Cinque Southbridge per Smithfield

Cinque Southbridge per Smithfield

Intel proporrà cinque diverse versioni di southbridge per le future piattaforme dual-core basate su processore Smithfield

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:15 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Secondo alcune fonti vicine ai produttori taiwanesi di schede madri, Intel ha intenzione di introdurre sul mercato cinque diverse versioni del south-bridge ICH7 destinate a piattaforme basate sul futuro processore Smithfield dual-core.

Oltre al modello ICH7 standard, verranno proposti i modello ICH7 DH per sistemi dedicati all'intrattenimento, ICH7 DO per sistemi destinati ad impieghi di tipo "digital-office", ICH7 DE per applicazioni digital-enterprise e ICH7 R per applicazioni di storage RAID.

Modello

Segmento di mercato

Principali tecnologie supportate

ICH7

PCs

4 porte Serial ATA
4 slot x1 PCIe
interfaccia SPI

ICH7 DH

Entertainment PCs

Matrix Storage (RAID 0/1/10)
6 slot x1 PCIe
Gestione energetica Energy Lake

ICH7 DO

Digital office

iAMT, Matrix Storage (RAID 0/1/10)
6 slot x1 PCIe

ICH7 DE

Digital enterprise applications

iAMT, Matrix Storage (RAID 0/1/10)
6 slot x1 PCIe

ICH7 R

RAID storage applications

Matrix Storage (RAID 0/1/10)
6 slot x1 PCIe

I modelli ICH7 DO e ICH7 DE supporteranno Active Management Technology, mentre i restanti modelli ICH7 DH, ICH7 DE e ICH7 R supporteranno Matrix Storage Tecnology. Queste versioni di southbridge potranno opereare in abbinamento con tre chip north-bridge: Glenwood, Lakeport P e Lakeport G.

I produttori taiwanesi di schede madri dovrebbero iniziare lo sviluppo di schede madri con supporto a processori dual-core per la fine dell'anno, ovvero il periodo in cui Intel dovrebbe rendere disponibile i primi sample di chip northbridge e southbridge.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxP426 Ottobre 2004, 11:00 #1
Mi permetto di chiedere un aiuto qui visto che sono quasi in tema (dalle assistenze uffiaciali ho ricevuto risposte molto contraddittorie).

In una mobo con ICH6R ho 4 porte s-ata. Sulle prime due porte ho installato due dischi in modalità raid 0 (funzionano perfettamente). Volevo installare un terzo disco s-ata su una delle due porte rimanenti, ma il disco viene visto solo dal bios del controller raid ma non dal pannello di controllo di Windows.

La mia ipotesi è che non posso montare un terzo disco singolarente ma ne dovrei montare 2 ricreando un nuovo array.

Qualcuno ha fatto prove in merito?
il Biondo26 Ottobre 2004, 11:10 #2
Sei andato in gestione disco e l'hai inizializzato?
MaxP426 Ottobre 2004, 11:40 #3
Originariamente inviato da il Biondo
Sei andato in gestione disco e l'hai inizializzato?

Questa è strana... avevo provato ad inizializzarlo, ma il disco non era visibile. Ho riprovato adesso giusto per sicurezza ed ora c'è (senza bisogno di inizializzarlo).
Tra le due prove ho aggiornato il bios...
Sig. Stroboscopico26 Ottobre 2004, 13:43 #4
^^
Il windows è sempre lo stesso... più lo riavvii meglio va e più problemi si risolve da solo... (ieri mi si era inchiovato un 2k pro... mi ero messo a fare il backup perchè mi pareva effettivamente andato... quasi non partiva... finito il bakup, riavvio un'ultima volta e riprende ad andare meglio di prima... argh... maledetto!)

Ciao!
Helstar26 Ottobre 2004, 15:37 #5
Non perdiamo di vista l'argomento.
Mi sembra di capire che c'e' bisogno di un nuovo progetto di mobo per supportare i processori dualcore.
Se non sbaglio vuol dire che nessuna scheda madre venduta odiernamente li supportera' = cambio di mobo forzato per tutti i poveri intellisti che vorranno fare un upgrade da Prescotto su 775.
nonikname26 Ottobre 2004, 16:47 #6
COminciamo con la lettura dei tarocchi.....
Ale198126 Ottobre 2004, 21:22 #7
Originariamente inviato da Helstar
Non perdiamo di vista l'argomento.
Mi sembra di capire che c'e' bisogno di un nuovo progetto di mobo per supportare i processori dualcore.
Se non sbaglio vuol dire che nessuna scheda madre venduta odiernamente li supportera' = cambio di mobo forzato per tutti i poveri intellisti che vorranno fare un upgrade da Prescotto su 775.

Mi sembra molto improbabile anche per Amd che con gli attuali chipset possa supportare i dual core!!!!
xeal26 Ottobre 2004, 22:47 #8
Originariamente inviato da Ale1981
Mi sembra molto improbabile anche per Amd che con gli attuali chipset possa supportare i dual core!!!!


Se non ricordo male, AMD ha dichiarato che basterà aggiornare il bios. A pensarci bene, c'è una notevole differenza tra le funzionalità dei chipset per i proc. Intel e gli AMD: i primi devono gestire anche l'accesso in memoria per tutte le cpu fisiche installate, mentre le cpu Amd integrano il memory controller, che molto probabilmente i dual core condivideranno (un solo core accede in memoria e l'altro sfrutta il memory controller mediante hyper transport), di conseguenza, il chipset non dovrà fare necessariamente un maggior lavoro o avere una circuiteria più complessa: è più importante che il bios riconosca correttamente i due core per fornire la corretta alimentazione, e ovviamente che faccia altrettanto il s.o. per allocare correttamente le risorse al sistema, per il resto l'interazione tra i vari componenti della MB e le periferiche non dovrebbe cambiare sostanzialmente.
cdimauro27 Ottobre 2004, 09:02 #9
Originariamente inviato da Ale1981
Mi sembra molto improbabile anche per Amd che con gli attuali chipset possa supportare i dual core!!!!

Basterà un semplice aggiornamento del bios, come ha scritto xeal.
midian28 Ottobre 2004, 15:02 #10
scusate ma come funziona il raid 10????
cè anche qualche guida sul sito che parla delle varie caratteristiche e dei vari tipi di raid esistenti??grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^