Intel 975X supporterà CrossFire e SLI

Intel 975X supporterà CrossFire e SLI

Il chispet di fascia alta che Intel presenterà nel primo trimestre del prossimo anno supporterà le tecnologie dual-graphics di NVIDIA e ATI

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAATIIntel
 

Il chipset Intel 975X, che dovrebbe essere lanciato sul mercato il primo trimestre del prossimo anno, sarà in grado di supportare entrambe le tecnologie dual-graphics SLI di NVIDIA e CrossFire di ATI Technologies.

Il chipset 975X è caratterizzato da una interfaccia PCI Express x16 che permette ai produttori di schede madri con due slot PCI Express x8 di realizzare soluzioni in grado di supportare la modalità dual graphics.

Intel ha siglato accordi di licenza con entrambi i colossi delle schede video che gli permettono di utilizzare i driver per abilitare l'una o l'altra tecnologia. Il chipset 975X è destinato alla fascia alta del mercato ed è caratterizzato da un prezzo unitario di 50 dollari per lotti di diecimila unità.

Assieme a 975X sarà lanciato il processore Pentium Extreme Edition 955, una soluzione dual-core realizzata a 65 nanometri, con supporto agli 1066MHz di bus e 2MB di cache L2 per ciascun core.

Ulteriori informazioni su questa soluzione chipset, oltre che sul processore Pentium Extreme Edition 955, sono state pubblicate in questa news, alla quale rimandiamo per ulteriori approfondimenti.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lucrezio13 Settembre 2005, 16:51 #1
Sono già pronti con i 65 nm???
Cavolo!
Siamo agli ultimi gradini della scala produttiva...
stefy8713 Settembre 2005, 16:54 #2
bisognerà vedere i benefici dei 65 nm
Dumah Brazorf13 Settembre 2005, 17:10 #3
Bene, ATI e nVidia possono tranquillamente smettere di cercare di produrre chipset decenti per P4... tanto si pappa ugualmente tutto Intel.
Ciao.
ultimate_sayan13 Settembre 2005, 17:11 #4
Questa è una notizia importante per gli amanti di casa Intel che avranno la possibilità di scegliere liberamente quale tecnologia adottare... mi preoccupa di più la situazione in casa AMD: il chipset più performante è nForce4 e dubito che in futuro nVidia supporterà la tecnologia Crossfire. Rimarrebbero VIA e ULI che potrebbero offrire un chipset in grado di supportare SLI e Crossfire visto che ATI ovviamente proporrà il suo chipset "only Crossfire"...
capitan_crasy13 Settembre 2005, 17:41 #5
domanda:
chi comprerà un chipset Nvidia o Ati per P4 quando con il 975X si avrà la doppia compatibilità tra SLI e CrossFire?
Un vero peccato, Nforce4 per intel è proprio un "signor" chipset...
dwfgerw13 Settembre 2005, 17:46 #6
non scordatevi che il secondo pci express lavora a x4...
lucusta13 Settembre 2005, 18:09 #7
50$ a chip!
Sayan V13 Settembre 2005, 18:11 #8
Dal mio punto di vista, sia ATI che NVIDIA si sono dati la zappa sui piedi con i loro chipset non compatibili con la concorrente.

Spero proprio che non avvenga la divisione come AMD/INTEL, altrimenti diventa un casino scegliere la mobo
sirus13 Settembre 2005, 18:11 #9
NF4 per Intel è un signor chipset un paio di ... le mobo che sono uscite con questo chipset sono alquanto instabili e le prestazioni sono quasi sempre sotto a quelle di 955x quindi ben venga questo supporto da parte del 975x che sicuramente sarà il miglior chipset per Pentium
sirus13 Settembre 2005, 18:12 #10
aggiungo una cosa...
975X è compatibile con il Core Conroe (Dual core basato su Pentium M) quindi le mobo con tale chipset saranno un gran bell'investimento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^