Gigabyte press conference: Seed Of Gigabyte

Gigabyte press conference: Seed Of Gigabyte

Gigabyte presenta alcune caratteristiche delle prossime schede madri per Pentium 4. Le novità riguardano avanzate utility di recovery del Bios e delle immagini degli HD.

di pubblicata il , alle 10:30 nel canale Schede Madri e chipset
Gigabyte
 

Nella giornata di ieri, Gigabyte ha tenuto una press conference nella quale sono state presentate alcune interessanti caratteristiche delle prossime schede madri per Pentium 4. Alla conferenza ha partecipato anche un portavoce di Intel che ha illustrato brevemente alcune features dei nuovi chipset Springdale e Canterwood.

Lo slogan con il quale Gigabyte ha cominciato la conferenza è stato "S.e.e.d. of Gigabyte", dove la parola Seed, che significa seme, in questo caso diventa anche l'acronimo di Satisfaction Excellence Evolution Difference.

Gigabyte differenzia poi tra "Seed Hardware" e seed software, indicando con il primo il "6-Dual miracle" ovvero il set di particolari caratteristiche "dual" introdotte con la scheda madre GA-8INXP scorso novembre: Dual Power System, Dual Logical Processor, Dual Channel DDR, Dual Cooling, DualBIOS e Dual Raid (rimandiamo a questa news per ulteriori informazioni).

Con la sigla "Seed Software", Gigabyte introduce una nuova serie di features denominate "The Miracles of Xpress³". Si tratta di un pacchetto di tre particolari utility per semplificare alcune procedure con l' utilizzo del computer:

  • Xpress Install: si tratta di un utile applicativo che permette il riconoscimento autonomo dei componenti installati nel sistema e in un unico passo permette l'installazione di tutti i driver necessari per il corretto funzionamento del computer.

  • Xpress BIOS Rescue: utility che permette di ripristinare in modo del tutto autonomo il BIOS di sistema nel caso questo venga accidentalmente danneggiato. L'utility non fa altro che copiare in una area riservata e nascosta dell'hd le informazioni contenute nell bios. Ogni qualvolta il sistema viene acceso, viene eseguito un controllo dell'hd per verificare che sia presente la copia di sicurezza e, nel caso ciò non dovesse risultare vero (in concomitanza, ad esempio, con l'upgrade dell'unità di storage), l'utility provvede ad eseguire nuovamente la copia di backup. Quando il bios viene danneggiato, la fase di post riscontra degli errori. Solo in questo caso, e sempre in modo del tutto automatico, viene ripristinato il contenuto del BIOS andando a copiare le informazioni salvate nell'area nascosta dell'HD.

  • Xpress Recovery: utility molto simile al noto Norton Ghost. Si tratta, infatti, di un applicativo che, a seconda delle esigenze dell'utente, effettua un backup dei dati appartenenti al sistema operativo in un'area riservata dell'hd. In altre parole, viene eseguita una "fotocopia" del sistema operativo.

    Qualora alcuni files indispensabili per il funzionameto del sistema venissero danneggiati, è sufficiente premere un tasto hotkey durante l'avviamento del computer, per attivare la funzione di restore automatica. A questo punto il sistema sarà nuovamente utilizzabile. L'utility viene eseguita direttamente da BIOS.

Per quanto riguarda Intel, sono state illustrate le features dei chipset Springdale e Canterwood, che è possibile vedere nelle foto sotto:

Intel ha inoltre annunciato un nuovo programma chiamato Granite Peak che prevede un lungo tempo, circa 6 trimestri, durante i quali viene attuata una fase di consolidamento dei chipset in commercio, che vediamo esplicato nel diagramma sottostante:

Le schede madri dotate delle funzionalità 6 Dual Miracle e The Miracles of Xpress³ saranno lanciate contemporaneamente all'uscita dei chipset Canterwood e Springdale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zuliver13 Marzo 2003, 10:54 #1

Gigabyte

Molto molto interessante
topinoz13 Marzo 2003, 11:36 #2
Sempre ottime idee quelle della GB. Gia'solo il DualBios è uno spettacolo.
Avanti cosi'!
project0013 Marzo 2003, 11:52 #3
Comincio a farci un pensierino....
+Benito+13 Marzo 2003, 12:07 #4
perche' il logo AMD?
Gyxx13 Marzo 2003, 13:03 #5
Speriamo che tutte queste features siano selezionabili anke manualmente e non solo in modo automatico... ricordo pittosto bene come alcuni utenti (e qualke amico) abbiano avuto numerosi problemi con alcune mobo dual bios in cui non si riusciva a far capire alla logica di controllo quale bios utilizzare x il boot .....e tutto xchè nelle ultime board avevano levato un ponticello dalla mobo x affidare la gestione di switching alla mobo stessa .. risultato : spesso proprio questa parte si guastava e le mobo erano da buttare (i chip del bios erano senza zoccoli, saldati direttamente sul PCB !!! )
Eraser|8513 Marzo 2003, 13:48 #6
bwuahahahhaaahah bella osservazione Benito bwuahahahahah
J0J014 Marzo 2003, 01:22 #7
dove sta sto logo AMD?

cmq la GB ha intenzione di far uscire anche Notebook se non si fosse ancora capito
vania14 Marzo 2003, 17:24 #8
gyxx non ho mai sentito del problema che descrivi e mai che mai con gb io stesso ne ho montate numerose mah? nemmeno ho mai visto una gb che ti chiede quale bios usare
vania14 Marzo 2003, 17:27 #9
ahhh dimenticavo alcune di quelle che hanno il chip saldato hanno però un connettore per programmarle in caso di disastri...
Mac Gyver14 Marzo 2003, 23:05 #10
Dunque io assieme all' azienda x cui lavoro siamo partner di sviluppo ufficiali Gigabyte Tecnology e non mi risulta nessun problema di riconoscimento di Bios all' avvio su piastre dual bios; anzi ti posso dire che anche in fase di beta test non abbiamo avuto nessun problema.
Il dual bios è coperto inoltre da brevetto che non è stato ancora venduto resta di proprietà Gigabyte Tecnology.
Può invece essere che hai beccato qualche sample di piastra difettoso.
Le nuove utility le stiamo torchiando da un bel po' di mesi e direi che funzionano egregiamente .....
Speriamo continui così

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^