Micron e Intel al lavoro per DDR-II SO-DIMM

Micron e Intel al lavoro per DDR-II SO-DIMM

Le due compagnie sono al lavoro per la produzione dei primi sample di moduli di memoria DDR-II SO-DIMM

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:07 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Micron Technology ha annunciato ieri che ha avviato la fase di sampling di moduli DDR-II SO-DIMM assieme ad Intel, stando a quanto riportato in una press release ufficiale della compagnia.

Micron fornirà moduli DDR-II SO-DIMM in tagli da 256MB e 128MB, utilizzando componenti16Mx16 e 32Mx8. I moduli DDR-II SO-DIMM apporteranno molti vantaggi ai notebook, tra cui un form factor più compatto, minore consumo di corrente e una maggiore bandwidth.

Micron ha annunciato che Intel ha già convalidato i chip DDR2 400 e 533 da 256Mbit. Nel 2004 i moduli DDR-II 400 saranno utilizzati principalmente in sistemi server mentre i moduli DDR-II 533 saranno indirizzati ad impieghi desktop.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NoX8317 Ottobre 2003, 13:06 #1

?

"Micron ha annunciato che Intel ha già convalidato i chip DDR2 400 e 533 da 256Mbit"

In che senso 256 mbit?
Veghan17 Ottobre 2003, 16:16 #2
I la misura dei chip si esprime in megabit poichè i vari chip verranno assemblati per formare un modulo. Es: i modulo da 1 gigabyte è composo o da otto chip da un gigabit o da 16 chip (in questo caso il modulo è duble face) da 512 megabit. In realtà si potrebbe anche parlare invece di chip da 32megabyte invece che 256 megabit ma come ho già detto si usa la seconda nomenclatura per comodità.
dragunov19 Ottobre 2003, 20:49 #3
Ottimo chiarimento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^