MSI avvia la commercializzazione delle schede second-brand

MSI avvia la commercializzazione delle schede second-brand

MSI inizia a commercializzare le schede a brand Microbrill, inizialmente nel mercato Cinese e più avanti nel resto del mondo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:01 nel canale Schede Madri e chipset
MSI
 

Micro-Star International (MSI) inizerà a commercializzare le proprie schede second-brand nel mercato cinese nel mese di Luglio. A partire da Agosto sarà Gigabyte a commercializzare le schede a brand "Axper" in Cina.

La sussidiaria cinese di MSI, Shenzen Microbrill International (MBI) gestirà le vendite delle schede second-brand, il cui marchio sarà, appunto, "Microbrill".

MSI ha mostrato nove schede madri diverse, con chipset i845GL, 845GV, 845PE e 848P, oltre a soluzioni VIA PT800, KT400, KT400A e P4X533. La Cina sarà il primo mercato dove Microbrill proporrà i propri prodotti, presto le schede saranno portate anche negli altri mercati del mondo, compreso quello Europeo.

ASRock, ovvero la linea economica di Asustek, ha già annunciato l'intenzione di abbassare i prezzi delle schede del 10% nel mercato cinese per poter competere con quanto offerto da Microbrill e Axper.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PentiumII30 Giugno 2004, 17:03 #1
Ma queste schede cos'hanno di meno di quelle marchiate MSI o Gigabyte?

Costano meno perchè hanno meno funzioni onboard o sono anche inferiori come qualità costruttiva?
goldorak30 Giugno 2004, 17:25 #2
Originariamente inviato da PentiumII
Costano meno perchè hanno meno funzioni onboard o sono anche inferiori come qualità costruttiva?


Costano meno perche' la qualita' costruttiva e' minore.
rip8230 Giugno 2004, 18:00 #3
Anche su un PC scarso da lavoro per me l'unica cosa su cui non si deve risparmiare e' la MoBo, ho visto tante ECS o simili firggersi per poco, magari bruciando anche alimentatore e schede (in un caso), mentre di rado si vedono Abit o Epox che si spaccano da sole (salvo overclock eccessivo).
Spectrum7glr30 Giugno 2004, 18:01 #4
la qualità costruttiva sarà la stessa (o meglio non sarà tale da incidere sul funzionamento a frequenze di default)...al massimo avranno meno funzioni da bios, un supporto meno puntuale e dotazioni meno ricche
Serpico7830 Giugno 2004, 18:14 #5
Ho paura che il prezzo sarà inferiore proprio per una minore qualità costruttiva, come già postato da Goldorak, per esperienza personale nel settore elettronico spesso i componenti di seconda (e anche terza) scelta (chipset, condensatori, MOS, etc...) non vengono buttati ma utilizzati per realizzazioni "economiche" che quindi garantiscono indubbiamente un minor grado di affidabilità.....
jappilas30 Giugno 2004, 18:17 #6
Originariamente inviato da Serpico78
Ho paura che il prezzo sarà inferiore proprio per una minore qualità costruttiva, come già postato da Goldorak, per esperienza personale nel settore elettronico spesso i componenti di seconda (e anche terza) scelta (chipset, condensatori, MOS, etc...) non vengono buttati ma utilizzati per realizzazioni "economiche" che quindi garantiscono indubbiamente un minor grado di affidabilità.....


tra l' altro, mi pare che le peculiarità qualitative dei condensatori cinesi siano risapute...mi torna in mente una news di poco tempo fa...
PentiumII30 Giugno 2004, 18:17 #7
Ah andiamo bene allora!
fortschleichen30 Giugno 2004, 18:22 #8
Secondo me costeranno di meno xkè altrimenti nn le vendono! Ovviamente nn saranno ai livelli di un abit o epox, ma gli € son €! Io personalmente son passato da una abit kt7raid ad una ecs n2u400 e tutto sommato ne son contento, ho perso parecchie voci nel settaggio del bios che usavo marginalmente e nn è stata una grave perdita, inoltre l'abit rompeva molto sulla qualità della ram, e facendo 2 conti con il prezzo della abit mi potrei comprare 3 ecs, fate voi!
jappilas30 Giugno 2004, 18:23 #9
Originariamente inviato da Redazione di Hardware Upg
MSI inizia a commercializzare le schede a brand Microbrill, inizialmente nel mercato Cinese e più avanti nel resto del mondo

O_o ho notato ora il brand MicroBrill.... ditemi se non sembra il nome di un detersivo
goldorak30 Giugno 2004, 18:23 #10
Non erano le MSI ad avere problemi con condensatori scadenti che esplodevano (sotto stress normale, quindi non in overclock) rovinando non solo la motherboard ma rischiando di rovinare anche il pc completo ?.
I condensatori di qualita' costano, ed e' risaputo che le grandi aziendi tipo Asus etc... in passato hanno usato prodotti scadenti per tagliare i costi e restare sempre competitivi.
Finche' l'utente finale non capira' che non ci puo' essere economia su tutto e che la qualita' si paga credo che a lungo andare si andra' sempre peggio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^