Hydra, il nuovo chip per le soluzioni Multi-GPU fa la sua prima apparizione

Hydra, il nuovo chip per le soluzioni Multi-GPU fa la sua prima apparizione

Dopo numerose smentite, indiscrezioni e strani accadimenti, il chip Hydra di Lucid fa la prima apparizione sul web

di pubblicata il , alle 10:36 nel canale Schede Madri e chipset
Lucid
 

All'inizio della settimana si era parlato di un possibile scontro tra NVIDIA e Lucid per l'arrivo sul mercato del chip Hydra 200. La notizia, consultabile a questo indirizzo, mette in evidenza il susseguirsi degli eventi che hanno caratterizzato l'arrivo della soluzione di Hydra sul mercato. Il funzionamento del chip Hydra è del tutto simile a quanto le tecnologie SLI e CrossFire rispettivamente di NVIDIA e ATI permettono di fare: sfruttare due GPU contemporaneamente e ripartire su di esse il carico video. La sostanziale diversità è che Hydra 200 non costringe ad avere due schede video dello stesso produttore, offrendo così la possibilità di sfruttare diverse combinazioni.

Nel corso della giornata di ieri sono emersi su alcuni siti internazionali i primi test di una piattaforma sviluppata proprio su Hydra 200. Per tutti gli interessati rimandiamo sia a Techreport sia a PC Perspective. La soluzione provata, che è stata messa a disposizione per pochi minuti e su cui son stati eseguiti test controllati, è stata composta in due chassis diversi: ad un normale PC basato su di una scheda madre Gigabyte X58 con CPU Core i7 920 è stato collegato un secondo cabinet in cui è stato montato e collegato, attraverso una connessione proprietaria in grado di garantire la stessa banda passante di PCI Express 2.0, la scheda con il chip Hydra 200 e le due connessioni PCI Express per le schede video

Secondo quanto possibile osservare dai primi articoli, redatti a partire da una piccola sessione di benchmarking controllato durante la conferenza stampa ufficiale, il prodotto sembra funzionare discretamente a parte alcuni problemi legati alla ottimizzazione dei driver per Windows 7. La soluzione testata per i due articoli sopra proposti si differenzia ancora molto da quelli che saranno i prodotti ufficiali, ma il funzionamento non dovrebbe variare in alcun modo.

I vantaggi legati all'impiego di una soluzione basata su Hydra 200 sono quelli che derivano dal diverso sistema di distribuzione del carico di lavoro sulle GPU: SLI e Crossfire sfruttano la tecnica AFR (alternate frame rendering) mentre Hydra basa il proprio principio di funzionamento su SFR (Split fram rendering). Nel caso si utilizzino invece due schede video di diversa architettura, Hydra 200 deve invece lavorare andando ad applicare la tecnica del massimo comun divisore, scendendo quindi a compromessi per garantire un corretto funzionamento. In questo senso quindi saranno inibite le modalità Anti aliasing proprietarie.

Uno degli aspetti che sicuramente emerge riguarda il problema driver: non avendo modo di lavorare direttamente in anticipo sulle nuove generazioni di GPU, Lucid si vedrà sempre costretta a rincorrere i produttori, arrivando, giocoforza in ritardo così come sta succedendo ora per Windows 7.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dema8612 Novembre 2009, 10:51 #1
Francamente sono sorpreso in positivo da questo Lucid, nonostante sia ancora in fase pre-commercializzazione, da dei risultati MOLTO ma molto buoni, considerando per esempio la combo HD4890 + GTX260.
masty_<312 Novembre 2009, 10:52 #2
Bellissima notiia, speriamo che non riescano a bloccare lucid
bracco_baldo12 Novembre 2009, 11:11 #3
è una cosa senza senso, i cavi per collegare i computer e i problemi con i driver ne sono l'esempio, se c'è una cosa importante per il successo di sto accrocco è che sia immediato e funzionante, ottimamente, e i driver sono l'unica cosa importante per un chip del genere, ed al momento pare pieno di problemi, mi sa che non andranno tanto lontano
Mparlav12 Novembre 2009, 11:14 #4
Io piuttosto ho guardato le limitazioni :
Niente AA proprietario (penso all'Adaptive/Trasparent che sono fonfamentali)
Non supporta le dual gpu.
Non supporta le Directx11.
Il driver Hydra rileva automaticamente i giochi installati per il "profiling", ma quando il gioco è nuovo, tocca rinominare gli exe come con i Catalyst/Forceware? Non mi è ancora chiaro.

Hanno tantissimo lavoro da fare nei driver, per stare dietro ai modelli di scheda video di 2 produttori, ai loro driver, ai giochi in uscita, ed in ultimo, anche alle Directx11 (per ora non supportate).
C'è da stare male solo al pensiero, ogni mese, di aggiornare driver Catalyst, Forceware e Hydra, per far funzionare la baracca.
Anche il costo d'acquisto, è tutto da vedere.

E' una tecnologia interessante sì, ma lascio volentieri il beta testing agli altri


al13512 Novembre 2009, 11:23 #5
secondo me un buco nell'acqua...apprezzabile l'intenzione ma ho l'impressione che non andranno lontano.. oltre ad esserci poco mercato ci sono anche problemi lato driver e possibili ostacoli da parte delle due grandi case produttrici.
Capozz12 Novembre 2009, 11:26 #6
Se non altro è interessante dai.
Poi non so la stabilità e il corretto funzionamento, però se faranno una cosa decente per molti potrebbe essere una buona soluzione
g.luca86x12 Novembre 2009, 11:29 #7
chi comincia il conto alla rovescia prima che nvidia come al solito si metta di traverso e blocchi tutto via driver?
Maxt7512 Novembre 2009, 11:30 #8
A volte sono già necessarie Patch per sistemare lo SLI o il Crossfire con schede identiche. Non voglio immaginare la situazione con schede diverse e le possibili e infinite combinazioni tra schede.
Per me resta li sullo scaffale. Forse è adatta per gli inguaribili ottimisti che hanno voglia di imprecare nel sistemare le possibili mille magagne potenziali. Io sono un pessimista, e mi basta un'accoppiata di schede identiche o una dual GPU se proprio decido per doppia scheda.
Bluknigth12 Novembre 2009, 11:44 #9
Mi sarebbe piaciiuto vedere il confronto tra le stesse schede in SLI o Crossfire contro le stesse schede collegate via Idra.

Solo per la curiosità di vedere quale tecnologia tra AFR e SFR è più performante.

Comunque non vedo una grande utilità del'utilizzare due schede di due produttori differenti e/o con catteristiche differenti.

Esempio, quando uno mette una 5870 con una 4870 e si fa girare un gioco DX11 cosa succede?

Eraser|8512 Novembre 2009, 11:48 #10
le cose poi sono un po' cambiate.. ma difficilmente l'output prodotto da una nvidia è uguale a quello prodotto da una ati.. specie in relazione al filtraggio anisotropico (l'antialiasing peggio ancora, tant'è che è stato rimosso il supporto..). Ma anche a livello di illuminazione.. OpenGL ad esempio definisce cosa deve fare un istruzione, ma non COME.. e il risultato infatti, la storia ci insegna, non è mai identico..

Originariamente inviato da: Bluknigth
Esempio, quando uno mette una 5870 con una 4870 e si fa girare un gioco DX11 cosa succede?


Dalla news: "Hydra 200 deve invece lavorare andando ad applicare la tecnica del massimo comun divisore, scendendo quindi a compromessi per garantire un corretto funzionamento"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^