Intel e NVIDIA: una possibile partnership

Intel e NVIDIA: una possibile partnership

Da Taiwan emergono voci di possibili accordi tra le due aziende, miranti a meglio posizionarsi competitivamente contro AMD e ATI

di pubblicata il , alle 15:27 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAATIIntelAMD
 

Vari produttori taiwanesi, stando alle informazioni raccolte dal sito Digitimes a questo indirizzo, evidenziano un possibile scenario che veda Intel e NVIDIA legarsi in una collaborazione di partnership strategica.

Non più tardi di qualche giorno fa erano emerse varie indiscrezioni, riassunte in questa notizia, sulla possibile acqisizione di NVIDIA da parte di Intel, sull'onda dell'accordo raggiunto in questo senso da ATI e AMD. Uno scenario di questo tipo, benché teoricamente possibile, non sembra all'atto pratico realizzabile sia a motivo dell'onerosità dell'operazione che delle strategie sviluppate in questi anni sia da Intel che da NVIDIA.

E' interessante segnalare come al momento attuale Intel detenga una quota delle azioni NVIDIA, variabili tra l'8 e il 10%: del resto il colosso americano è azienda che investe in vari settori e NVIDIA è quotata sul mercato azionario americano.

Una possibile partnership tra queste due aziende, mirante a porre una superiore pressione competitiva nei confronti di ATI e AMD, potrebbe portare ad un progressivo spostamento delle risorse NVIDIA verso la produzione di soluzioni chipset integrate per processori Intel, diminuendo contestualmente il numero di soluzioni sviluppate per i sistemi AMD.

Una partnership tra Intel e NVIDIA potrebbe inoltre implicare un utilizzo, in una forma non ancora ben definita, di tecnologie NVIDIA legate alla parte GPU all'interno di architetture di processore Intel. Due settimane fa, in occasione del proprio developer forum, Intel ha mostrato un primo prototipo di processore multicore nel quale sono stati integrati 80 core distinti: non è impensabile immaginare che alcuni di questi core possano venir utilizzati direttamente per elaborazioni legate alla grafica, come una sorta di GPU dedicata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7009 Ottobre 2006, 15:31 #1
Speriamo rimanga a presidiare il mercato delle piattaforme a 360° (Amd/Intel) altrimenti si avrebbe un progressivo impoverimento del mercato.
Pistolpete09 Ottobre 2006, 15:33 #2
Quoto Kintaro
Si tratterebbe di fatto di una diminuzione della concorrenza.
tony7309 Ottobre 2006, 15:37 #3
me l'immaginavo,e vai con gli schieramenti..
dwfgerw09 Ottobre 2006, 15:41 #4
Una partnership commerciale/tecnologica la vedrei molto molto meglio rispetto ad una acquisizione che, a luce di vari fattori, sembra quindi improbabile.
Marcus Scaurus09 Ottobre 2006, 15:41 #5
Secondo me, al di fuori di una eventuale collaborazione limitata alle gpu (nel senso di inserimento della gpu nel procio), a Nvidia non conviene... Perché si sa che chi compra Intel si fa praticamente la postazione "centrino" anche sul desktop (con cpu-chipset intel). Mentre con Amd Nvidia può guadagnare ancora molto, visto che questa non chiude ai terzi, anzi...

Per il resto spero in un mercato concorrenziale e nella capacità di giudizio dei boss Nvidia
Catan09 Ottobre 2006, 15:56 #6
ma non ci credo manco se lo vedo.
intel gia produce soluzioni e chipset.
vorrebbe rinunciare a questa quota di mercato x regalarla a nvidia come partnership e non come acquisizione?
al massimo come sapete intel fa pagare i brevetti per i suoi bus credo che a nvidia gli e li conceda gratuiti.
e poi anche nvidia non credo lascerà il mercato amd dove cmq c'è da + anni.
io credo che questa possibile partnership sarà molto meno stretta di quanto si pensi...al massimo nvidia avrà delle agevolazioni fiscali nel nn pagare le royalties

senza contare che per le gpu integrate nelle cpu intel ha tutto il know how di coem fare soprattuto nelle gpu low end dove ha molta esperienza.
visto che cmq sono le + indiziate ad essere integrate nelle cpu
dwfgerw09 Ottobre 2006, 16:01 #7
vedremo, cmq intel mira a togliere un partner importante ad amd ed ha le sue ovvie ragioni.

digitimes segnala che nvidia sta valutando l'offerta di una partnership strategica con intel ma ancora nulla è confermato :

The partnership would imply that Nvidia decreases product developments for the AMD platform and devotes more efforts to IGP (integrated graphics processor) chipsets for the Intel platform, the sources said.

Nvidia is also evaluating the possibility of such a partnership, the sources claimed.
JohnPetrucci09 Ottobre 2006, 16:32 #8
Originariamente inviato da: dwfgerw
Una partnership commerciale/tecnologica la vedrei molto molto meglio rispetto ad una acquisizione che, a luce di vari fattori, sembra quindi improbabile.

Quoto.
Snickers09 Ottobre 2006, 16:48 #9
A mio modo di vedere finirà che la divisione chipset Nvidia e tutto lo Know-how di quest'ultima passeranno sotto marchio Intel, un po' come è successo fra ati e AMD. Mi spiego meglio, non ci saranno le fantomatiche GPU dentro la CPU dopo tutte ste fusioni, ma semplicemente, X le CPU AMD ci saranno quasi esclusivamente Chipset AMD (Ati) con supporto nativo crossfire e supporto tipo 975x allo Sli, X le CPU Intel ci saranno praticamente solo chipset Intel (Intel+Nvidia) con supporto nativo Sli e supporto crossfire come sul 975x, mentre le sk video rimarranno sotto i brand odierni, ma con la sola differenza che verranno prodotte nelle fonderie di Amd X quanto riguarda Ati, e di Intel X quanto riguarda Nvidia. Questo forse sarebbe uno scenario probabile, e diciamo pure, a "lieto fine" (x tutti).
viscm09 Ottobre 2006, 17:06 #10
X Snickers

Non credo che convenga ne a Intel che ha le migliori schede madri x Intel,ne a Nvidia che cosi' dimezzerebbe il suo potenziale mercato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^