Funzionalità firewall nei prossimi chipset nVidia

Funzionalità firewall nei prossimi chipset nVidia

nVidia introdurrà funzioni di sicurezza nei prossimi chipset per AMD 64

di pubblicata il , alle 08:50 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAAMD
 

nVidia Corporation aggiungerà ai propri chipset per Athlon 64 alcune funzionalità firewall. La mossa è da intendersi come una maggiore garanzia di sicurezza per le aziende che decideranno di adottare piattaforme a 64-bit da AMD.

Fonti vicine ad nVidia hanno dichiarato che queste funzionalità saranno implementate in alcuni chipset della compagnia, inclusi i due prodotti noti con il nome in codice di CK8-04 e CK8S2. Il primo è una soluzione single chip con supporto PCI Express x16, PCI Express x2 e 10 porte USB 2.0. CK8S2 sarà invece una versione di nForce3 250 realizzata per processori Socket 939.

Non è ancora chiaro se la tecnologia firewall di nVidia utilizzerà soluzioni hardware, software o ibride.

La tendenza al cosiddetto "safe computing" è diventata particolarmente diffusa in questi ultimi tempi. Alcuni produttori di CPU, come Transmeta o VIA, hanno implementato alcuni particolari engine di encryption in diversi processori. Intel e AMD sono anch'essi in procinto di introdurre i propri sistemi di sicurezza nei prossimi chip. Chiaramente le intenzioni di queste compagnie sono più consistenti rispetto a quelle dei produttori minori. Prescott, ad esempio, porterà la nuova tecnologia La Grande per assicurare la riservatezza dei dati soprattutto per applicazioni di e-Business. AMD dovrebbe invece fornire supporto a Microsoft per quanto riguarda la tecnologia Palladium.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
xxx Alcatraz xxx20 Dicembre 2003, 09:46 #1
Se la realtà Palladium & company diverrà una realtà, penso che noi utenti non ci penseremo due volte a boicottare tutte le grandi marche!
Insomma, nel 2004 ci sarà da divertirsi...
joe4th20 Dicembre 2003, 09:48 #2
Mi sembrano solo mosse pubblicitarie...
duffyduck20 Dicembre 2003, 10:50 #3
stupidamente mi chiedo per quale motivo le testate giornalistiche continuino a citare le tecnologie Lagrande e Palladium come se fossero garndi benefici per gli utenti.
Il safe computing è una grande presa per il culo per come è progettato ora, è solo una tecnologia per controllare quello che noi utenti facciamo con i pc e nient'altro.
più che per il nostro bene è per il bene delle case discografiche, cinematografiche e per le softwarehouse.

vogliamo per cortesia, parlare apertamente di tutto questo e cercare di boicottare queste tecnologie?
che almeno lascino all'utente la possibilità di disabilitarle completamente se non gli interessano.

personalmente onfido negli hacker di tutto il mondo
overclock8020 Dicembre 2003, 11:01 #4
Originariamente inviato da duffyduck
stupidamente mi chiedo per quale motivo le testate giornalistiche continuino a citare le tecnologie Lagrande e Palladium come se fossero garndi benefici per gli utenti.
Il safe computing è una grande presa per il culo per come è progettato ora, è solo una tecnologia per controllare quello che noi utenti facciamo con i pc e nient'altro.
più che per il nostro bene è per il bene delle case discografiche, cinematografiche e per le softwarehouse.

vogliamo per cortesia, parlare apertamente di tutto questo e cercare di boicottare queste tecnologie?
che almeno lascino all'utente la possibilità di disabilitarle completamente se non gli interessano.

personalmente onfido negli hacker di tutto il mondo


Basta pensa a quante pagine di pubblicità comprano ogni anno quelle stesse aziende che producono queste tecnologie su quelle testate.....ad uno il sospetto che ci sia un occhio benevolo gli viene....
}DrSlump{20 Dicembre 2003, 11:04 #5
dall'articolo non si capisce se il "safe computing" che ha in mente nvidia per amd sia correlato con la tecnologia LaGrande (noto personaggio della serie MonkeyIsland) e che grado di correlazione vi sia tra essi. La disattivazione del servizio di criptaggio è una cosa ovvia, meno ovvio è però che un eventuale windows2010 decida di funzionare senza tale servizio attivato.
Beh, chi lo vuole un biscottino col caffè?
Manwë20 Dicembre 2003, 11:09 #6
Anche io confido negli hacker di tutto il mondo, perchè la speranza negli utenti-finali di tutto il mondo è ben poca, dato che la maggior parte di questi non capisce niente di hi-tech e informatica comprerà senza sapere quello che trova sul bancone del supermercato di fianco a quello del pesce al mercurio (made in cina). Perchè la gente è ignorante e stupida, altrimenti il mondo sarebbe sicuramente migliore, non ci sarebbero guerre e carestie, perchè il primo lamer che dicesse "bombardiamo quella nazione" verrebbe preso a calci in culo dai propri elettori e non venerato come un semi-dio. [fine OT]
MasterJukey20 Dicembre 2003, 11:35 #7
Manwe ... Che OT del C***O... :| fare commenti solo alla news no eh ?? mah ... sempre a metterci di mezzo la politica ...
lasa20 Dicembre 2003, 13:01 #8
Secondo me è una buona idea ma solo per clienti tipo aziende, a un consumer normale un firewall tipo zoneAlarm va già benone.......
Dim3nsionZer020 Dicembre 2003, 14:18 #9

ma per chi?

questa funzione sarà solo per utenti win? E se io ho linux...chemmenefaccio???
Palladium...in pratica è un tentativo di fare l'equazione x-86=windows, quando in realtà un "pc" è molto flessibile, ci possono girare tantissimi s.o., mentre con palladium sarà la fine. E io ho già deciso di prendere un mac :-)
prova20 Dicembre 2003, 15:12 #10

PROPOSTA PER LA REDAZIONE

Vedo una grande confusione tra gli appassionati del mondo pc per quanto riguarda queste tecnologie: Lagrande e Palladium.
Alcuni sostengono siano il male impersonificato, altri invece "hanno letto" che così non è, ecc ecc.

Perchè non fare un articolo con il quale spazzare via in un colpo tutte le nostre ansie o semplici preoccupazioni, oppure semplicemente confermarle?
Sono sicuro avreste l'approvazione di tutti gli utenti che vi sarebbero enormemente grati.
Questo sempre a patto che anche voi, come noi, non siate nella più completa confusione in merito.

La cosa mi sta a cuore: se non leggo una risposta qui magari invio un pvt ad Andrea Bai o a Paolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^