CPU Intel Haswell e USB 3.0: intel ufficializza il problema

CPU Intel Haswell e USB 3.0: intel ufficializza il problema

Sarà presumibilmente disponibile solo a fine estate nelle schede madri in commercio la nuova revision dei chipset serie 8, quella C2, che risolve il bug con periferiche USB 3.0

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Abbiamo segnalato con alcune notizie i problemi di compatibilità emersi con i chipset per processori Intel Haswell, nome in codice che identifica la prossima generazione della famiglia Core, riguardanti nello specifico il controller USB 3.0. Il malfunzionamento si verificherebbe nel momento in cui il sistema venga risvegliato da uno stato S3 sleep mode, cioè da una delle più utilizzate modalità di risparmio energetico nelle quali il sistema entra quando non viene utilizzato per tutta la potenza di elaborazione a disposizione.

Questo implicherebbe uno stallo dell'applicazione che stia utilizzando il controller USB 3.0, con la necessità per l'utente di riavviarne l'esecuzione ma senza, pare, perdita di dati di funzionamento. Ad esempio, un processo di riproduzione di un flusso video potrebbe non riprendere autonomamente, come dovrebbe, una volta che il sistema esca dalla fase S3: per riavviare la riproduzione si rende necessario un riavvio dell'applicazione da parte dell'utente.

Intel ha ufficialmente riconosciuto l'esistenza di questo problema rilasciando un documento di product-change notification ai propri partner produttori di schede madri, con i quali si informa il rilascio di una nuova revision dei chipset della serie 8 con la quale il bug verrà corretto.

Il nuovo stepping, indicato con la sigla C2, permetterà quindi di superare questo problema tecnico benché non sia al momento ancora stato definito quando i nuovi chipset saranno resi disponibili e, di conseguenza, implementati sulle schede madri in commercio. Le prime schede madri socket 1150 LGA per processori Haswell dotate di chipset della serie 8 non dovrebbero utilizzare questa revision, e quindi essere ancora soggette al bug con periferiche USB 3.0.

Le informazioni attualmente disponibili indicano una data di fine Luglio per il ricevimento da parte dei produttori di schede madri dei sample finali di chipset C2, adatti alla commercializzazione: questo implica che sino a lla fine di Agosto o ai primi di Settembre le schede madri per CPU Intel Haswell presenti sul mercato saranno dotate di chipset dello stepping precedente, quello con bug. Il problema evidenziato è per sua natura non così grave come quello che aveva portato Intel alla sospensione delle vendite di chipset della serie 6, nel corso della primavera 2011, ma in ogni caso potrà creare non pochi grattacapi tanto ad Intel come ai produttori di schede madri al debutto delle schede madri e dei sistemi basati su questi chipset.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar09 Aprile 2013, 09:36 #1
Quindi l'ipotesi che il problema sarebbe stato sistemato prima della commercializzazione è tramontata.
A questo punto sembra che Intel lo faccia apposta. Avranno scorte di IB da smaltire?
coschizza09 Aprile 2013, 09:44 #2
Originariamente inviato da: calabar
Quindi l'ipotesi che il problema sarebbe stato sistemato prima della commercializzazione è tramontata.
A questo punto sembra che Intel lo faccia apposta. Avranno scorte di IB da smaltire?


quindi per smaltire le scorte delgi SB si crano danni economici e di immagine ? credi sia furbo? a che pro ?
Darkon09 Aprile 2013, 09:45 #3
Bé ormai la produzione, almeno teoricamente, era già avviata da tempo e era quasi impensabile che distruggessero tanti lotti per un problema del genere.

Certo non è mai piacevole ma IMHO economicamente non è che ci fossero altre scelte possibili.
calabar09 Aprile 2013, 10:01 #4
Originariamente inviato da: coschizza
quindi per smaltire le scorte delgi SB si crano danni economici e di immagine ? credi sia furbo? a che pro ?

