Niente nForce per Pentium 4

Niente nForce per Pentium 4

Royalties troppo elevate da pagare ad Intel il motivo dell'assenza di questo chipset

di pubblicata il , alle 09:46 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 
Come ben noto alla maggioranza degli appassionati, il chipset nVidia nForce, soluzione basata su memorie DDR per sistemi Socket A, permette alle cpu Athlon XP di ottenere ottimi livelli prestazionali. La particolare architettura a due bus DDR a 64bit, operanti in parallelo e capaci di una bandwidth complessiva della memoria di 4,2 Gbytes al secondo, verrebbe ottimamente sfruttata dalle cpu Intel Pentium 4, che notoriamente sfruttano al meglio elevati quantitativi di bandwidth della memoria di sistema.

nVidia non ha, però, sino ad oggi avviato la produzione di una versione di chipset nForce per piattaforme Intel Pentium 4, ufficialmente alla luce della mancanza di una licenza ufficiale di Intel per utilizzare il Bus Pentium 4.
Nuovi dettagli, disponibili in queste ore, fanno però ritenere che la questione sia più complessa. Intel, infatti, richiederebbe ad nVidia una royalty di 5 dollari per ogni chipset da 20 dollari prodotto. Il punto è capire cosa s'intenda "per ogni 20 dollari", se cioè nVidia debba pagare ad Intel 5 dollari in licenza per ogni chip venduto a 20 dollari ai produttori di schede madri, oppure 20 dollari sia il costo di fabbricazione del chip per nVidia.

In ogni caso, si tratta di un prezzo molto elevato, anche alla luce dei costi ai produttori di schede madri degli altri chipset Pentium 4. Non è dato sapere se, nei prossimi mesi, la situazione potrà cambiare: è però sicuro che non poter avere sul mercato un chipset nForce per piattaforme Pentium 4 è un vero peccato, alla luce delle potenzialità che sulla carta una soluzione del genere dovrebbe avere.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AlienGuardian09 Aprile 2002, 09:39 #1
La solita giobba di Intel....che morti di fame....Giustamente una grande casa come Nvidia se ne fotte e ne fa giustamente a meno...
e cosi' AMD rulezza di brutto....
subrahmanyam09 Aprile 2002, 10:09 #2
che morti di fame? magari c'avranno pensato un po' su cheddici? avranno fatto una botta di conti e visto fino a che punto poteva convenire loro cedere la licenza del bus...
un prezzo cosi' alto per la licenza punta sostanzialmente a mantenere alti i prezzi dei chipset, cosi' Intel evita una concorrenza troppo accesa sui chipset da lei stessa prodotti...
mi sembra una strategia commerciale almeno giustificabile
homero09 Aprile 2002, 10:22 #3
per esperienza personale posso dire che con la abit thII il bus a 533 è tutt'alro che un overclock visto che è rock stable inoltre il piv 18.a con un adeguato raffreddamento regge tranquillamente i 2.4ghz e bus a 533 insomma per dirla in breve nforce non so proprio quale aumento di prestazioni possa apportare
marcotara09 Aprile 2002, 10:37 #4
Penso che se hanno fatto una cosa del genere è perche analizzando i costi forse ci avrebero smenato dollaroni sonanti dando la licenza a nvidia per produrre il chipset... per le prestazioni, bè io sono convinto che intel vada meglio su chipset intel...
csteo09 Aprile 2002, 10:49 #5
Questa scelta è data dal fatto che solo un deficente darebbe il permesso a un altro di fargli concorrenza
Gli intel di solito come prestazioni vanno meglio con gli altri chipset e non con quelli intel , se invece dici per la stabilita è un altra cosa
Il fatto del passaggio del bus da 400 a 533 non c'entra niente perche avresti comunque il doppio della banda data dai chipset odierni che hanno il bus a 533 quindi il burst prestazionale ci sarebbe lo stesso

Ciauz
sidew09 Aprile 2002, 12:14 #6
Peccato. Sarebe stata la prima appilcazione di un chipset con bus hypertransport (il bus che collega il NB e il SB del chipset nforce) in un sistema intel
AlienGuardian09 Aprile 2002, 12:55 #7
E infatti Intel avra' sempre prestazioni pessime fino a quando non capiranno che abbassando i prezzi e licenziando i propri prodotti ad altri, ci sara' una vera evoluzione del suo mercato: si chiama economia di scala...o ti adegui o muori
supermarchino09 Aprile 2002, 15:32 #8
nforce sarebbe stato l'ideale complemento per i NW in O/C: finalmente i 4,2Gb/s di banda necessari per non avere cali di prestazioni!
Max209 Aprile 2002, 16:38 #9
Originariamente inviato da AlienGuardian
[B]E infatti Intel avra' sempre prestazioni pessime fino a quando non capiranno che abbassando i prezzi e licenziando i propri prodotti ad altri, ci sara' una vera evoluzione del suo mercato: si chiama economia di scala...o ti adegui o muori


[color=blue]Veramente INTEL ha sempre fatto i migliori chipset ! ..... VIa ha sempre fatto prodotti meno stabile e performanti ... solo SIS sta dimostrando di fare dei bei prodotti ...per quanto riguarda leconomia di scala mi viene da ridere: ti sembra che ce ne sia poca? ma hai presente quanti chipset vengono prodotti?[/color]
Dix 309 Aprile 2002, 17:32 #10
E' un vizio per la intel!!!!!
Quando ha in mano la cosa giusta cerca sempre di disruggerla o di toglierla. E' un brutto vizio.
:P

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^