I produttori di schede madri pronti per le prime APU della famiglia Ryzen

I produttori di schede madri pronti per le prime APU della famiglia Ryzen

Saranno in vendita sul mercato da quest'oggi le prime due CPU AMD Ryzen della famiglia 2000, dotate di GPU Vega al proprio interno. Nessun problema di compatibilità con le piattaforme socket AM4 già in commercio

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Schede Madri e chipset
AMDRyZenVega
 

Quest'oggi AMD renderà disponibili sul mercato i nuovi processori Ryzen dotati di GPU integrata al proprio interno. Avremo inizialmente due versioni, Ryzen 5 2400G e Ryzen 3 2200G, entrambe con architettura quad core e abbinate a GPU basate su architettura Vega.

La peculiarità di queste nuove proposte è quella di essere basate sullo stesso tipo di socket delle CPU Ryzen attualmente presenti in commercio, quello AM4. Questo implica che le schede madri per CPU Ryzen siano compatibili anche con le nuove APU Ryzen con GPU Vega integrata, a condizione come sempre accade in questi casi che il bios sia stato aggiornato con uno che implementa compatibilità ufficiale.

Tutti i principali produttori di schede madri taiwanesi hanno rilasciato in questi giorni bios aggiornati per i nuovi processori: è necessario verificare direttamente sul sito del produttore così da essere certi della compatibilità con la propria scheda madre.

amd_socketam4_socket_2.jpg

Difficile che un utente dotato di un sistema con CPU Ryzen possa passare ad una APU di questo tipo: dal punto di vista della pura potenza di calcolo i nuovi processori vantano specifiche molto simili ai corrispondenti modelli Ryzen della serie 1000. La reale novità è data dalla GPU integrata, ma chi possiede un sistema Ryzen deve necessariamente aver installato anche una scheda video discreta che presumibilmente avrà prestazioni superiori a quanto offerto dalle GPU Vega integrate nelle nuove APU Ryzen.

Il dato più interessante rimane quello della compatibilità, a conferma di come AMD voglia continuare un approccio di sviluppo basato su singolo socket condiviso per quanto più tempo possibile. Ad aprile l'azienda americana renderà disponibili le nuove CPU Ryzen di seconda generazione, basate sulla stessa architettura ma costruite con processo produttivo a 12 nanometri contro quello a 14 nanometri adottato al momento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lampetto12 Febbraio 2018, 09:01 #1
AMD ha scelto di mantenere per quanto possibile una compatibilità estesa sul soket, mi sembra un approccio molto corretto anche in termini di vendite dei propri prodotti.

Aggiornare la CPU prevede solo il costo della CPU stessa, in termini economici è un risparmio per l'utente, per AMD una percentuale maggiore di vendite per chi aggiorna la CPU attuale oltre possibilità di upgrade per i prossimi Ryzen 2

Stesso socket anche per le APU..


Qui credo che Intel dovrebbe imparare qualcosa...cambiare la Mother Board solo quando escono cose veramente importanti che vale la pena sostituire... non solo per la CPU

Sempre che la cosa sia possibile vista la diversa architettura...
IMHO
9joker612 Febbraio 2018, 09:24 #2
positivo sicuro non cambiare mobo in caso di cambio cpu, ma vedrai che per i nuovi Ryzen a 12 nm , per avere il massimo delle performance dovrai avere il nuovo chipset... spero in ogni modo di sbagliarmi
nemex1s12 Febbraio 2018, 09:53 #3

i chipset

Ovvio che avrai bisogno dei nuovi chipset per sfruttare le nuove caratteristiche, questo non significa che il sistema di AMD permetta comunque un aggiornamento progressivo del sistema, con minori costi e per l' utente sia meglio. considerando che comunque una scheda madre decente, non si trova mai a meno di 100 euro.
demon7712 Febbraio 2018, 10:15 #4
Una cosa molto importante per soddisfare le esigenze di mercato.
I pc con GPU discreta sono ormai una nicchia per chi gioca o chi lavora con esigenze specifiche.
Tutto il resto del parco macchine sta più che sereno con quella integrata..

E una soluzione di questo tipo è molto richiesta.
zappy12 Febbraio 2018, 10:30 #5
[S]le considerazioni dell'articolo mi sembrano molto teoriche:
si parla di aggiornamento del bios, si parla del fatto che se si ha un ryzen difficilmente si passa a queste apu, si parladel fatto che uno ha già una vga...

tutto vero tutto bellissimo.
si dimentica l'aspetto fondamentale: le schede attuali x ryzen NON hanno uscite video (visto che non servirebbero x un ryzzen "normale", quindi che ci metti una APU a fare?!?

semmai sarà valido il contrario: sulel future MB per APU ryzen si potrà mettere u Ryzen normale e non un'apu, ma il viceversa non ha nessun senso nè fattibilità tecnica.

corsiniiiiiiii che scriviiiiii!!!![/S]
Mparlav12 Febbraio 2018, 10:41 #6
La maggior parte delle AM4 in commercio, è già dotata di uscita video.
E' facile da verificare qui:
https://geizhals.eu/?cat=mbam4&sort=-p&xf=

per la precisione, a fronte di 93 schede madri elencate con A320/B350/X370, 71 hanno l'uscita HDMI.

Il punto è un altro: chi ha un Ryzen difficilmente farebbe un upgrade con un 2400G.

Mentre se volessi un PC nuovo con 2400/2200G, tendenzialmente cercherei prima una delle nuove schede madri B450/X470 e solo in seconda battuta, un'offerta di una B350/X370.
eta_beta12 Febbraio 2018, 10:42 #7
Ma ad oggi esistono schede madri con hdmi 2.0
Mparlav12 Febbraio 2018, 10:47 #8
Originariamente inviato da: eta_beta
Ma ad oggi esistono schede madri con hdmi 2.0


Ad esempio la Biostar Racing X370GT7
kuru12 Febbraio 2018, 10:59 #9
evviva! saranno felici finalmente quelli che hanno fatto il reso di Ryzen indignati dallo schermo nero, perché hanno attaccato il monitor direttamente alla MB.
eta_beta12 Febbraio 2018, 11:00 #10
Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^