Compatibilità dubbia tra chipset Bearlake e Pentium 4

Compatibilità dubbia tra chipset Bearlake e Pentium 4

Le future piattaforme chipset di Intel supporteranno, benché non ufficialmente, le cpu Pentium 4 e Pentium D

di pubblicata il , alle 16:02 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Alcune indiscrezioni hanno segnalato come Intel avrebbe rimosso il supporto ufficiale alle cpu Pentium 4 e Pentium D nelle future generazioni di piattaforme chipset per sistemi Socket 775 LGA, note con il nome in codice di Bearlake.

La linea di chipset Bearlake dovrebbe comprendere un totale di 6 versioni, qui di seguito evidenziate:

  • Bearlake-Q: il nome sarà Intel Q35; questa soluzione verrà proposta per sistemi desktop business apartenenti alla piattaforma vPro;
  • Bearlake-QF: il nome sarà Intel Q33; questa soluzione verrà proposta per sistemi desktop business apartenenti alla piattaforma vPro;
  • Bearlake-X: il nome sarà Intel X38; soluzione di fascia alta per il mercato degli utenti desktop più esigenti;
  • Bearlake-P: il nome sarà Intel P35; soluzione di fascia alta per il mercato degli utenti desktop più esigenti;
  • Bearlake-G+: il nome sarà Intel G35; soluzione mainstream con chip video integrato;
  • Bearlake-G: il nome sarà Intel G33; soluzione mainstream con chip video integrato.

Il chipset Intel X38 prenderà il posto della soluzione 975X, in commercio dalla fine del 2005, quale proposta top di gamma del mercato. Il controller memoria supporterà moduli DDR3-1333 oltre a fornire supporto a due schede video PCI Express con connessioni 16x elettriche. Intel introdurrà inoltre supporto alla tecnologia PCI Express 2.0 con questa nuova soluzione.

I modelli G33, G35 e P35 verranno proposti nei segmenti di fascia medio alta del mercato; per la soluzione G33 troveremo un chip video integrato con supporto alla tecnologia Intel Clear Video Technology, mentre nel chipset G35 la GPU integrata avrà supporto hardware alle API DirectX 10 con piena compatibilità HDCP.

Il chipset G33 integrerà supporto alla memoria DDR3, anche se limitato al massimo alla versione DDR3-1066; tale limitazione continuerà a restare presente anche nel modello G35, rendendo di fatto lo standard DDR3-1333 una prerogativa della sola soluzione top di gamma Q35.

Alla base della possibile non compatibilità delle cpu Pentium 4 e Pentium D con questi chipset le nuove specifiche che Intel avrebbe delineato per le circuiterie di alimentazione destinate alle schede madri dotate di questi chipset: in alcuni casi, infatti, le richieste di Intel prevedono il supporto massimo di processori con TDP di 65 Watt, mentre in altri casi questo valore aumenta anche sino a 130 Watt.

Le più recenti cpu desktop che Intel ha immesso in commercio, modelli Core 2 Duo, vantano livelli di consumo estremamente ridotti; il TDP, indicatore del massimo consumo raggiungibile durante il funzionamento medio da parte del processore, è indicato in 65 Watt per buona parte di queste cpu. Questo rende compatibili tali processori con le piattaforme chipset Intel Bearlake G33, Q33 e Q35, le cui specifiche prevedono per l'appunto circuiteria di alimentazione 06A con consumo massimo di 65 Watt.

Queste specifiche non permettono di garantire la corretta alimentazione delle cpu Pentium 4 e Pentium D, che vantano livelli di TDP sensibilmente più elevati sino ai 130 Watt delle soluzioni Extreme Edition.

Per i chipset Bearlake G35 e P35 le indicazioni Intel prevedono la compatibilità con le specifiche 05B: di conseguenza sono supportati processori che abbiano un valore di TDP massimo pari a 105 Watt. Per i chipset X38, infine, le specifiche richiedono standard 05A, capace quindi di alimentare correttamente tutte le cpu con TDP massimo pari a 130 Watt. Di consequenza quest'ultima famiglia di soluzioni non avrà problemi a supportare correttamente tutte le famiglie di processori Intel in commercio, sia Core 2 Duo e Quad che Pentium 4 e Pentium D.