Non è così semplice.
Si tratta di una decisione che prende in mano più fattori, negativi e positivi.
Sostituire la produzione richiede denaro, blocco della catena di produzione, forse ritardi. Il risvolto positivo sarebbe legato all'immagine, con l'uscita di un prodotto senza bug evidenti. Ma forse ci sarebbe stato anche un risvolto d'immagine negativo, in caso di ritardo e non rispetto delle tempistiche annunciate.
Al contrario lasciare le cose come stanno non richiede costi aggiuntivi (se non quelli per mettere a punto il prossimo step senza il bug), consente di smaltire meglio le scorte di IB e di uscire puntualissimi.

Alla fine avranno bilanciato pro e contro, e preso la decisione.
E naturalmente si tratta di una decisione che non è stata presa ora, ma tempo fa, appena il problema è saltato fuori.
inited09 Aprile 2013, 10:15 #5
Intel...tu vuoi che io "muoro"? Sai che se io dà questo chipset a mio cane, lui viene in tua fabbrica e ti piscia dentro tute sterili? Tua madre a merenda ti dava wafer di silicio?

A parte gli scherzi, ma a chi ci si può rivolgere quando persino il leader del settore ha queste defaillances?!
Itacla09 Aprile 2013, 10:20 #6
E se a qualcuno capita una CPU fallata che "rimborso" avrebbe da Intel?

Obblighino almeno i produttori a mettere un controller USB3 dedicato sulle schede madri dei pre-assemblati, e vendano le prime versioni delle CPU standalone a prezzi più bassi.
Questa sarebbe una parziale pezza.
Mparlav09 Aprile 2013, 10:31 #7
Vorrà dire che passerò ad Haswell a settembre/ottobre, fidando nei produttori che riporteranno in bella mostra la rev. del chipset C2 (come al tempo delle P67).
A meno di "sconti clamorosi" su qualche Mb con chipset C1 (?) prima dell'estate, con affiancato il solito chip NEC USB 3.0 che fa' il suo "sporco lavoro".
Bivvoz09 Aprile 2013, 12:12 #8
Non penso che sia di difficile implementazione un software che disattivi lo stato S3 quando c'è una periferica usb3 connessa.

Personalmente non fregherebbe nulla, visto che lo stato S3 non lo userei mai.
MiKeLezZ09 Aprile 2013, 13:54 #9
Originariamente inviato da: calabar
Quindi l'ipotesi che il problema sarebbe stato sistemato prima della commercializzazione è tramontata.
A questo punto sembra che Intel lo faccia apposta. Avranno scorte di IB da smaltire?

Hanno tutta la prima produzione C1 da smaltire.
La cosa più semplice per Intel è fare finta che il problema sia minore.
Il fatto che la revision C2 sia disponibile a Settembre è solamente una cazzata per permettere ai produttori di schede madre di smaltire le loro scorte di C1.
Probabilmente hanno ritenuto il danno economico provocato dalla futura cattiva pubblicità verso questo comportamento minore rispetto a quello di richiamare tutti i vecchi chip (quindi assorbire l'intero costo) e uscire con quelli nuovi con 1,5 mesi di ritardo (tempo tipico per una produzione e messa in commercio di chip).
Male, molto male, ma ci si adeguerà.
unwinder1309 Aprile 2013, 16:28 #10
Originariamente inviato da: Mparlav
Vorrà dire che passerò ad Haswell a settembre/ottobre, fidando nei produttori che riporteranno in bella mostra la rev. del chipset C2 (come al tempo delle P67).
A meno di "sconti clamorosi" su qualche Mb con chipset C1 (?) prima dell'estate, con affiancato il solito chip NEC USB 3.0 che fa' il suo "sporco lavoro".


Ma è veramente così impellente il passaggio a Hasewell? A meno che tu non sia ancora con un C2D questo giro si può ancora passare. Comunque intel è la 3 volta di fila che combina una stupidata.... Peccato che AMD non ne sappia approffittare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^