Chipset 865P con supporto non ufficiale al bus a 800 Mhz

Chipset 865P con supporto non ufficiale al bus a 800 Mhz

Vari produttori taiwanesi stanno lanciando sul mercato schede madri Socket 478, per cpu Intel Pentium 4, con chipset 865P Springdale e supporto al bus Quad Pumped a 800 Mhz

di pubblicata il , alle 08:50 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 
La famiglia di chipset Intel Springdale si compone di 3 differenti modelli: 865PE, con supporto al bus a 800 Mhz, 865G, che prevede in più il sottosistema video integrato nel chipset, e infine il modello 865P sprovvisto del supporto ufficiale alla nuova frequenza di bus Quad Pmped di 800 Mhz.

Vari produttori taiwanesi stanno lanciando sul mercato schede madri Socket 478, per cpu Intel Pentium 4, con chipset 865P Springdale e supporto al bus Quad Pumped a 800 Mhz.

Per alcuni modelli, le versioni 865P e 865PE sono basate sullo stesso PCB; per questo motivo un semplice aggiornamento del bios con quello della versione basata su chipset 865PE permetetrebbe di integrare supporto alla frequenza di bus Quad Pumped di 800 Mhz, oltre che al controller memoria Dual DDR 400.

Resta ovviamente sottinteso che Intel non certifica i chipset 865P per operare stabilmente alla frequenza di bus di 800 Mhz; riprogrammare il bios di una scheda madre utilizzandone una versione per altro modello, inoltre, potrebbe far sorgere notevoli problemi di stabilità operativa o danneggiare irrimediabilmente la propria scheda madre.
Consigliamo pertanto questo tipo di operazioni solo agli utenti più appassionati, consci del tipo di operazioni che stanno eseguendo sul proprio hardware.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TechnoPhil03 Giugno 2003, 09:43 #1
Almeno ora lo sappiamo...
Sig. Stroboscopico03 Giugno 2003, 10:21 #2
vuol dire che non tutti i chipset sono compatibili o che a Intel non conviene dire che il chipset è completamente compatibile?

O è il solito discorso dell'aggiornamento di firmware e bios vari?

ciao!
lasa03 Giugno 2003, 12:06 #3
Mi sa che non è altro che un i845 rimarchiato.......
paulgazza03 Giugno 2003, 13:22 #4
O forse gli esemplari venuti meglio li marchiano 865PE, mentre quelli che per marginali difetti non riescono ad andare a 800 vengono marchiati 865P.
In fondo anche il PAT dell'875 non e' altro che un processo di [u]validazione[/u] del silicio, quindi nessuno stratagemma architetturale.
tisserand03 Giugno 2003, 13:26 #5

L'ennesima presa per il cxxo

Vorrei, posso, voglio, devo, non devo, non vorrei...ma se..., ci vorrebbe una maggiore chiarezza da parte di imprese che operano nell'alta tecnologia (!?) oppure sono solo dei tecnocrati dell'imbroglio. la seconda che hai detto.
Eugeni BERZIN03 Giugno 2003, 20:59 #6
Di sicuro il rischio è ben maggiore di quello che si corre flashando il bios delle radeon. Dopotutto se sbagli, una skeda video la recuperi, una skeda mamma no!
Cemb03 Giugno 2003, 22:15 #7
Beh, se hai il dual bios la salvi tranquillamente! E se non ce l'hai puoi sempre riprogrammare il bios (con una copia funzionante) grazie a un programmatore di EPROM. Certo, se non ce l'hai devi rivolgerti a un negozio, e sono almeno 20€ che ti partono.. Però si può fare. Byez!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^