Chipset 945P per la nuova scheda madre Abit, modello AL8

Chipset 945P per la nuova scheda madre Abit, modello AL8

Al pari di tutti i principali produttori taiwanesi, anche Abit si prepara al lancio di nuove schede madri basate sui chipset Intel della famiglia 945

di pubblicata il , alle 08:24 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

A seguito dell'annuncio dei nuovi chipset Intel della famiglia 945, destinati a processori Pentium 4 Socket 775 LGA e Pentium D Dual Core, vari produttori taiwanesi si apprestano a introdurre nuove schede madri.

abit_945_photo.jpg

Tra questi troviamo anche Abit, produttore da sempre attento alle esigenze degli utenti più appassionati che cerca di proporre soluzioni con funzionalità particolari nei propri modelli.
La nuova proposta è il modello AL8, basata per l'appunto su chipset Intel 945P e dotata di supporto ufficiale alla frequenza di bus Quad Pumped di 1.066 MHz e alla memoria DDR2 667.

La scheda utilizza un layout molto simile a quello di altre schede madri Abit per processori Socket 775 LGA; da segnalare il dissipatore di calore montato sul north bridge del chipset 945P, ruotato di 90 gradi verso destra così che la ventola di raffreddamento soffi aria che vada anche a raffreddare la parte posteriore della scheda video.

A differenza di altre schede madri per processori Socket 775 LGA basate su questo chipset, Abit ha scelto di non integrare nella scheda AL8 due Slot PCI Express 16x per schede video, supportati dal chipset in configurazione 16x per il primo Slot e 4x per il secondo. In ogni caso, setup di questo tipo non permettono di utilizzare la modalità SLI di NVIDIA, almeno per adesso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cionci27 Maggio 2005, 08:34 #1
Ma come è stupido il layout di Abit con il floppy laggiù in fondo e l'alimentazione accanto all'ide
grendinger27 Maggio 2005, 10:27 #2
In effetti il connettore floppy ha una posizione a dir poco scomoda.
Però più di tutto mi lascia perplesso il connettore di alimentazione; penso a come si posizioneranno i cavi per arrivarci... mmmhhh
Noto anche che c'è 1 solo canale IDE, chiaro segnale che stiamo per abbandonarlo del tutto (appena master e lettori SATA arriveranno in volumi...).

Ciauz
dr-omega27 Maggio 2005, 11:20 #3
Io il floppy l'ho abbandonato (deo gracias) un paio di anni fa quando ho preso la nf7-s, quindi la posizione del connettore di questa unità stra-stra-stra-vetusta non mi preoccupa.

Invece la posizione del connettore di alimentazione proprio non la capisco, perchè hai il mazzo di cavi più voluminoso proprio in mezzo alle OO.

Boh!

Forse, chi ha i cavi dell'alimentatore lunghi e un po' di spazio dietro alla s.m. ce la fa ad occultarli.Per avere una cosa decente bisogna obbligatoriamente darsi al modding.
ChenDream27 Maggio 2005, 12:15 #4
Più che altro il floppy serve ancora a volte per creare dei dischetti dei driver tipo controller raid per l'installazione dei sistemi operativi o per chi a scuola o al lavoro li usano ancora. Io personalmente non ce l'ho il lettore floppy quando riapro il computer ce li reinstallo...
grendinger27 Maggio 2005, 12:47 #5
Originariamente inviato da: ChenDream
Più che altro il floppy serve ancora a volte per creare dei dischetti dei driver tipo controller raid per l'installazione dei sistemi operativi o per chi a scuola o al lavoro li usano ancora. Io personalmente non ce l'ho il lettore floppy quando riapro il computer ce li reinstallo...

Infatti; non lo si usa certo più come dispositivo di archiviazione (ma c'è ancora chi lo fa, come certi miei clienti che puntualmente rispedisco indietro perchè il floppy è illeggibile... ).
E poi, dai, un pochino ci siamo affezionati...

Ciauz
JohnPetrucci27 Maggio 2005, 14:40 #6
Io il floppy lo uso per i driver del controller raid e di qualche periferica che ho acquistato in passato e che ha i floppy originali per i driver, ma soprattutto quando aggiorno dei bios via dos.
Quindi l'uso è limitatissimo ma ancora esistente.
gil2802127 Maggio 2005, 15:50 #7
In effetti il floppy non può essere ancora abbandonato del tutto, soprattutto per istallazione di driver o boot
mjordan27 Maggio 2005, 16:43 #8
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Io il floppy lo uso per i driver del controller raid e di qualche periferica che ho acquistato in passato e che ha i floppy originali per i driver, ma soprattutto quando aggiorno dei bios via dos.
Quindi l'uso è limitatissimo ma ancora esistente.


Gia'. Poi c'e' da dire che in alcune situazioni critiche, quando ci serve il floppy, ci serve il floppy e basta Rare, ma quando serve serve.
mjordan27 Maggio 2005, 16:45 #9
In ogni caso le ABIT esercitano su di me un fascino particolare. Non so perche', ma e' cosi...
CoolSh@rK27 Maggio 2005, 21:28 #10
Gente adesso questa me la spiegate:

sulla mia mobo attuale (intel d865 perl) ho ben 5 slot pci:

1. scheda video
2.scheda audio
3.scheda d'acquisizione tv
4.scheda di rete
5.pci vuoto, ma monto un multireader della trust sul case

ora mi chiedo: come mai le nuove schede montano cosi' pochi slot PCI? :/
Se ci penso bene calcolo che cmq: lo slot della video va con la pciexpr, e ci siamo, lo slot della lan se ne va con la gbit () lan della mobo, lo slot della audio non se ne va e resta li, lo slot della acq tv resta anch'esso li...
Dico se comprassi una scheda del genere collegherei l'acq video e l'audio.. e poi........? stop? mi sembra una stupidagine, o forse sn io che sn tarato :S

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^