Elevato supporto per il nuovo chipset nForce 3 250

Elevato supporto per il nuovo chipset nForce 3 250

Ben 15 produttori di schede madri hanno annunciato pieno supporto al nuovo chipset nVidia per processori AMD Athlon 64 e Athlon 64 FX

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:58 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAAMD
 
15 tra i principali produttori taiwanesi di schede madri hanno annunciato il proprio pieno supporto alla nuova soluzione nVidia per schede madri Athlon 64, modello nForce 3 250. Tra i produttori segnaliamo ABIT Computer Corp, AOpen, ASUSTeK Computer Inc., Biostar Microtech Int’l Corp., Chaintech Computer Co. Ltd., DFI, EPoX International Inc., Giga-Byte Technology, Jetway Information Co. Ltd., Leadtek, MSI, Shuttle Computer Group, Inc., Soltek Computer Inc. e XFX. Il chipset nVidia nForce 3 250 è evoluzione del modello nForce 3 150, dal quale si differenzia per il link Hypertransport a piena frequenza (800 Mhz con uplink e downlonk a 16bit). Oltre a questo, nel chipset sono integrati controller di rete Gigabit e controller per hard disk Serial ATA, con funzionalità Raid. La disponibilità in volumi del chipset è attesa per i prossimi 2 mesi; è presumibile che un gran numero di schede madri nForce 3 250 verranno esposte in occasione del Cebit di Hannover, il prossimo mese di Marzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Team1707 Gennaio 2004, 16:08 #1

Speriamo che queste spingano sul serio!!!

Questo è l'augurio che mi faccio e almeno anche sotto il profilo delle prestazioni dovuti all'apporto di una buona sckeda madre ora c'è (sulla carta)!

Sempre alla luce di un buon progetto del Chipset... NForce3 non ha dato problemi come NForce2, no?

Apetttiamo e speriamo che faccia la sua buona parte nello spremere a fondo il "ringhioso" A64!

Ciauzzz.
bizzu07 Gennaio 2004, 16:45 #2
Peccato che non abbia i fix...
E speriamo che almeno per questo chipset nvidia riesca a fare dei buoni driver ide.
Sayan V07 Gennaio 2004, 17:08 #3
I chipset non hanno i fix, i proci sono bloccati ... a sto punto un chipset vale l'altro ... uff !!!
lasa07 Gennaio 2004, 17:34 #4
Io aspetto un chipset che permetta OC spinti e stabili, prima o poi dovrà venir fuori......se no dell'A64 che me ne faccio????
Warlord07 Gennaio 2004, 18:21 #5
bah finora trovo che il migliore chipset sia il neonato 755 di sis ....
a parte ad essere l'unico ad avere fix , e' in norma con le prestazioni del chipset via ( anzi di poco ma + veloce ) e cosa positiva costa pokisimo...

negli store online vedevo che la sceda ecs con 755 ( vabbe nn andra' bene per oc ma finora neanche gli a64 sembrano portati a questo aime' ... chissa il 3000+, anche se la cache dimezzata mi smonta un po' ) , costa negli store online sui 105-110€

Kars07 Gennaio 2004, 18:31 #6
Quest'oggi Abit è Nvidia hanno annunciato la rottura della partnership.La scissione non riguarderà soltanto la produzione di schede video ma coprirà anche le future schede madri. fonte: Haedware vault



Ci sara' o no il chipset nforce3 x abit
dragunov07 Gennaio 2004, 20:32 #7
Meno male ci voleva proprio!
Per la storia tra abit e nvidia mi sa che quella che ci perde di più sia abit
ciuccia08 Gennaio 2004, 13:26 #8
Niente Abittona Nforce3 250!?!? No dai e' solo un incubo... !!!!!!!!
red5lion08 Gennaio 2004, 19:13 #9

meglio Nforce3 250 o KT800?

non ne ho testato nessuna per ora..

qualcuno di voi l'ha fatto?
===SOSE===>12 Aprile 2004, 14:47 #10
ma allora le mobo con nForce 3 250 avranno i fix?? mi sembrava di aver letto che non sarà così...

In fondo se senza fix andare oltre i 220-230 mhz di bus è pericoloso per HD e altro a chi conviene prendere un amd64 da tenere max 220*10 quando con delle belle ram si può tenere un Barton almeno a 235-240*10 o addirittura con un molti + alto?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^