Intel, chipset entry-level G31 e P31

Intel, chipset entry-level G31 e P31

Intel annuncia la presentazione di due nuovi chipset per in terzo trimestre 2007, indicati con le sigle G31 e P31

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:06 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Al fine di rimpiazzare le attuali soluzioni Intel 46GZ, 946PL e 946G Express, Intel metterà a disposizione a breve due nuovi chipset di fascia entry-level, indicati sotto il nome di G31 e P31. Se sulla soluzione G31 si sa già molto, è il modello P31 a costituire di fatto una novità, in quanto assente anche nelle più recenti roadmap mostrate al Computex di Taipei.

Il nuovo chipset P31 in ogni caso non è certo destinato a far scaldare gli animi degli appassionati, costituendo di fatto al versione senza sottosistema grafico del modello G31, già di per sé un modello economico e privo delle caratteristiche dei nuovi chipset della serie 3 di più alto lignaggio.

Entrambi i nuovi chipset includeranno south bridge di due generazioni fa, appartenenti alla famiglia ICH7, nelle versioni semplici, R e DH. Previsto il supporto alle CPU Yorkfield e Wolfdale, con un Front Side Bus di 1066 MHz, mentre il passaggio ai 1333 MHz avverrà non prima dell'inizio del 2008. le memorie supportate dai nuovi chispet saranno di tipo DDR2 800, mentre sul modello G31 sarà presente il noto sottosistema video Graphis Media Accelerator 3100 di Intel, privo di supporto hardware alle T&L e senza Clear Video Technology. Ulteriori informazioni disponibili su Dailytech.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gr@z!20 Giugno 2007, 12:16 #1

...

oem target. troppo entry level imho.

Penso che fra qlk anno con tutte le future tecnologie avremo sempre di più schede madri fortemente integrate all in one (chissà ad esempio le tecnologie 'fusion' di amd).. però se alla intel castrano così le features video delle loro all-in-one neanche decemente MS Office girerebbe.. figuriamoci un mattone alla Vista.
Non vuole essere un flame ma una considerazione che anche per il 2d ci vuole un minimo di potenza anche nelle integrate...

Chissà come andranno on the road.
Catan20 Giugno 2007, 12:58 #2
mmm a me pare di ricordare che intel voleva ritirarsi dal mondo delle mobo troppo entry level e lasciare il mercato a via e sis...
ci avranno ripensato?
serassone20 Giugno 2007, 13:39 #3
L'utilizzo dell'ICH7 può apparire un controsenso, ma questo fatto può indurre a riflettere sulla effettiva necessità di correre sempre dietro all'ultima tecnologia: se Intel ha progettato così questi chipset è segno che ritiene l'ICH7 sufficiente per gran parte degli utilizzi generici. Ed è così, in effetti; personalmente ho installato un E4400 su di una scheda 945P con ICH7 e le prestazioni sono ottime, col vantaggio di non aver bisogno di controller PATA aggiuntivi, visto che l'ICH7 ne possiede ancora una porta.
giovanbattista20 Giugno 2007, 14:34 #4
alla Intel prima si fanno pagare i diritti da via e sis, lasciando intendere che: è un mercato che non gli interessa....poi ba-bam

Non ho letto nelle news che è "uscita" la DFI P35 (oltre 2.5 di bus) da Paura

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^