Queste indicazioni riguardano le schede madri che Intel immetterà in commercio a proprio nome, con le varie versioni di chipset Bearlake. Pare a questo punto possibile che i produttori di schede madri taiwanesi adotteranno circuiterie di alimentazione compatibili anche con i processori Pentium 4 e Pentium D dal consumo più elevato, così da assicurare compatibilità con queste cpu nel momento in cui i clienti domanderanno tale funzionalità.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito VR-Zone, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MakenValborg11 Gennaio 2007, 16:24 #1
Mh...
mi compro una mobo intel (o asus o gigabyte o abit o dfi) con un chipset intel top di gamma che sicuramente costera più di 250€ ,per metterci su un p4 o un celero D?Direi propio di no....
Quindi chissenefrega se non sono compatibili....
Dexther11 Gennaio 2007, 16:38 #2
Scusate ragazzi, per quando è prevista la commercializzazione in massa di mobo con questi chipset? Terzo trimstre 2007?
andw711 Gennaio 2007, 16:41 #3
sbaglio o qui qualcuno (non so se sia la intel o chi pubblica queste "indiscrezioni" sta dimenticando l'esistenza dei Core 2 Quad, visto che hanno un TDP di 130W?
Dexther11 Gennaio 2007, 16:43 #4
Originariamente inviato da: andw7
sbaglio o qui qualcuno (non so se sia la intel o chi pubblica queste "indiscrezioni" sta dimenticando l'esistenza dei Core 2 Quad, visto che hanno un TDP di 130W?


il problema si pone solo per le versioni del chipset per utenze entry-level

non si può pensare che il quad sia incompatibile con Bearlake q -qf ed x...

Per i chipset X38, infine, le specifiche richiedono standard 05A, capace quindi di alimentare correttamente tutte le cpu con TDP massimo pari a 130 Watt. Di consequenza quest'ultima famiglia di soluzioni non avrà problemi a supportare correttamente tutte le famiglie di processori Intel in commercio, sia Core 2 Duo e Quad che Pentium 4 e Pentium D.
MakenValborg11 Gennaio 2007, 16:45 #5
Originariamente inviato da: Dexther]penso che il problema forse si ponga solo per le versioni del chipset per utenze entry-level

[COLOR=Red]non si può
x...


appunto, ho idea che all'uscita di queste soluzioni i quad saranno un po' come un e6600 oggi, parlandio di diffusione..quindi questi chipset dovrebbero essere pienamente compatibili..
Fray11 Gennaio 2007, 16:46 #6
già DDR3?
farinacci_7911 Gennaio 2007, 16:47 #7

Anche se è difficile che...

...qualcuno acquisti schede madri di nuova generazione per affiancarci un Pentium 4 (caso limite se un utente ha una delle ultime CPU pre-Core e vuole fare un upgrade della sola scheda madre....ma perchè???), trovo giusto che i costruttori implementino di loro iniziativa la possibilità di utilizzare qualsiasi CPU senza la discriminante della circuiteria di alimentazione.
Già ci sono molti parametri da valutare nell'acquisto di una MB, meglio semplificare il lavoro agli utenti che aggiungere variabili.

Sinceramente però, il mondo dei PC sta diventando troppo "veloce": non fai in tempo a comprarti una soluzione TOP di gamma che nel giro di pochi mesi arrivano gli annunci del successore e al massimo dopo 12 mesi (ormai anche meno) il tuo acquisto si è svalutato.
Non parlo certo di prestazioni, quelle rimangono, ma di valore in se.
VisioN8811 Gennaio 2007, 16:49 #8
...Ma quando usciranno???<<<====================???

Mi consigliate di cambiare mobo adesso o di aspettare? Ho intenzione di ordinare una Striker Extreme, quindi non vorrei comprare una cosa gia vekkia...
MakenValborg11 Gennaio 2007, 16:51 #9
@farinacci:

non discuto questo , ma oggi come oggi, prendere il top di gamma che adesso è 975 o 680 ha senso solo se vuoi overclockkare, quindi se devo usare un p4 non ha senso andare a spendere una valanga di soldi in una mobo da super overclok, mi compro la asrock che va da dio e costa un botto di meno con un cipset anche vecchiotto, che tanto per farlo funzionare basta e avanza
MakenValborg11 Gennaio 2007, 16:52 #10
Originariamente inviato da: VisioN88
...Ma quando usciranno???<<<====================???

Mi consigliate di cambiare mobo adesso o di aspettare? Ho intenzione di ordinare una Striker Extreme, quindi non vorrei comprare una cosa gia vekkia...


ormai con il ritmo in cui arrivano le innovazioni, ogni 6 mesi l'hardware è vecchio...quindi se devi comprare compra..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^