amd per le scede video da games e non sarebbe uno scenario perfetto, soprattutto per le nostre tasche e anche per l'evoluzione tecnologica stessa, senza nulla togliere ad Ati.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^