Foxconn non abbandonerà il mercato

Foxconn non abbandonerà il mercato

La società taiwanese ha annunciato di non volersi ritirare dal mercato con il proprio brand, ma solo ridurre le spese in questo settore

di pubblicata il , alle 12:33 nel canale Schede Madri e chipset
Foxconn
 

Foxconn, una sussidiaria del noto produttore Foxconn Technology group, smentisce ogni voce circa le possibilità di uscire dal mercato. Nonostante la recessione economica che ha colpito e sta tuttora affliggendo il mercato, Foxconn non intende abbandonare il mercato, ma solo ridurre in modo sensibile le spese in tale segmento, in attesa di tempi migliori.

A riportare la notizia è TweakTown. Sul finire dello scorso anno erano state infatte numerose fonti a riportare la possibile uscita dal mercato di Foxconn: la società aveva palesato anche interesse per Pegatron Technologies, uno spin-off di Asustek computer. Nessuna delle due indiscrezioni ha quindi avuto un riscontro positivo, lasciando la situazione invariata.

Il prossimo taglio di spese sul mercato previsto della società non va ad intaccare il canale delle vendite, bensì quello della comunicazione e del marketing. Potrebbero inoltre venire tagliati parte dei fondi destinati alla ricerca e sviluppo, nel tentativo di offrire prodotti a prezzi ancora competitivi, andando specificatamente a puntare sui mercati emergenti.

Lo scorso anno Foxconn era già uscita dal mercato delle schede video, decidendo di rimuovere il proprio brand da un segmento particolarmente agguerrito con margini di guadagno ridotti all'osso. Le vendite del colosso si concentreranno quindi sulla vendita di schede madri, chassis e sistemi di raffreddamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
g.luca86x01 Luglio 2009, 12:50 #1
sarà, ma a parte qualche katana in qualche recensione, negli shop on-line ne ho viste ben poche, per non dire nessuna, di schede madri foxconn... e da qualche pezzo anche! alla faccia del restare sul mercato! Probabilmente si riferiscono a soluzioni per gli assemblatori!
lowenz01 Luglio 2009, 13:00 #2
Ovviamente OEM.
Ratatosk01 Luglio 2009, 13:02 #3
Originariamente inviato da: g.luca86x
sarà, ma a parte qualche katana in qualche recensione, negli shop on-line ne ho viste ben poche, per non dire nessuna, di schede madri foxconn... e da qualche pezzo anche! alla faccia del restare sul mercato! Probabilmente si riferiscono a soluzioni per gli assemblatori!


L'italia non è il mondo...
Mendocino8901 Luglio 2009, 13:10 #4
Se Foxconn uscisse dal mercato OEM sarebbe un bel problema...chi resterebbe ???
Forse FIC, AsusTek e ECS...Speriamo che si riprenda...
Cionno01 Luglio 2009, 13:44 #5
beh ma la foxconn produce le schede intel no?
g.luca86x01 Luglio 2009, 14:14 #6
Originariamente inviato da: Ratatosk
L'italia non è il mondo...


dubito che un'azienda seria impegnata a livello globale faccia la razzista verso l'Italia: mica siamo figli di un dio minore? So che in Italia c'è una strana sproporzione del mercato verso asus (e non mi spiego come visto che esistono prodotti altrettanto validi se non migliori delle altre aziende rivali!). Se foxconn opera anche nell'UE perchè dovrebbe snobbare proprio l'Italia? Abbiamo mica investito il cane del suo presidente?
Linux Lover01 Luglio 2009, 16:52 #7

Foxconn.. ma perchè in Italia arriva?! ahahahah..

Ma Foxconn, merita o no come marchio?
Perchè qua da noi in italia tantissimi prodotti recensiti non arrivano manco a piangere cinese.. si, ok, leggi le recensioni.. poi giri 100 di negozi e non sanno manco dell'esistenza di questi marchi.. ahhahahaa.
(mi vogliono sempre rifilare, Asus, Sapphire, ECS.. ma daiii... i soliti 4 marchi stupidi)

I prodotti di "punta" o "innovativi" che hanno delle soluzioni di raffreddamento o un'organizzazione diversa della componentistica o prezzi convenieti sono difficilissimi da reperire.

Eppure vedo 100 di prodotti recensiti di tutti i tipi (sia Riviste del Settore ITC o di Siti Web).

Vabbè, lasciamo stare.. penso di non averla notata solo io questa cosa (SOLO da qualche anno)
Ratatosk01 Luglio 2009, 18:04 #8
Originariamente inviato da: g.luca86x
dubito che un'azienda seria impegnata a livello globale faccia la razzista verso l'Italia: mica siamo figli di un dio minore? So che in Italia c'è una strana sproporzione del mercato verso asus (e non mi spiego come visto che esistono prodotti altrettanto validi se non migliori delle altre aziende rivali!). Se foxconn opera anche nell'UE perchè dovrebbe snobbare proprio l'Italia? Abbiamo mica investito il cane del suo presidente?


Non è Foxconn che snobba, ma i distributori. I marchi conosciuti sono ASUS e Gigabyte, con ASRock per la parte bassa del mercato (che poi è ASUS) e i distributori non hanno nessun vantaggio a prendere altro quando possono concentrare gli acquisti e fare volume (e sconti) su uno o due marchi.
Mparlav01 Luglio 2009, 18:23 #9
A noi gli importatori conoscono /vendono Asus e Gigabyte.
E poi Asrock.
D'altronde questi 3 fanno la parte del leone in tutto il mondo.

Bene o male le Msi si trovano ed effettivamente ci sono diversi modelli che meritano l'acquisto.
Ma Foxconn, così come Dfi, sono in pochi a trattarle, ed è un peccato.
Personalmente preferirei avere più scelta possibile, quindi ben vengano Sapphire/Zotac ed EVGA, e spero che Foxconn non solo resti, ma spinga di più sulle sue Mb.
randy8801 Luglio 2009, 18:55 #10
l'italia fa schifo a livello di importazione tecnologica. abbiamo 1/10 dei prodotti che hanno in europa o in usa.

ci sono marche spettacolari(non solo di mobo) che in italia non esistono, e se esistono sono rarissime.

questo perchè la schifosissima burocrazia italiana fa da "blocco" a tutto ciò che viene importato. solo poche aziende si possono permettere di vendere in italia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^