Consegne terzo trimestre: i produttori restano cauti

Consegne terzo trimestre: i produttori restano cauti

I produttori taiwanesi di schede madri prevedono una crescita molto contenuta per le consegne del terzo trimestre 2008, per via delle influenze della recessione

di pubblicata il , alle 11:51 nel canale Schede Madri e chipset
 

I tre principali produttori taiwanesi di schede madri, Asustek, Gigabyte, MSI, prevedono che gli effetti della recessione globale si facciano sentire anche sul proprio business: per il terzo trimestre 2008 le stime sono infatti abbastanza conservative, nell'ordine di una crescita sequenziale (ovvero rispetto al secondo trimestre) di appena il 15%.

Nonostante la recessione, a fare da traino alla crescita delle consegne trimestrali sono in questo caso sono i prodotti "di lusso", intendendo con ciò le schede madri destinate alla fascia alta del mercato e al pubblico esigente.

I tre produttori poc'anzi citati, che si rivolgono a questo segmento di mercato, saranno infatti in grado di poter mantenere una pur modesta crescita mentre invece altre realtà come ad esempio ECS e Foxconn, che si rivolgono alla fascia media del mercato ed al segmento entry-level, continueranno ad assistere a quella lieve ma inesorabile flessione nelle consegne che caratterizza il proprio business fin dall'inizio del 2008.

Tra i tre produttori quello che potrebbe nel complesso ottenere una crescita più incisiva è MSI, con le buone performance e la continua espansione del proprio segmento notebook ad influenzare i risultati globali dell'intera azienda.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
otacon8715 Luglio 2008, 12:33 #1

mha...

una crescita di appena il 15%...

qua siamo in recessione e loro si lamentano del 15% di crescita... roba da matti...
v1nline15 Luglio 2008, 13:22 #2
APPENA il 15??
omega72615 Luglio 2008, 13:33 #3
Mi sembra normale che a trainare siail segmento di lusso....
Quando c'è crisi, i ricchi restano ricchi....i poveri muoiono di fame....
za8715 Luglio 2008, 13:58 #4
@ omega 726
hai perfettamente ragione!
Stargazer15 Luglio 2008, 15:54 #5
Originariamente inviato da: omega726
Mi sembra normale che a trainare siail segmento di lusso....
Quando c'è crisi, i ricchi restano ricchi....i poveri muoiono di fame....

Quando c'è troppo finto lusso e sfarzo dappertutto allora molti si accorgono c'è qualcosa che non va
chissà se i pupazzi del g8 ce la fan a sedare sempre tutti quanti

e da noi giustamente i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri benestanti sempre più poveri visto sparisce a poco a poco il ceto medio

a volte leggendo questo http://it.wikipedia.org/wiki/Governo_fantoccio
io mi domando cosa hanno firmato i nostri dell'epoca visto siam pieni di basi usa

l'ente nazionale idrocarburi guardacaso è nato nel 50 tra l'altro...

secondo me tra qualche decina d'anni dovremo noi aiutare i usa dato loro hanno iniziato con noi col piano erp
Al tempo che erano fiorenti appena fuori dal conflitto han dato un saggio di potenza sganciando su hiroshima ma ora...

Se si gonfia in continuazione un palloncino prima o poi scoppia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^