Epox trasferisce la produzione in Cina

Epox trasferisce la produzione in Cina

La compagnia ha deciso di ultimare il processo di trasferimento delle linee di produzione delle schede madri in territorio Cinese

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:33 nel canale Schede Madri e chipset
 

Epox Computer ha intenzione di spostare totalmente la produzione in territorio Cinese, con il trasferimento del restante 5-10% della capacità produttiva presso un contract manufacturer Cinese.

La compagnia ha iniziato a tagliare i costi operativi muovendo il 70% delle linee produttive in Cina. Il CEO della compagnia, Jerry Feng, ha dichiarato che Epox delegherà all'esterno la totalità della produzione entro la fine del 2004. Feng prevede una forte crescita nelle consegne di motherboard e PC industriali (IPC) nella seconda metà dell'anno.

Epox ha consegnato un totale di 791 mila schede madri nei primi cinque mesi dell'anno, ovvero il 14,3% in più su base annuale. Nel secondo trimestre dell'anno, tradizionalmente considerato un periodo di "stanca", le consegne sono cresciute del 25% rispetto al trimestre precedente. Le consegne del terzo trimestre dovrebbero restare stabili come nel primo trimestre, con 123 mila schede consegnate.

Epox si è concentrata principalmente su schede madri di fascia alta ma per quest'anno sta cercando di sondare anche il mercato entry-level con 7-8 nuovi prodotti.

La compagnia sta raggiungendo la quota prevista di 40 milioni di dollari taiwanesi provenienti dalle vendite dei sistemi IPC. La compagnia ha consegnato circa 6000 unità al mese nella prima metà dell'anno, ovvero il 3-4% circa delle consegne totali della compagnia. Le previsioni sono di 80 mila unità per la fine dell'anno.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cbr600rr5028 Giugno 2004, 15:47 #1
grande epox!
atomo3728 Giugno 2004, 15:58 #2
ad uno ad uno anche i produttori di mobo si stanno trasferendo tutti in cina!
mstella28 Giugno 2004, 16:16 #3

Che tristezza...

Chi non lavora non compra. L'economia è comandata dai grandi numeri e dai periodi brevi.
Ma non ci pensa proprio nessuno?
tomix28 Giugno 2004, 17:04 #4
...e via a sfruttare la schiavitù per un pugno di riso al giorno!!!

ma avranno quello che si meritano quando i costi di trasporto inizieranno a lievitare, perchè anche i trasportatori vorranno dividersi la fetta quando sarà il momento...così come è sempre stato!
Max Power28 Giugno 2004, 17:25 #5
Deficenti......(Epox)
jappilas28 Giugno 2004, 17:36 #6

.... per caso, sussiste il rischio..

... che si perda in qualità costruttiva?
si3v28 Giugno 2004, 17:41 #7
+ che altro sarà da ridere quando fra 5 anni il governo cinese dirà "bene signori, ora è tutto nostro, potete andare..."
Già è successo in passato in Libia con l'italia... succederà anche con la cina... vedremo poi quanto ridono tutte ste aziende che vanno in cina...
jappilas28 Giugno 2004, 18:04 #8
Originariamente inviato da si3v
+ che altro sarà da ridere quando fra 5 anni il governo cinese dirà "bene signori, ora è tutto nostro, potete andare..."
Già è successo in passato in Libia con l'italia... succederà anche con la cina... vedremo poi quanto ridono tutte ste aziende che vanno in cina...


(seriamente) potrebbero farlo?
[apolitico - mode on]
laggiù vige il regime comunista, è vero... per le industrie questo implica che lo stato possiede direttamente le attività produttive , anche nel caso delle società straniere?
nicscics28 Giugno 2004, 18:12 #9

La qualità cala...

E la disoccupazione in occidente... AUMENTA!
ulk28 Giugno 2004, 18:57 #10
Originariamente inviato da si3v
+ che altro sarà da ridere quando fra 5 anni il governo cinese dirà "bene signori, ora è tutto nostro, potete andare..."
Già è successo in passato in Libia con l'italia... succederà anche con la cina... vedremo poi quanto ridono tutte ste aziende che vanno in cina...


Irrilevante, la conoscenza tecnologica è solidamente in mano agli occidentali, ed anche il mercato è qui da noi.

Ciao.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^