La nuova generazione di chipset P4 Intel

La nuova generazione di chipset P4 Intel

Grosse novità da Intel per la primavera: assieme al Socket LGA775 per processori Prescott sono attese nuove famiglie di chipset Pentium 4, nomi in codice Alderwood e Grandsdale

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:50 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 
Sul sito web Anandtech sono state pubblicate, a questo indirizzo, interessanti informazioni sulle future generazioni di chipset Intel che il produttore americano si appresta ad introdurre a partire dalla primavera.

Alcune delle caratteristiche tecniche di queste soluzioni, note con i nomi in codice di Grantsdale e Alderwood, sono note da tempo ma da quest'oggi sono disponibili anche quelli che dovrebbero essere i nomi definitivi scelti da Intel.

Grantsdale sostituirà la famiglia di chipset Intel Springdale, prendendo il nome definitivo di 915. Di questo chipset verranno prodotte differenti versioni, di seguito elencate.

Grantsdale-P (Intel i915P) sarà la soluzione top della gamma Grantsdale, con supporto alle frequenze di bus Quad Pumped di 800 Mhz e 533 Mhz, memoria DDR-II sino a 533 Mhz di clock, porta PCI Express x16 per la scheda video e ovviamente supporto ai processori Pentium 4 su Socket LGA775.

Grantsdale-G (Intel i915G) avrà le medesime caratteristiche del modello P, con l'aggiunta del sottosistema video Intel Extreme Graphics 3. Il modello Grantsdale-GV (Intel i915GV) sarà una soluzione più entry level, senza supporto PCI Express x16 per le nuove schede video, mentre il modello Grantsdale-GL (Intel i915GL) avrà solo chip video on board, senza Slot AGP supplementare, con la sola frequenza di bus Quad Pumped di 533 Mhz e non avrà supporto per le memorie DDR-II.

Alderwood, il cui nome ufficiale sarà i925X, sostituirà il modello attualmente top della gamma Intel, il chipset 875P Canterwood. Parallelamente al predecessore, integrerà alcune specifiche ottimizzazioni che permetteranno di ottenere prestazioni velocistiche superiori rispetto a quelle delle piattaforme concorrenti Grantsdale.

I nuovi chipset adotteranno il nuovo south bridge Intel ICH6; questa soluzione integrerà controller serial ATA sino a 4 canali, supporto a 4 porte PCI Express x1 e sottosistema audio Azalia a 6 canali.
Intel prevede inoltre di lanciare il modello ICH6-Caswell, dotato di funzionalità Wireless integrate accessibili per mezzo di schede add on, basato comunque su architettura software.

Per il secondo trimestre del 2004, stando alle informazioni attualmente disponibili, Intel introdurrà anche una nuova versione di processore Pentium 4 Extreme Edition, per Socket LGA755, presumibilmente in concomitanza con il lancio delle cpu Pentium 4 per il nuovo Socket. A questo si aggiungono alcune informazioni di un processore Pentium 4 a 4 Ghz di clock atteso per la fine dell'anno, presumibilmente su solo Core Prescott e in formato LGA 775.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
velociraptor6819 Gennaio 2004, 11:55 #1
NON HO CAPITO NIENTE!
vincino19 Gennaio 2004, 12:07 #2
Manco io! Ma poi alla fine i chipset attuali supporteranno il Biscott o no!?!?
Wonder19 Gennaio 2004, 12:19 #3
VI riassumo in soldoni allora: se volete il meglio pigliate Alderwood
Red-Vox19 Gennaio 2004, 12:20 #4
Si vede che Corsini stamattina aveva fretta di postare la News...e s'è dimenticato di rileggere quello che ha scritto ^_^!
LASCO19 Gennaio 2004, 12:26 #5
I chipset attuali non supporteranno il Prescott o Biscott che dir si voglia, se quest'ultimo avrà 775 piedini.
lasa19 Gennaio 2004, 12:40 #6
Sulla carta paiono ottimi prodotti ma finchè non esce Prescott è difficile fare previsioni.....
CarmackDocet19 Gennaio 2004, 13:05 #7
Nella news si parla di ICH6 (e non di ICH6R)... voglio sperare che la "R" sia sottointesa.
Funzionalità Raid assicurata insomma!?
velociraptor6819 Gennaio 2004, 13:10 #8
Senza Slot AGP supplementare?

Ma questi chipset avranno anche l'AGP oltre il PCI-Express?

E poi l'Alderwood sarebbe più attimizzato rispetto i modelli inferiori come lo era 875P. E già, basterà aggiungere una funzione nel bios e anche i chipset dei poveri andranno alla stessa velocità se non oltre.

Io se dovessi cambiare passerei all'Athlon 64 anche solo per sperimentare il nuovo prodotto.
CarmackDocet19 Gennaio 2004, 13:20 #9

x velociraptor68

Dovrebbero avere soltanto il PCI-Express x16.
Questo è il motivo per il quale nVidia con le prossime schede video fornirà un bridge (adattatore) da AGP a PCI Express, come riportato su nvitalia:

"Al CES in corso a Las Vegas, Oggi nVidia ha dato una prima dimostrazione pubblica di supporto al PCI Express 16x. Contrariamente alla concorrenza, ha presentato un "Bridge" che rende una GPU nativa AGP8X perfettamente compatibile col nuovo standard di Intel."

http://www.nvitalia.com/stories.php...4/01/10/9699017
goalie8619 Gennaio 2004, 13:40 #10

X CarmackDocet

non è un adattatore ma un chip che permette a schede agp native di lavorare anche con architettura PCI-E senza dover quindi riprogettare il chip grafico..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^