MSI e Gigabyte: soddisfazione per schede second-brand

MSI e Gigabyte: soddisfazione per schede second-brand

Le due compagnie sono rimaste soddisfatte dai risultati conseguiti dalle vendite delle schede madri a marchio MicroBrill e Axper

di pubblicata il , alle 17:15 nel canale Schede Madri e chipset
GigabyteMSI
 

Secondo fonti interne al mercato pare che le consegne di schede madri di "secondo marchio" lanciate nel mese di Giugno da MSI e Gigabyte Technology hanno soddisfatto le aspettative iniziali di entrambe le compagnie.

Tali schede sono state proposte, per ragioni strategiche, dapprima sul mercato cinese, sempre particolarmente esigente in fatto di prezzi competitivi dei prodotti. MSI, con il marchio MicroBrill, commercializza schede madri al di sotto dei 40 dollari. La compagnia è riuscita a raggiungere un volume di consegne di poco inferiore le 500 mila unità mensili. Tale dato rappresenta il 4% delle consegne totali di schede madri della compagnia.

Fonti vicine alla compagnia hanno dichiarato che la compagnia si ritiene soddisfatta dei risultati, sebbene non abbia, almeno attualmente, intenzione di proporre i prodotti MicroBrill in altri mercati.

Gigabyte Technology ha avviato la commercializzazione delle schede madri a marchio Axper nel secondo trimestre dell'anno. Gigabyte ha dichiarato di aver lanciato questa serie di prodotti con l'obiettivo principale di allargare le proprie quote di mercato senza dover tagliare i prezzi dei prodotti a marchio Gigabyte.

La compagnia non ha comunque fornito alcun dato relativo alle consegne delle schede Axper, ma alcune fonti vicine alla compagnia hanno stimato un volume di consegne inferiore a 50 mila schede madri al mese.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cimmo15 Ottobre 2004, 17:20 #1
Qui in Italia trovare MSI e' molto difficile e dire che sono buone schede
NoX8315 Ottobre 2004, 17:28 #2
Le Axpert sotto le 50 mila unità? Mi pare poco...
DioBrando15 Ottobre 2004, 20:17 #3
Originariamente inviato da Cimmo
Qui in Italia trovare MSI e' molto difficile e dire che sono buone schede


sai com'è, in un paese dove impera il verbo Asus, Maxtor&co...
PentiumII15 Ottobre 2004, 20:24 #4
Pensate che al giorno d'oggi ci sono ancora negozianti che montano SOLO Pentium4 su mobo Asus con chipset Intel... perchè sono più stabili, gli amd hanno i driver non stabili e i chipset VIA "si rompono"... e vendono solo Maxtor.
DioBrando15 Ottobre 2004, 20:26 #5
Originariamente inviato da PentiumII
Pensate che al giorno d'oggi ci sono ancora negozianti che montano SOLO Pentium4 su mobo Asus con chipset Intel... perchè sono più stabili, gli amd hanno i driver non stabili e i chipset VIA "si rompono"... e vendono solo Maxtor.


ti correggo....n ci sn solo negozianti così, n ci sn solo pvt così ( e vabbè, ma ci sn PROFESSORI che la pensano e la illustrano in questo modo.


Che VERGOGNA...
iasudoru15 Ottobre 2004, 21:47 #6
Il fatto è che i grossisti riescono ad avere Asus e Maxtor a prezzi sensibilmente inferiori di MSI e Seagate, Hitachi, etc.
Per cui, quando il cliente va dal negoziante e gli chiede un pentium4 a 3GHz con un disco da 80, o da 120, il negoziante sa chiaramente cosa vendere, perchè si rifornisce dal grossista che gli fa un buon prezzo....E fa bene.
permaloso15 Ottobre 2004, 22:39 #7
quote
La compagnia è riuscita a raggiungere un volume di consegne di poco inferiore le 500 mila unità mensili. Tale dato rappresenta il 4% delle consegne totali di schede madri della compagnia.
quote
quindi MSI consegnerebbe 12,5 milioni di schede al mese?? per favore date una correttuccia a quei numeri...
Cimmo16 Ottobre 2004, 01:35 #8
x Diobrando:
purtroppo e' cosi', pensa che l'altro giorno sono andato in un negozio e di schede madre con il Via K8T800 per Athlon64 aveva solo Asus e neanche una seconda scelta...ma porca miseria sta diventando un monopolio!
Sp4rr0W16 Ottobre 2004, 02:46 #9
Originariamente inviato da DioBrando
sai com'è, in un paese dove impera il verbo Asus, Maxtor&co...


E' vero... conosco gente così e se gli dici qualcosa non sanno argomentare...
Sinceramente non ho mai avuto un HD Maxtor... avendoli provati per lavoro ho constatato che sono delle ciofeche...
Mi trovo molto bene con Hitachi ma anche con Seagate (molto silenziosi) e WesternDigital.
Mai avuto schede madri asus e mai ne comprerò. Solo DFI, Gigabyte e MSI.
DioBrando16 Ottobre 2004, 02:49 #10
Originariamente inviato da iasudoru
Il fatto è che i grossisti riescono ad avere Asus e Maxtor a prezzi sensibilmente inferiori di MSI e Seagate, Hitachi, etc.
Per cui, quando il cliente va dal negoziante e gli chiede un pentium4 a 3GHz con un disco da 80, o da 120, il negoziante sa chiaramente cosa vendere, perchè si rifornisce dal grossista che gli fa un buon prezzo....E fa bene.


sì ma sai benissimo che quando un marchio è molto inflazionato e ti vai a rivolgere al fornitore con i prezzi + bassi questi deve fare la guerra con parecchi altri fornitori e tu negoziante la farai con altrettanti e molti di + negozianti che hanno gli stessii tuoi prodotti.

vendendo invece un marchio che ha poca concorrenza ti permette "+ o -" di scegliere il prezzo come vuoi tu ( poi non è mai così ma di sicuro hai + libertà del primo caso).
Il punto è...hai voglia di educare il cliente non informato che esiste dell'altro e hai voglia di uscire dagli schemi del "questo è meglio di questo perchè è + AFFIDABILE?" ( parola dietro la quale si nascondono in tanti...poi gli vai a chiedere "scusi ma cosa intende...e ha mai provato quest'altra scheda madre?" loro ti rispondono faccendo delle facce stranite )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^