Chipset: ATI batte SiS nel quarto trimestre?

Chipset: ATI batte SiS nel quarto trimestre?

Nell'ultimo trimestre dell'anno le consegne di chipset di ATI Technologies potrebbero superare di poco quelle di SiS

di pubblicata il , alle 16:51 nel canale Schede Madri e chipset
ATI
 

Le compagnie di schede madri dichiarano che le consegne di chipset da parte di ATI Technologies potrebbero superare la quota di otto milioni di unità stimata da Mercury Research nel quarto trimestre dell'anno.

Silicon Integrated Systems potrebbe, di contro, mancare la stima elaborata da Mercury per il medesimo periodo a causa di un problema di componenti che ha influenzato le consegne del mese di Ottobre.

Secondo le proiezioni elaborate dalla compagnia di analisi, SiS dovrebbe raggiungere il terzo posto nel mercato globale di chipset, con 8,8 milioni di unità consegnate mentre ATI è prevista registrare un incremento di consenge dell' 80% su base trimestrale.

I produttori di schede madri sono convinti che per l'ultimo trimestre dell'anno la compagnia canadese riuscirà a superare leggermente i risultati di SiS, sebbene quest'ultima sia rimasta volutamente conservativa in merito alle proprie stime.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MiKeLezZ07 Dicembre 2005, 17:25 #1
Ma ATI tutte queste vendite le fa con...? L'integrato dei portatili?
Perchè su desktop c'è ben poca roba.
Andrea Di Giovanni07 Dicembre 2005, 18:01 #2
su desktop ne vende a sufficienza, non dubitarne
dwfgerw07 Dicembre 2005, 19:58 #3
ATi fa chipset dal basso costo ecco giustificato un volume così alto
nVidia registra circa 7 milioni di chipset venduti ma sono tutti riferiti alla fascia alta di mercato, nell'entry level solo ora si vedono i chipset Geforce 6100/6150 che sono ottimi perchè hanno in comune tutte le caratteristiche degli nforce 4 ma ad un costo inferiore. Troviamo quindi il firewall, la gestione avanzata del RAID PATA/SATA ed altre cosette presenti nei chipset di facia più alta.
ATi utilizza invece south bride ULi per la propria piattaforma, che non sono certo all'altezza di altre soluzioni
Kanon07 Dicembre 2005, 20:56 #4
che non sono certo all'altezza di altre soluzioni

e vai coi pregiudizi
Berno07 Dicembre 2005, 21:02 #5
Veramente il southbridge uli è ottimo mentre al contrario quello ati non è un granchè, per questo molti produttori usano i sb uli...
IL PAPA07 Dicembre 2005, 23:35 #6
Aggiungo che ULI sta proponendo ottime soluzioni sia per quanto riguarda i northbridge che per quanto riguarda i southbridge.
Ma i giudizi negativi che leggo al riguardo sono poi supportati da risultati ufficiali in merito? o si basano sul semplice pregiudizio che il nome ULI assomiglia ad una tribù mongola dell'uomo di Neanderthal?
MiKeLezZ07 Dicembre 2005, 23:42 #7
Originariamente inviato da: IL PAPA
Aggiungo che ULI sta proponendo ottime soluzioni sia per quanto riguarda i northbridge che per quanto riguarda i southbridge.
Ma i giudizi negativi che leggo al riguardo sono poi supportati da risultati ufficiali in merito? o si basano sul semplice pregiudizio che il nome ULI assomiglia ad una tribù mongola dell'uomo di Neanderthal?

Sono più propenso per la seconda.
C'è da dire che... insomma... regna la desolazione. O nforce, o ULI.. o VIA.. O è zuppa o è pan bagnato, ragazzi.
Poi, con il fatto che il chipset si è sgravato dell'incombenza del memory controller, bene o male le soluzioni si equivalgono e son tutte buone (basta non far cazzate..).
Appunto di fare clamorosi scivoloni, come il SB450 di ATI, nato monco (dove è SATAII? e la velocità USB 2.0 decente?).

Che su desktop ne venda a sufficienza, ne dubito, e non poco, visto che il chipset è uscito praticamente da 2 settimane, e solo ora si vedono (timidamente) uscire le prime M/B (neppure poi in tante varianti), quindi... mi vien da pensare che li vende da altre parti.
Andrea Di Giovanni08 Dicembre 2005, 00:26 #8
Ti aspettavo con il tuo commento contro ATI, caro MiKeLezZ

I tuoi dubbi sono leciti, forse quando leggerai i dati di Mercury Research sulle quantità ti chiarirai tutti i dubbi

Ero qui che aspettavo che tu postassi il tuo ovvio commento

Prova a chiedere ad INTEL che ha adottato il chip XPRESS200 sulle proprie schede madri a marchio INTEL se lo trova buono o meno. Ah, a proposito INTEL non le vende solo inItalia le schede madri con il chipset ATI, trovi ?
cionci08 Dicembre 2005, 00:59 #9
Originariamente inviato da: Andrea Di Giovanni
Ti aspettavo con il tuo commento contro ATI, caro MiKeLezZ

Non vedo perchè attaccare così MiKeLezZ, dopo tutto ha detto solo che il southbrdge ATI non è un gran che (e non ha nemmeno detto che gli altri sono meglio)... Tra l'altro è dimostrato dai fatti, visto che molti produttori (non so la mobo Intel in questione) utilizzano un southbridge ULi in abbinamento al northbridge Xpress 200...sicuramente più ricco di feature di quello ATI e privo di alcuni difetti riscontrati su quello ATI (come la velocità delle porte USB 2.0)...
bartolino320008 Dicembre 2005, 02:34 #10
Originariamente inviato da: IL PAPA
Aggiungo che ULI sta proponendo ottime soluzioni sia per quanto riguarda i northbridge che per quanto riguarda i southbridge.
Ma i giudizi negativi che leggo al riguardo sono poi supportati da risultati ufficiali in merito? o si basano sul semplice pregiudizio che il nome ULI assomiglia ad una tribù mongola dell'uomo di Neanderthal?


Per fortuna che c' è anche ULI.
Io mi sto trovando benissimo con il chipset M1695 e la Asrock in signa.
E col pc non faccio pum pum sui videogame anche se ogni tanto non disdegno
Grazie ULI, mi hai fatto risparmiare un bel po' di soldi considerando che mi sono tenuto ancora la mia VGA su AGP e che potrò cambiarla quando mi converrà di più
Altro che tostapane NF4 o queste altre soluzioni...

Riguardo la news non è che attualmente paragonare le vendite di Ati rispetto a SIS faccia poi così tanto scalpore, almeno da come la vedo io...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^